Peli sulle braccia: togliere, schiarire o tenere?

La mia soluzione per peli sulle braccia evidenti è la depilazione con la ceretta, soprattutto a chi come me parte da una base decisamente “mediterranea”.

In questo articolo vi spiego in quali casi depilarsi è meglio che decolorarli, in base al tipo di pelo e di carnagione.
Con la ceretta i peli si indeboliscono da subito e si diradano molto, al punto che potrete evitare di toglierli anche per lunghi periodi: non è infatti assolutamente vero che una volta iniziato bisogna depilarsi per sempre!

Prendiamo una ragazza in pantaloncini e T-shirt come tante se ne vedono in questo periodo, con le gambe perfettamente depilate ma tanti peli scuri sulle braccia, a contrasto con la sua pelle chiara: apparirà poco curata, perché l’inestetismo catalizzerà tutta l’attenzione (e i commenti malevoli delle tante arpie che ci circondano). Facendo la ceretta non sarete più additate come “quella con le braccia pelose”.
Le ragazze coi peli delle braccia molto fini o chiari, sono esentate dal depilarsi e dal continuare a leggere (e, aggiungo, anche dal preoccuparsi). 😉

Veniamo, allora, alle diverse ipotesi che noi more abbiamo a disposizione, tentando di individuare il miglior risultato in termini di efficacia e tempo necessario:

  • Lasciarli così, non se ne parla proprio.
  • Decolorazione: ottima idea se i peli sono abbastanza fini e non numerosissimi. L’ideale per prepararli all’estate e con l’esposizione al sole diventeranno perfettamente biondi.
    Aspetti negativi: se schiariti troppo spesso, i peli si ispessiscono (fonte: le mie braccia, confermano la dermatologa e l’estetista), in quanto la crema decolorante, come questa che ho sempre usato io, contiene una percentuale di acqua ossigenata, che comunque bene alla pelle non fa. Inoltre, dei peli già spessi potrebbero restare di un biondo aranciato, o, se molto numerosi, creare una sorta di parrucca bionda sulle braccia, risultando così ugualmente vistosi. In definitiva: adatto solo a pelurie castano chiare e fini, che hanno solo bisogno di una leggera decolorazione.
  • Depilazione: eccellente, avremo le braccia lisce e davvero morbide, almeno per un po’.
    Ceretta: con l’uso continuativo di questo metodo i vostri peli diventeranno sempre meno, sempre più sottili e sempre più rallentati.
    Aspetti negativi: BISOGNA PARTIRE PER TEMPO. Se come me avete dei peli di una certa consistenza e colore, i primi mesi di ceretta la ricrescita sarà fastidiosa, brutta, a volte sotto pelle. Per questo sconsiglio vivamente di iniziare a strappare a maggio-giugno, perché sarete costrette ad usare il silk epil per avere pace e non vedere peli spezzati. Dopo quasi un anno di cerette alle braccia (assolutamente non continuative, d’inverno mi è capitato di lasciarli stare un mese o due) sono passata da peli scuri e spessi a un risultato sorprendente: la ricrescita è veramente chiarissima e fine, tanto che ormai potrei uscire con la ricrescita e non se ne accorgerebbe nessuno, e sono talmente chiari rispetto a prima che con una decolorazione diventano invisibili.
    Tutte le amiche che mi hanno seguita nel farsi la ceretta alle braccia ora ne parlano come di una vera e propria liberazione da un tormento soprattutto psicologico, che ci ha sempre condizionate nel vestirci e nel sentirci a nostro agio.
    Crema depilatoria e rasoio: no, no e ancora no. Oltre ad essere, in termini di economia di tempo, poco vantaggiosi, hanno altri aspetti terrificanti da non sottovalutare: la crema depilatoria contiene acidi corrosivi che sciolgono la cheratina, sarebbe in grado anche di scioglierci le unghie…ad ogni modo, essa indebolisce la pelle, taglia a metà il pelo e dopo poco tempo questo sarà di nuovo lì. Il rasoio addirittura fa accestire i peli e vi ritrovereste la stessa quantità di peli, più grossi (la base che esce è molto più robusta della punta già tagliata), ruvidi e pruriginosi, da togliere quasi quotidianamente, La ceretta, invece, dura più a lungo e col tempo indebolisce i peli, che appariranno più fini e più radi.

Se per motivi di pelle delicata non potete assolutamente utilizzare ceretta o silk épil, vi consiglio di procedere a decolorarli più volte l’anno ma solo quando necessario: sarà sicuramente un male minore rispetto al rasoio!

E gli uomini? Cari signori, datemi ascolto, farvi vedere in giro coi peli delle braccia decolorati potrebbe essere una scena esilarante per chiunque vi incontri… Ugualmente sconsiglio la depilazione maschile, se non in casi di necessità sportive o per questioni di effettivo eccesso di peluria. Insomma, se non vi si vede nemmeno un cm di pelle è un conto, altrimenti lasciate perdere. L’uomo femmineo piace solo agli stilisti.
In compenso potreste trovare interessante la rubrica The Gentleman, dove Sir Alex parla di rasatura classica: da non perdere il suo articolo su quale rasoio di sicurezza scegliere!

Se questo articolo ti è piaciuto e ti piacerebbe conoscermi meglio, metti un “mi piace” alla mia pagina facebook, oppure puoi ricevere tutti i miei nuovi articoli via mail semplicemente iscrivendoti alla newsletter (è gratis 😉 ). Per informazioni o suggerimenti, leggerò con molto piacere ogni commento che mi lascerete! 🙂 Spero di esservi stata utile! A presto! Dorothy

Vuoi leggere qualcos’altro?

Newsletter-iloveremunni

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

25 pensieri su “Peli sulle braccia: togliere, schiarire o tenere?

  1. Io :) says:

    Ciao! I miei peli non sono lunghissimi e nemmeno molto scuri però si notano ugualmente (lo dico perchè ho visto ragazze messe in stato davvero peggiore). Sono arrivata a luglio perchè ero indecisa se fare o no la ceretta -dall’estetista- per paura che crescessero più duri e scuri come ho letto da altre parti, pensi che sono paure che posso togliermi dalla testa? Non vorrei apparire peggiore di prima!

    • ILoveRemunni says:

      Ciao! 🙂
      Chi ti dice che riscrescono più duri e scuri o non si è mai fatta la ceretta alle braccia o usa il rasoio. Io sono una di quelle pelli bianchissime con peli molto lunghi e scuri…se ti facessi vedere una foto della mia riscrescita dopo una decina di cerette, rideresti, perchè sono chiari, corti e pochissimi! 🙂
      Vai tranquilla, ti toglierai un peso e probabilmente ti dureranno fino a fine estate! 😉

  2. Anto says:

    Ciao, allora, come giustamente hai detto, col rasoio, la base da cui il pelo ricresce è più grossa. Il pelo in pratica se lasciato, dopo tagliato, perde la punta e raggiunge la stessa lunghezza di prima, rimanendo così uniformemente grosso, poichè la nuova punta corrisponde a quella che una volta era la base.
    Dovrebbe essere un effetto temporaneo, che da l’impressione che il pelo sia evidentemente diventato più grosso, il follicolo, tuttavia non si espande di certo in seguito alla rasatura, da quanto ho capito fa solo ricrescere il pelo da dove l’ha lasciato. Un pelo corto poi, specie se senza punta è effettivamente più duro e tozzo di uno lungo.
    Ma poi, una volta finita la vita del pelo, sulla cui lunghezza totale, il taglio non ha effetto, quello nuovo dovrebbe essere uguale al precedente.
    Però questa percezione, rende tuttavia comprensibile, come effettivamente il rasoio, su zone come le braccia non sia proprio indicato, in generale.
    Se invece lo scotto di doverci stare dietro con regolarità è scelto consapevolmente come fasditio minore rispetto al vantaggio di essere rapido ed indolore, ovviamente è un altro discorso :).
    A presto.

    • Dorothy says:

      Ciao! Purtroppo non si tratta di un effetto temporaneo, in quanto per sostenere un pelo più grosso capita che anche la base tenda a irrobustirsi, nessuna di noi lo lascerebbe tornare alla lunghezza originaria per verificare se si ammorbidisce o no…e il pelo del ciclo vitale successivo subirà il medesimo trattamento.
      Non si tratta di una percezione psicologica, è una sensazione tattile ben definita e fastidiosa per noi e per chi ci tocca…
      Invece, eradicando il pelo ed estraendo il bulbo , si sottopone quest’ultimo a uno stress che ne causa l’indebolimento e col tempo anche l’incapacità di rigenerarsi: il beneficio a lungo termine è proprio quello di avere una ricrescita sempre più sottile, chiara e poco folta.
      Si tratta proprio di due ricrescite diverse, e non ci sono santi: col rasoio i peli diventano una grattugia, con la ceretta diventano pelurietta morbida.

      Come beneficio immediato, la ceretta si fa una volta ogni mese o due, il rasoio minimo ogni settimana, con frequenza crescente e “standoci dietro con regolarità” proprio per la ruvidità del pelo in uscita (il che è davvero disgustoso)… senza contare che il tempo necessario per depilare le braccia con la ceretta e col rasoio è pressochè identico (e il dolore di una ceretta alle braccia è ridicolo, meno di un pizzicotto…anzi, sarà bene che prima o poi faccia un post su come farla al meglio). 😉

      Per quanto ognuno possa restare dell’idea che preferisce, l’esperienza mi suggerisce a caratteri cubitali che il rasoio sia il peggior nemico della pelle liscia a lungo termine, specie su ragazze che partono da una base marcatamente mediterranea. Se consideri anche che le braccia sono raramente soggette a follicolite e varici, quindi la ceretta spesso non causa irritazioni in zona, non c’è più alcun motivo per cui qualcuno dovrebbe preferire star lì ogni due giorni col rasoio. 😉

      Buona serata!
      Dorothy

      • Anto says:

        Grazie della risposta.
        Interessante, non avevo mai pensato che la radice potesse fare più sforzo per sostenere il pelo rasato, però mi suona strano, poichè si tratta dello stesso pelo che continua a crescere dalla base. lo sforzo di sostegno maggiore credo possa obiettivamente verificarsi fondamentalmente solo in due condizioni, se il pelo diventa più lungo o se il pelo acquisisce una massa maggiore, questo potrebbe al limite accadere solo se il pelo privo della punta riuscisse a raggiungere la lunghezza originaria, al limite potrebbe accadere allora, ma di solito viene rasato prima. E tale pelo, rasato peserà comunque meno rispetto a quando era lungo.
        Quindi è una considerazione che parte dal presupposto che il pelo sia effettivamente più grosso e non che stia solo continuando a crescere.

        La sensazione tattile di cui parli è più che comprensibile, prova a spezzare le canne di bambù, uno stecchino. Oppure le corde stesse di una chitarra, premute in diversi tasti: saranno molto più rigide e vibreranno ad una frequenza maggiore, al dimezzarsi della massa vibrante, vibreranno un’ottava sopra, cioè al doppio della frequenza :D.
        Questo è un motivo comunque più che sufficiente per sconsigliare la lametta, o per mettere al corrente di questo inconveniente, cioè se non ci si sta dietro i peli sembreranno più grossi e saranno più ispidi per tutto il resto della loro vita (parlo solo di quella dei peli, però, cioè un 6 mesi, dipende in ognuno/a di noi ^_^).
        Effettivamente invece l’epilazione può causare uno stress alla matrice ed indebolire il pelo. Capita anche alle sopracciglia a quelle/i che esagerano, lol.

        • Dorothy says:

          Figurati! 🙂
          Considera anche che molte ragazze con una peluria particolarmente diffusa ed evidente hanno di solito problemi ormonali… in questi casi il testosterone totale ha un discreto effetto sulla quantità e la qualità della peluria, che presenta molte caratteristiche simili a quella maschile, compreso lo spessore: a quel punto anche qualora il bulbo non si ingrossi il risultato della ricrescita è davvero quello di toccare delle canne spezzate (tutt’altro che gradevole).
          Un’ipotesi secondo cui la base del pelo si ipertrofizza col pelo rasato è questa: il nutrimento necessario alla vita del pelo non dev’essere più distribuito per mantenere la lunghezza, ma può essere utilizzato tutto alla radice, con aumento della salute e della robustezza del pelo stesso (che non è esattamente ciò che uno cerca quando si depila).
          Le sopracciglia sono talmente importanti nella bellezza di un volto, che quando vedo certi scempi mi rendo conto di quanto sia fondamentale, se non si è perfettamente capaci, affidarsi alle mani di un professionista bravo (e che usi pinzette e non ceretta in quella zona!). 😉

        • Anto says:

          @Dorothy-
          Concordo assolutamente sulle sopracciglia. Meglio lasciarle relativamente grosse oppure mediamente sottili studiando però bene uno stile che valorizzi il volto, penso. Credi che si debba ponderare bene la scelta di stile “sicura” per le sopracciglia visto che una piccola parte potrebbe non ricrescere?
          E’ vero, esiste questa sindome, se non sbaglio è a volte legata all’ovario policistico, o altrimenti è detta irsutismo.
          E dici bene, se trascurato il pelo rasato può essere molto sgradevole durante la ricrescita, specie se è grosso di suo, anche se non diventa effettivamente più grosso.
          E’ vero, può darsi che non sia significativamente più rapido di altri mezzi, il rasoio, ma, soprattutto in forum americani ho letto che bastano pochissimi minuti. La pelle, non penso sia un particolare problema, seguendo tutti gli accorgimenti necessari, poichè anche la ceretta potrebbe danneggiarla.
          Se non si ha problemi a starci dietro è una scelta legittima, ma, concordo, in generale sconsigliabile :).

          Avevo sentito di questa ipotesi del nutrimento distribuito su una lunghezza minore dopo che ci si rade. Mi sento però di escluderla, poichè diciamo, il pelo è una struttura “morta” una volta generata dalla “papilla” del follicolo e dal bulbo pilifero. In pratica il pelo viene creato sul posto e “spinto” fuori, quindi è solo il bulbo che ha bisogno di nutrimento, in qualsiasi situazione, per sintetizzare la cheratina del pelo, ed incastrare un mattone per volta, e solo al momento della sua creazione.
          Come le nostre unghie, sono assolutamente inerti.
          Gli shampoo che “nutrono” il capello, per dire, per quanto riguarda il capello già creato, si limitano ad agire sulla sua struttura inerte, al limite è arrivando alla radice che possono avere un effetto sulla “nuova generazione” di capelli.
          A presto 🙂

          • Dorothy says:

            Per le sopracciglia io consiglio sempre di valutare bene cosa si vuole dal proprio volto lasciando perdere le mode… il sopracciglio nature che va tanto ora trovo darebbe un’immagine sciatta al 90% delle donne, la riga ultra sottile in stile anni 30 fa tanto vecchia… gli uomini con l’ala di gabbiano disegnata con le squadre poi perdono molto in espressività. Ascoltare i consigli e i commenti di persone fidate può essere molto utile, anche in questo caso.
            Esatto, l’irsutismo non sempre si presenta nella sua forma peggiore, ma l’ipertricosi è una condizione molto diffusa nei paesi meditterranei.
            Shampo che nutrono a parte (vere e proprie bufale cosmetiche senza se e senza ma), la salute del bulbo è fortemente condizionata non tanto dall’esterno quanto dall’interno, e nel caso dei capelli anche la lunghezza a cui vengono tenuti fa la differenza.
            Nel caso dei peli superflui, qualsiasi ipotesi possa rafforzare i bulbi credo vada fortemente scoraggiata per non trovarsi con una situazione peggiorata rispetto a quella di pertenza: normalmente i peli che vengono lasciati in pace sono comunque più deboli e maltrattati rispetto a quelli che riscescono (sani e forti, semplicemente perchè nuovi) dopo un trattamento col rasoio.
            Se depilazione dev’essere, e nella maggior parte dei casi credo sia un’ottima scelta di buon gusto, che almeno non peggiori lo stato iniziale delle cose. 😉
            Per quanto riguarda i tempi, ti assicuro che cambia davvero poco…e se pensi a quante volte va usato il rasoio nell’arco di una ceretta, i risultati sono a favore di quest’ultima.
            Buona serata!

        • Anto says:

          Vero che la lunghezza dei capelli fa la differenza, solo, visto il contesto della risposta, non nei termini della capacità del bulbo di sostenerli. Certo quelli lunghi sono suscettibili di maggior stress, nelle parti più vecchie ed esposte.
          Molto d’accordo col fatto che quel marketing ad effetto sul nutrire il capello, è, purtroppo, una bufala, sì, diciamolo senza giri di parole :).
          In effetti prima di raderli, i peli sono fermi da molto più tempo, ne convengo, la parte che ricresce è nuova e meno esposta ad intemperie, invecchiamento e stress da luce, proprio come accade per i capelli lunghi. Ma sempre e comunque solo fino al reset. Capisco però il discorso del non rischiare, aspettare tutto il ricambio, “stagionatura” e schiarimento compreso, potrebbe prendere quasi un anno, mi sa.
          Quindi reversibile, si, ma in tempi lunghi. Poi quando sotto l’effetto di ormoni, come nell’irsutismo, quelli dietro potrebbero essere effettivamente più grossi, come accade nell’adolescenza, che ci si rade e si scopre un nuovo livello sotto rafforzato l’influsso degli ormoni. Che pure sarebbe accaduto comunque.
          A proposito, non l’avevo ancora detto ma sarei un uomo, nel senso, un ragazzo sia pure adulto e oltre i 20.
          “Nessuno è perfetto”* :D, lo so, ma intervengo per curiosità, da estimatore della bellezza (e molto altro) femminile e su come curare aspetto, sia pure senza ossessionarsi e diventare frivoli, discorso che vale anche per me, da uomo che si cura e non ha problemi a farlo.
          Non è questione poi solo di aspetto chiaramente ma anche di salute, fiducia in sè stessi. Le due cose sono, sia pure non strettamente, legate.
          Visto che siamo in tema come maschio ho delle sopracciglia abbastanza regolari e definite, altrimenti ci interverrei leggermente e non lo escludo a priori.
          Però trovo che delle sopracciglia anche grosse nelle donne, non equivalgano a sciatteria e disordine, specie se sono ben definite, sia quando sono scure che, a maggior ragione quando son chiare.
          Tantomeno per qualche pelo sulle braccia credo che ci sia problema, personalmente, anche non fosse biondo o livello peluria. L’importante però è considerare sempre come ci si piace di più con buon gusto e spirito artistico, più che conformistico, quindi vada anche per le braccia lisce, se questo si preferisce ^_^-
          *riferimento al film “A qualcuno piace caldo” nel finale.

          • Dorothy says:

            Avevo capito che sei un uomo. 🙂
            Come in ogni cosa, sono validi i detti in medio stat virtus e tutto è relativo: i fattori che entrano in gioco nella scelta di un trattamento estetico sono infiniti, dal gusto personale a più intricate questioni di armonia. L’unica cosa che personalmente apprezzo davvero poco sono le esagerazioni (ma anche queste sono relative, proprio perchè quello che per me è esagerato per gli altri può non esserlo, e viceversa).

            Sul discorso della peluria ci siamo intesi alla perfezione comunque, ma è ovvio che al di là delle preferenze tecniche sta poi alla libera scelta di ognuno modificare il proprio corpo come meglio si crede, in quanto è tutto legato alle percezioni personali e alla propria autostima, legata che si voglia o no anche ai bombardamenti esterni di modelli estetici sempre più lontani dalla realtà (che negli ultimi decenni non hanno risparmiato nemmeno gli uomini).

            Personalmente vorrei che questo sito restasse un luogo tecnico, dove le opinioni prendono spazio (e anche lì in modo limitato) per valutare i cosmetici: la razionalità per me è tutto… inevitabilmente dai miei articoli traspaiono anche i miei gusti, per quanto provi ad essere più tecnica possibile, tuttavia temo che se mi lasciassi andare ad elargizioni di ciò che io ritengo buon gusto o meno il blog perderebbe motivo di esistere.
            Percarità, qualche articolo dal taglio molto soggettivo è già uscito e ne usciranno…ma cerco sempre di motivare le mie preferenze. Lo stesso non potrei fare qui, poichè eccessi a parte, che di solito sono oggettivamente poco eleganti, non esiste un sopracciglio o un braccio giusto e uno sbagliato, esiste quello che ci piace. 😉
            Buona serata!

        • Anto says:

          Da cosa si era capito?
          Sono così “maschile” nello scrivere ^_^?
          Beh, forse semplicemente dal nome che poi è lo stesso mio nick qui ;).
          Ah il consiglio di guardare dal punto di vista artistico ecc, non era rivolto a te, era un consiglio sul criterio personale in base a cui fare determinate scelte estetiche, truccarsi, radersi, epilarsi/lasciare al naturale e così via.
          L’espressione di un tuo gusto personale negli articoli e nelle guide ci sta benissimo, meglio se, come appunto hai detto, parzialmente separata dai criteri tecnici. Per esempio la classica linea che passa dai lati del naso al centro dell’occhio come guida per definire la curva delle sopracciglia.

          Ovviamente preferirei comunque una società più rispettosa di scelte estetiche differenti, quindi ciò che consiglio personalmente è al limite un piccolo compromesso tra le proprie preferenze e le aspettative sociali, il più possibile a favore delle proprie, a meno ovviamente di situazioni di “emergenza” sul lavoro, che ahinoi non mancano di dittare questioni di stile, anche quando non si tratta di lavorare da modelli.
          L’importante è che tale pluralità e rispetto non manchi qui e non mi sembra ^_^
          grazie per il disturbo.

          • Dorothy says:

            Non so risponderti, tuttavia avevo ben chiaro che fossi un maschio…intuito?
            non ti preoccupare, nessun disturbo! 🙂
            Capisco cosa vuoi dire, specialmente nei lavori a contatto col pubblico gli interessi da bilanciare sono tanti, l’immagine conta e ovviamente è ben difficile che sia il dipendente a sceglierla.

        • Anto says:

          Un po’ di adattamento va bene, certo entro un ragionevole limite, perchè insomma che qualcuno imponga, per dire, il tacco 12 e obbligatoriamente a spillo, neache zeppa, solo perchè secondo lui questa immagine venderà di più, è un po’ troppo, penso :D.

  3. kaya says:

    Salve,vorrei un consiglio. Non ho mai depilato le braccia perché ho la pelle abbastanza scura e in estate soprattutto si notano poco. In inverno si notano di più, anche se non sono scurissimi come colore rispetto alla mia pelle, ma più che altro perché sono un pò lunghi e probabilmente sembrano anche più numerosi di quel che sono in realtà. Vorrei quindi chiedervi quale soluzione adottare nel mio caso, depilare o provare a schiarire? Altri consigli?

    • Dorothy says:

      Buongiorno Kaya, il suo caso diciamo che è un po’ particolare, perchè lei fa parte di quella schiera di fortunate a cui comunque si notano poco. Personalmente, se ha la pelle decisamente scura le sconsiglio di schiarirli, o al massimo di fare una prova per valutarne l’effetto. I peli biondi si notano comunque, anche se risultano esteticamente accettati, ma su una pelle medio-scura sarebbero innaturali.
      Se fa una tentativo e il risultato le piace, non superi le due applicazioni all’anno (magari con l’arrivo della bella stagione, in cui ci si scopre ma non si è ancora abbronzate) perchè i decoloranti tendono a farli diventare ispidi.
      Un anno di ceretta potrebbe risolvere definitivamente il suo problema, ma considerando che le prime volte la pelle deve abituarsi e la ricrescita è difficoltosa, sottopelle, esteticamente bruttina, è un’ipotesi che potrà considerare terminata l’estate.
      Dorothy

  4. kaya says:

    Quindi considerare di iniziare con la ceretta da ora per avere un risultato accettabile nel periodo estivo sarebbe una cattiva idea? avevo già pensato di provare a schiarire, solo che al tempo stesso ho pensato che per la questione “lunghezza” dei peli avrei comunque continuato ad avere disagio…

    • Dorothy says:

      può provare così: fare una o due cerette prima dell’estate, così iniziano a indebolirsi e a ricrescere più corti, se vede che la ricrescita le crea problemi quest’estate li lascia tranquilli a partire da maggio diciamo, al massimo decolorandoli una volta, mentre se la pelle reagisce bene continua a toglierli al bisogno (d’estate lascerei perdere comunque, visto che già naturalmente si confondono bene)… Mi faccia sapere come va, avendo una pelle non troppo chiara può darsi che sia anche meno delicata e sottile della mia, quindi se desidera iniziare la ceretta direi di farlo il prima possibile così mal che vada ad aprile potrà ancora coprire con le maglie eventuali brufoletti o peli sottopelle di ricrescita… 😉

  5. Bianka says:

    Ciao. Io quasi come te ho i peli lunghi anche se abbastanza chiari ma ti assicuro che sono orrendi e si vedono un sacco. vorrei sapere se oltre alla ceretta si possono levare anche con il depilatore (So che è dolorosissimo).

    • Dorothy says:

      In teoria si, in pratica dipende dalla tua pelle. Su di me, forse perchè ho la pelle delicata, forse perchè sono peli molto sottili, non eradica il bulbo e quindi si strappano, ricrescendo prima e comunque sottopelle (atroce). La prima volta meglio la ceretta considerando che sono peli lunghi, poi puoi fare una prova con l’epilatore appena rispuntano e sono ancora corti 😉 ti auguro che su di te sia fattibile! 🙂 anche io sono una fan del silk epil, ma su braccia e coscia esterna non riesco proprio…

  6. Erika says:

    Ciao! Ti ringrazio perché mi hai salvata da un’imminente depilazione con crema.. in realtà sono circa due anni che mi faccio la ceretta sulle braccia, e mi sono sempre trovata più che bene! L’unico problema è che ogni estate, abbronzandomi abbastanza in fretta, la ceretta crea un effetto a dir poco inguardabile! Si vede il segno a metà braccio e non so davvero come fare, cosa mi consiglieresti? Grazie!!

  7. michela says:

    Ciao, volevo sapere sia se i dischetti abrasivi (non sono certa che si chiamino così) sono adatti per la depilazione delle braccia o sono aggressivi sia se sono meglio questi o la ceretta

    • Dorothy says:

      Ciao Michela, i dischetti abrasivi sono meno aggressivi della ceretta, sia sulla pelle che sul pelo. Infatti la ceretta strappa via il pelo alla radice, il dischetto consuma i peli per sfregamento. Diciamo che è un’alternativa più valida rispetto al rasoio.
      Sono entrambi adatti, personalmente mi trovo meglio con la ceretta perchè me li ha indeboliti molto e dura molto più a lungo.
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *