Peli-sulle-braccia-togliere-schiarire-depilare-ceretta

Peli sulle braccia: togliere, schiarire o tenere?

La miglior soluzione per peli sulle braccia molto evidenti è solitamente la depilazione con la ceretta, soprattutto per chi parte da una base decisamente “mediterranea”.
Esistono anche casi in cui preferire la decolorazione, con creme apposite che nel giro di qualche minuto trasformano i peli delle braccia da nero a biondo trasparente.
Il rasoio, invece?

In questo articolo scoprirai in quali casi depilare le braccia è meglio che decolorare i peli, e come procedere caso per caso.
Con la ceretta i peli si indeboliscono già dal primo strappo e col passare del tempo e delle depilazioni si diradano molto, al punto che si potrà evitare di toglierli anche per lunghi periodi: non è infatti assolutamente vero che una volta iniziato bisogna depilarsi per sempre!

Prendiamo ad esempio una ragazza  o una donna in pantaloncini e T-shirt, con le gambe perfettamente depilate ma tanti peli scuri sulle braccia, a contrasto con la sua pelle chiara: apparirà poco curata, perché l’inestetismo catalizzerà tutta l’attenzione (e i commenti malevoli delle tante arpie che ci circondano), soprattutto se lei si sente insicura.
Facendo la ceretta non si viene più additate come “quella con le braccia pelose”, il che è già un sollievo, ma è ovvio che, se il disagio non parte da se stesse, è difficile che diventi un problema anche per gli altri.
Le ragazze coi peli delle braccia molto fini o chiari sono esentate dal depilarsi e dal continuare a leggere (e, aggiungo, anche dal preoccuparsi).

Peli-sulle-braccia-depilare-schiarire-ceretta

Non tutte hanno la fortuna di nascere con una peluria bionda e trasparente come la stupenda Grace Kelly, compianta principessa di Monaco.

Veniamo, allora, alle diverse ipotesi che noi more abbiamo a disposizione, tentando di individuare il miglior risultato in termini di efficacia e tempo necessario:

  • TENERSI I PELI DELLE BRACCIA COME SONO

Non se ne parla proprio. Sono passati i tempi in cui era perfettamente normale tenerseli, anche tra i VIP e le star di Hollywood.

Peli-sulle-braccia-togliere-depilare-schiarire-ceretta

Liz Taylor meravigliosa, pur con le sue braccia chiaramente non depilate.

 

  • Decolorazione: schiarire i peli delle braccia

Schiarire i peli delle braccia è un’ottima idea se i peli sono abbastanza fini e non numerosissimi. L’uso di una crema decolorante è sicuramente l’ideale per prepararli all’estate, evitando così di dover stare al sole per ore al fine di farli diventare biondi.

Io sconsiglio vivamente di mettersi a rosolare sotto il sole per ore, visto che sul lungo periodo si fanno enormi danni in termini di invecchiamento cutaneo (ne ho già parlato qui, elencando le 6 abitudini che devi abbandonare subito se vuoi rallentare l’arrivo delle rughe), ma so bene che questi concetti alle giovanissime ancora non interessano.

Aspetti negativi: se schiariti troppo spesso, i peli diventano più ruvidi, in quanto la crema decolorante, come questa che ho sempre usato io, contiene una percentuale di acqua ossigenata, che deteriora il pelo e la sua struttura, la quale da liscia diventa un bastoncino smangiucchiato.
Inoltre, chi ha dei peli molto spessi potrebbe ritrovarsi con un biondo aranciato e necessitare di una seconda decolorazione a distanza di un paio di giorni.
Se invece i peli sono molto numerosi, la decolorazione non può comunque farli sparire più di tanto e si resta con una sorta di parrucca bionda sulle braccia, che risulta così ugualmente vistosa.
In definitiva: la decolorazione sulle braccia è adatta solo a pelurie femminili, che hanno bisogno di passare da pochi peli morbidi e castani a pochi peli invisibili. È decisamente più efficace se alternata ad una ceretta che nel frattempo li indebolisce.

  • Depilazione: togliere i peli delle braccia.

Eccellente , avremo le braccia lisce e davvero morbide, almeno per un po’. Ma come depilarle?

CERETTA
Con l’uso continuativo di questo metodo i peli diventeranno sempre meno numerosi e sempre più sottili, contemporaneamente la loro crescita verrà notevolmente rallentata.
La ceretta, infatti, estrae tutto il pelo, bulbo compreso, e la pelle impega molto più tempo a ricostruire tutto da capo. A furia di estirparli, alcuni bulbi non verranno nemmeno ricostruiti o saranno molto più deboli.

Aspetti negativi: bisogna partire per tempo.
Se come me hai dei peli sulle braccia di una certa consistenza e colore, le prime volte in cui farai la ceretta arriverà una ricrescita fastidiosa, brutta, a volte sotto pelle.
Per questo, consiglio vivamente di NON fare la ceretta per la prima volta nella tua vita a maggio-giugno, perché poi sarai comunque costretta ad usare il rasoio tutta l’estate per non avere prurito e non vedere peli spezzati.
Dopo il primo anno di cerette alle braccia (assolutamente non continuative, d’inverno mi capita tranquillamente di lasciarli stare un mese o due) sono passata da peli scuri, e abbastanza spessi per una donna, a un risultato sorprendente: la ricrescita è veramente chiara e fine, tanto che ormai potrei uscire con le braccia totalmente non depilate e non mi darebbero alcun disagio. Sono talmente chiari rispetto a prima che con una decolorazione diventano totalmente invisibili.
Tutte coloro che mi hanno seguita nel farsi la ceretta alle braccia ora ne parlano come di una vera e propria liberazione da un tormento.

Se, come molte, hai trovato questo articolo ad inizio estate, scegli un altro metodo fino a settembre e dall’autunno parti con la ceretta. Ringrazierai questa scelta per gli anni a venire.

CREMA DEPILATORIA E RASOIO
Non come prima scelta. Oltre ad essere, in termini di economia di tempo, poco vantaggiosi, questi metodi di depilazione hanno enormi aspetti negativi da non sottovalutare: la crema depilatoria, ad esempio, contiene acidi corrosivi che sciolgono la cheratina, sarebbe in grado anche di sciogliere le unghie se lasciata agire abbastanza a lungo, quindi va utilizzata esclusivamente in situazioni d’emergenza.
La crema depilatoria per togliere i peli sulle braccia è comunque meglio del rasoio, perchè non taglia il pelo di netto ma lo scioglie, quindi la ricrescita è abbastanza morbida.
Il rasoio è invece la spluzione peggiore. Siccome tracia di netto il pelo, nel giro di qualche giorno ci si ritrova con un mare di punte ispide e pungenti (la base che esce è molto più grossa della punta già tagliata).
La ceretta resta il metodo migliore: dura più a lungo e col tempo indebolisce i peli, che appariranno più fini e più radi.

Se per motivi di pelle delicata non puoi assolutamente utilizzare ceretta o silk épil, ti consiglio di procedere a decolorarli più volte l’anno, ma solo quando necessario: sarà sicuramente un male minore rispetto al rasoio!

E GLI UOMINI? Come togliere i peli sulle braccia maschili

Cari signori, datemi ascolto, farvi vedere in giro coi peli delle braccia decolorati potrebbe essere una scena esilarante per chiunque vi incontri… siccome i peli di un uomo sono piuttosto grossi e chi li vuole decolorare generalmente li ha anche molto pigmentati, questi diventano un parruccone color carota. Non biondo, non trasparente, ma arancione di varie tonalità. Stanno male.
In generale sconsiglio la depilazione maschile alle braccia, se non in casi di necessità sportive o per questioni di effettivo eccesso di peluria. Insomma, se non si vede nemmeno un centimetro di pelle è un conto, altrimenti direi di lasciar perdere. Se proprio si deve, meglio alternare ceretta e crema depilatoria.

Se questo articolo ti è piaciuto e ti piacerebbe conoscere meglio il mondo della dermocosmesi, senza sponsorizzazioni nè pubblicità alle aziende, segui la mia pagina facebook, oppure puoi ricevere tutti i miei nuovi articoli via mail semplicemente iscrivendoti alla newsletter qui sotto (è gratis e ogni iscritto riceve sempre un regalo)

A presto,

Dorothy Danielle

Vuoi leggere qualcos’altro?

Newsletter-iloveremunni

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

19 pensieri su “Peli sulle braccia: togliere, schiarire o tenere?

  1. Io :) says:

    Ciao! I miei peli non sono lunghissimi e nemmeno molto scuri però si notano ugualmente (lo dico perchè ho visto ragazze messe in stato davvero peggiore). Sono arrivata a luglio perchè ero indecisa se fare o no la ceretta -dall’estetista- per paura che crescessero più duri e scuri come ho letto da altre parti, pensi che sono paure che posso togliermi dalla testa? Non vorrei apparire peggiore di prima!

    • ILoveRemunni says:

      Ciao! 🙂
      Chi ti dice che riscrescono più duri e scuri o non si è mai fatta la ceretta alle braccia o usa il rasoio. Io sono una di quelle pelli bianchissime con peli molto lunghi e scuri…se ti facessi vedere una foto della mia riscrescita dopo una decina di cerette, rideresti, perchè sono chiari, corti e pochissimi! 🙂
      Vai tranquilla, ti toglierai un peso e probabilmente ti dureranno fino a fine estate! 😉

  2. Anto says:

    Grazie della risposta.
    Interessante, non avevo mai pensato che la radice potesse fare più sforzo per sostenere il pelo rasato, però mi suona strano, poichè si tratta dello stesso pelo che continua a crescere dalla base. lo sforzo di sostegno maggiore credo possa obiettivamente verificarsi fondamentalmente solo in due condizioni, se il pelo diventa più lungo o se il pelo acquisisce una massa maggiore, questo potrebbe al limite accadere solo se il pelo privo della punta riuscisse a raggiungere la lunghezza originaria, al limite potrebbe accadere allora, ma di solito viene rasato prima. E tale pelo, rasato peserà comunque meno rispetto a quando era lungo.
    Quindi è una considerazione che parte dal presupposto che il pelo sia effettivamente più grosso e non che stia solo continuando a crescere.

    La sensazione tattile di cui parli è più che comprensibile, prova a spezzare le canne di bambù, uno stecchino. Oppure le corde stesse di una chitarra, premute in diversi tasti: saranno molto più rigide e vibreranno ad una frequenza maggiore, al dimezzarsi della massa vibrante, vibreranno un’ottava sopra, cioè al doppio della frequenza :D.
    Questo è un motivo comunque più che sufficiente per sconsigliare la lametta, o per mettere al corrente di questo inconveniente, cioè se non ci si sta dietro i peli sembreranno più grossi e saranno più ispidi per tutto il resto della loro vita (parlo solo di quella dei peli, però, cioè un 6 mesi, dipende in ognuno/a di noi ^_^).
    Effettivamente invece l’epilazione può causare uno stress alla matrice ed indebolire il pelo. Capita anche alle sopracciglia a quelle/i che esagerano, lol.

    • Anto says:

      Vero che la lunghezza dei capelli fa la differenza, solo, visto il contesto della risposta, non nei termini della capacità del bulbo di sostenerli. Certo quelli lunghi sono suscettibili di maggior stress, nelle parti più vecchie ed esposte.
      Molto d’accordo col fatto che quel marketing ad effetto sul nutrire il capello, è, purtroppo, una bufala, sì, diciamolo senza giri di parole :).
      In effetti prima di raderli, i peli sono fermi da molto più tempo, ne convengo, la parte che ricresce è nuova e meno esposta ad intemperie, invecchiamento e stress da luce, proprio come accade per i capelli lunghi. Ma sempre e comunque solo fino al reset. Capisco però il discorso del non rischiare, aspettare tutto il ricambio, “stagionatura” e schiarimento compreso, potrebbe prendere quasi un anno, mi sa.
      Quindi reversibile, si, ma in tempi lunghi. Poi quando sotto l’effetto di ormoni, come nell’irsutismo, quelli dietro potrebbero essere effettivamente più grossi, come accade nell’adolescenza, che ci si rade e si scopre un nuovo livello sotto rafforzato l’influsso degli ormoni. Che pure sarebbe accaduto comunque.
      A proposito, non l’avevo ancora detto ma sarei un uomo, nel senso, un ragazzo sia pure adulto e oltre i 20.
      “Nessuno è perfetto”* :D, lo so, ma intervengo per curiosità, da estimatore della bellezza (e molto altro) femminile e su come curare aspetto, sia pure senza ossessionarsi e diventare frivoli, discorso che vale anche per me, da uomo che si cura e non ha problemi a farlo.
      Non è questione poi solo di aspetto chiaramente ma anche di salute, fiducia in sè stessi. Le due cose sono, sia pure non strettamente, legate.
      Visto che siamo in tema come maschio ho delle sopracciglia abbastanza regolari e definite, altrimenti ci interverrei leggermente e non lo escludo a priori.
      Però trovo che delle sopracciglia anche grosse nelle donne, non equivalgano a sciatteria e disordine, specie se sono ben definite, sia quando sono scure che, a maggior ragione quando son chiare.
      Tantomeno per qualche pelo sulle braccia credo che ci sia problema, personalmente, anche non fosse biondo o livello peluria. L’importante però è considerare sempre come ci si piace di più con buon gusto e spirito artistico, più che conformistico, quindi vada anche per le braccia lisce, se questo si preferisce ^_^-
      *riferimento al film “A qualcuno piace caldo” nel finale.

    • Anto says:

      Da cosa si era capito?
      Sono così “maschile” nello scrivere ^_^?
      Beh, forse semplicemente dal nome che poi è lo stesso mio nick qui ;).
      Ah il consiglio di guardare dal punto di vista artistico ecc, non era rivolto a te, era un consiglio sul criterio personale in base a cui fare determinate scelte estetiche, truccarsi, radersi, epilarsi/lasciare al naturale e così via.
      L’espressione di un tuo gusto personale negli articoli e nelle guide ci sta benissimo, meglio se, come appunto hai detto, parzialmente separata dai criteri tecnici. Per esempio la classica linea che passa dai lati del naso al centro dell’occhio come guida per definire la curva delle sopracciglia.

      Ovviamente preferirei comunque una società più rispettosa di scelte estetiche differenti, quindi ciò che consiglio personalmente è al limite un piccolo compromesso tra le proprie preferenze e le aspettative sociali, il più possibile a favore delle proprie, a meno ovviamente di situazioni di “emergenza” sul lavoro, che ahinoi non mancano di dittare questioni di stile, anche quando non si tratta di lavorare da modelli.
      L’importante è che tale pluralità e rispetto non manchi qui e non mi sembra ^_^
      grazie per il disturbo.

      • Dorothy says:

        Non so risponderti, tuttavia avevo ben chiaro che fossi un maschio…intuito?
        non ti preoccupare, nessun disturbo! 🙂
        Capisco cosa vuoi dire, specialmente nei lavori a contatto col pubblico gli interessi da bilanciare sono tanti, l’immagine conta e ovviamente è ben difficile che sia il dipendente a sceglierla.

    • Anto says:

      Un po’ di adattamento va bene, certo entro un ragionevole limite, perchè insomma che qualcuno imponga, per dire, il tacco 12 e obbligatoriamente a spillo, neache zeppa, solo perchè secondo lui questa immagine venderà di più, è un po’ troppo, penso :D.

  3. kaya says:

    Salve,vorrei un consiglio. Non ho mai depilato le braccia perché ho la pelle abbastanza scura e in estate soprattutto si notano poco. In inverno si notano di più, anche se non sono scurissimi come colore rispetto alla mia pelle, ma più che altro perché sono un pò lunghi e probabilmente sembrano anche più numerosi di quel che sono in realtà. Vorrei quindi chiedervi quale soluzione adottare nel mio caso, depilare o provare a schiarire? Altri consigli?

    • Dorothy says:

      Buongiorno Kaya, il suo caso diciamo che è un po’ particolare, perchè lei fa parte di quella schiera di fortunate a cui comunque si notano poco. Personalmente, se ha la pelle decisamente scura le sconsiglio di schiarirli, o al massimo di fare una prova per valutarne l’effetto. I peli biondi si notano comunque, anche se risultano esteticamente accettati, ma su una pelle medio-scura sarebbero innaturali.
      Se fa un tentativo e il risultato le piace, non superi una singola applicazione al mese (magari con l’arrivo della bella stagione, in cui ci si scopre ma non si è ancora abbronzate) perchè i decoloranti tendono a farli diventare ruvidi.
      Un anno di ceretta potrebbe risolvere definitivamente il suo problema, ma considerando che le prime volte la pelle deve abituarsi e la ricrescita è difficoltosa, sottopelle, esteticamente bruttina, è un’ipotesi che consiglio di considerare terminata l’estate.
      Dorothy

  4. kaya says:

    Quindi considerare di iniziare con la ceretta da ora per avere un risultato accettabile nel periodo estivo sarebbe una cattiva idea? avevo già pensato di provare a schiarire, solo che al tempo stesso ho pensato che per la questione “lunghezza” dei peli avrei comunque continuato ad avere disagio…

    • Dorothy says:

      può provare così: fare una o due cerette prima dell’estate, così iniziano a indebolirsi e a ricrescere più corti, se vede che la ricrescita le crea problemi quest’estate li lascia tranquilli a partire da maggio diciamo, al massimo decolorandoli una volta, mentre se la pelle reagisce bene continua a toglierli al bisogno (d’estate lascerei perdere comunque, visto che già naturalmente si confondono bene)… Mi faccia sapere come va, avendo una pelle non troppo chiara può darsi che sia anche meno delicata e sottile della mia, quindi se desidera iniziare la ceretta direi di farlo il prima possibile così mal che vada ad aprile potrà ancora coprire con le maglie eventuali brufoletti o peli sottopelle di ricrescita… 😉

  5. Bianka says:

    Ciao. Io quasi come te ho i peli lunghi anche se abbastanza chiari ma ti assicuro che sono orrendi e si vedono un sacco. vorrei sapere se oltre alla ceretta si possono levare anche con il depilatore (So che è dolorosissimo).

    • Dorothy says:

      In teoria si, in pratica dipende dalla tua pelle. Su di me, forse perchè ho la pelle delicata, forse perchè sono peli molto sottili, non eradica il bulbo e quindi si strappano, ricrescendo prima e comunque sottopelle (atroce). La prima volta meglio la ceretta considerando che sono peli lunghi, poi puoi fare una prova con l’epilatore appena rispuntano e sono ancora corti 😉 ti auguro che su di te sia fattibile! 🙂 anche io sono una fan del silk epil, ma su braccia e coscia esterna non riesco proprio…

  6. Erika says:

    Ciao! Ti ringrazio perché mi hai salvata da un’imminente depilazione con crema.. in realtà sono circa due anni che mi faccio la ceretta sulle braccia, e mi sono sempre trovata più che bene! L’unico problema è che ogni estate, abbronzandomi abbastanza in fretta, la ceretta crea un effetto a dir poco inguardabile! Si vede il segno a metà braccio e non so davvero come fare, cosa mi consiglieresti? Grazie!!

  7. michela says:

    Ciao, volevo sapere sia se i dischetti abrasivi (non sono certa che si chiamino così) sono adatti per la depilazione delle braccia o sono aggressivi sia se sono meglio questi o la ceretta

    • Dorothy says:

      Ciao Michela, i dischetti abrasivi sono meno aggressivi della ceretta, sia sulla pelle che sul pelo. Infatti la ceretta strappa via il pelo alla radice, il dischetto consuma i peli per sfregamento. Diciamo che è un’alternativa più valida rispetto al rasoio.
      Sono entrambi adatti, personalmente mi trovo meglio con la ceretta perchè me li ha indeboliti molto e dura molto più a lungo.
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *