schiarire-capelli-lozione-schultz

Schultz – lozione schiarente capelli – inci e opinione

Ho provato la  lozione schiarente Schultz anni fa, sia sui miei capelli naturali (scuri, castano freddo), sia più recentemente sui capelli hennati (hennè rosso) con la nuova formula.
In entrambi i casi volevo schiarire i capelli come se avessi passato un mesetto al mare, il racconto di com’è andata è abbastanza orrido e ansiogeno, soprattutto se l’idea di rovinare i tuoi capelli ti terrorizza. Procedi a tuo rischio e pericolo.

Lozione schiarente schultz – caratteristiche

Cos’è – lozione per capelli schiarente marca Schulz (il sito è meraviglioso! *.*)
Cosa promette – la lozione Schultz è finalizzata a schiarire gradualmente i capelli chiari
Prezzo / quantità – flacone da 200 ml, prezzo 12 €.
Descrizione – liquido color camomilla dall’odore delicato. Sembra acqua colorata, ma i miei capelli vi assicurano che non lo è.
DSC03130

  • Funziona? Si.
  • Fa male? No, non morirà nessuno nè gli effetti sono irreversibili nel tempo.
  • Brucia i capelli? Si, da matti, ma solo dopo qualche mese. Ah! Se li hai fini si spezzeranno TUTTI.
  • Dopo quanto fa effetto? Immediatamente, tutto dipende dalla quantità e dalla frequenza d’uso. Dopo la terza applicazione gli effetti sono già visibili, e continuando ad usarla la schiaritura sarà sempre più evidente, raggiungendo un colore molto  chiaro.
    Tieni anche conto che col calore agisce di più, quindi usando il phon schiarisce in minori applicazioni e in modo più evidente.
  • può essere usata sui peli (sopracciglia…)? Decisamente no. Ricordiamoci che stiamo usando acqua ossigenata e pertanto sulla peluria vanno utilizzati dei prodotti appositi (come l’Oxy).

valutazione

💛 Sufficiente – non boccio giusto perchè in fin dei conti i capelli ricrescono. È un’esperienza che si può fare, ma poi non dire che non eri stata avvertita.

a chi lo consiglio?

Tralasciando la mia esperienza catastrofica, il mio parere su questo prodotto non è del tutto negativo: fa quello che promette in modo egregio, e ha un costo molto contenuto, accessibile a tutti.
Può andar bene, sporadicamente, se hai i capelli molto robusti e li tieni di media lughezza o corti (facciamo dalle spalle in su) e li rinnovi molto spesso con tagli netti.

dove si compra?

  • Online qui con spedizione gratuita
  • e qui scontatissima (ma devi prendere altre cose per raggiungere la soglia di spedizione)

recensione d’uso

Sulla confezione c’è scritto di usarla con un batuffolo di cotone imbevuto da passare sui capelli, per ottenere dei colpi di sole e una schiaritura non troppo omogenea. Le prime volte anche io l’ho usata così. Qui sotto una foto della vecchia confezione che ho usato millenni fa.

schultz lozione camomillaI miei capelli scuri avevano reagito molto bene, poiché avevo ottenuto delle meravigliose meches molto chiare, e in generale tutti i capelli si erano schiariti molto.

Presumo che il pericolo che escano i capelli rossi sia soprattutto per chi ha i capelli neri e per chi li ha davvero tanto spessi. I miei, nonostante siano scuri, sono anche molto fini, quindi ero diventata proprio bionda.

Dopo un paio di mesi d’uso ero soddisfatta dei risultati e ho smesso di usarla, ho lasciato crescere moltissimo i capelli e un anno dopo ho iniziato ad usare l’hennè ogni mese.  Purtroppo i capelli erano ormai chiari a chiazze, la ricrescita molto evidente e volevo proprio dare una rinforzata a questi poveri maltrattati.
Purtroppo continuavano a spezzarsi e sembrava che ne avessi sempre meno, proprio perché le lunghezze erano praticamente dimezzate. Avendo smesso di utilizzare la lozione da un po’ di tempo, non ho collegato subito le due cose.

Il colpo di grazia è stato quando l’estate scorsa ho voluto schiarire il rosso dell’hennè, che era un bel color rame, per arrivare al classico rosso/carota/irlandese (che mi sta pure malissimo).
Ho ricomprato la lozione nella nuova formula (e con un packaging molto carino, ammettiamolo) e allora ho ideato il mio modo d’uso personale: l’ho travasata in un flacone spray e l’ho spruzzata su tutta la chioma, in modo da arrivare bene anche alle radici. Al posto di utilizzare il phon, qualche volta sono pure andata al mare con la lozione sui capelli: l’effetto è identico.

In sostanza i capelli si sono ulteriormente spezzati, questa volta praticamente subito, e molti proprio dalle radici…in alcune foto sembra proprio che io abbia un principio di calvizie tremendo, perché all’attaccatura risultavano molto molto diradati.

Avevo raggiunto finalmente quel brutto color carota rosso/biondiccio, ma ormai i capelli erano completamente distrutti: prima era sparito il riccio, lasciando posto a degli spaghetti mosci e crespi, poi anche il volume, infine proprio i capelli.

Tant’è che ad ottobre 2013 ho deciso di darci un taglio netto di 20 cm. Da 92 cm di capelli a 72. Ma sono rinati (e anche io con loro).

Il riccio è tornato e sto continuando a fare l’hennè, tanto che ora ho raggiunto un bel color mogano e la ricrescita praticamente non si nota (ho già 10-12 cm di capelli completamente sani). Ho anche tanti capellini nuovi che continuano a spuntare. Quindi insomma, tanti disastri ma nulla di irreversibile.

Personalmente non la userò più, dato che finalmente sono riuscita a recuperare capelli molto lunghi, sani e senza doppie punte (e di un colore che mi dona). Senza contare che sono stati devastanti i mesi in cui ho dovuto prendere atto di aver fatto un disastro, dato che i capelli erano veramente bruttissimi, ed ero costretta a uscire con quella chioma informe.

Se volete delle testimonianze fotografiche di come era ridotta la mia testa sono anche disposta a postarle, ma fidatevi: questo prodotto non è così innocuo e delicato come vuol sembrare.

analisi inci – ingredients list

  • Bioecocompatibile? No, contiene ingredienti di sintesi potenzialmente inquinanti e non dermoaffini.
  • Certificato ecobio? No, ma la camomilla è biologica.
  • Vegan? Si.
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

DSC03131

C’è ancora qualcuno che crede che questa lozione schiarisca grazie alla camomilla? Guardate gli ingredienti: acqua e acqua ossigenata (si, quella che a diversi volumi viene utilizzata, a seconda dei casi, come disinfettante oppure come decolorante per capelli, ma anche per miliardi di altre cose).

Sapendo che si tratta di soluzione di acqua ossigenata al 3%, capiremo di conseguenza che tutto ciò che viene dopo nella lista inci è presente in quantità minori: estratto di camomilla, bisabololo, glicerina e anche un condizionante (il principio attivo del balsamo, per intenderci). Tutte cose molto carine, che alla prova dei fatti tuttavia NON bastano ad arginare i danni riportati dal capello ripetutamente aggredito con acqua ossigenata.

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

42 pensieri su “Schultz – lozione schiarente capelli – inci e opinione

  1. makeupraimbow says:

    Ciao! Mi piace questo tuo articolo…più che altro perché sento parlare tantissimo di questa lozione ma io nn l’ho mai usata…e ho paura ad usarla…adesso…SO che non la userò!
    🙂 Scherzi a parte… l’idea di “bruciarmi” i capelli mi terrorizza… mi è già capitato da un parrucchiere…che alla fine invece di fare quel che doveva con professionalità l’ha fatto male devastandomi la chioma e ho dovuto tagliarli piu volte per far sparire tutto… perciò…VADE RETRO!!:-D
    A parte questo …ti ringrazio perché mi hai dato una idea molto precisa di questo prodotto!

    • ILoveRemunni says:

      Grazie a te per il commento: mi fa davvero piacere essere stata utile! ^.^
      io ricordo ancora il giorno di qualche anno fa in cui una mia compagna di liceo mi ha consigliato questa lozione: aveva un caschetto biondo bellissimo e sembrava proprio il suo colore! Però ecco, lei ha sempre portato i capelli corti…
      Nello scrivere quest’articolo ho provato a mettere insieme tutte le informazioni che quel giorno mi sarebbero state utili…:) perlomeno che la mia esperienza serva a qualcun’altro! ^.^

    • saretta says:

      Uso la lozione Schultz da almeno 20 anni. Mai fatto meches dal parrucchiere e i miei capelli sono sanissimi, il colore perfetto. Questo prodotto va usato nel modo giusto: solo su capelli castano chiaro e non tinti, evitando di ripetere l’applicazione troppo frequentemente. Tutti avvertimenti ben indicati sulla confezione…

      • Dorothy says:

        … avvertimenti che in Italia non segue nessuno, specie considerando che se dovesserlo venderla solo a chi ha i capelli chiari sarebbero già falliti.

        Applicare un decolorante su capelli già tinti è pura follia (per inciso, l’hennè NON è una tinta, funziona in modo scientificamente diverso), questo diamolo per scontato.
        Applicarlo su capelli scuri semplicemente darà risultati inferiori, ma a parità di quantità non danneggia di più o di meno.

        Che l’acqua ossigenata corroda è scienza, non opinione.
        È vero che i capelli possono mantenere un ASPETTO sano, se adeguatamente trattati con oli e impacchi, ma i capelli sanissimi sono decisamente un’altra cosa.

        Confermo dunque quanto già detto e ripetuto sia nell’articolo che tra i commenti: questa lozione è totalmente innocua dato che i capelli ricrescono.
        Ognuno poi valuta per sé stesso se ne vale la pena o meno.

        Buona giornata Saretta,

        Dorothy Danielle

  2. francimakeup says:

    Io avevo usato la formulazione vecchia e non mi ero trovata male non usandola sempre. Anche io la utilizzavo con lo spruzzino anche se all’ inizio la usavo con i dischetti di cotone. A lungo andare secca ma comunque schiarisce.

    • ILoveRemunni says:

      schiarisce eccome, verissimo! 🙂
      La cosa poco simpatica è che all’inizio i capelli sembrano sempre reagire bene, poi dopo qualche mese magicamente si “seccano” (o meglio, l’acqua ossigenata ha alterato tutta la struttura molecolare della cheratina…e addio capello, non c’è impacco che tenga), giustamente è un prodotto formulato per vendere 😉

  3. Maria Francesca Mannoni says:

    Io non capisco o meglio forse capisco bene perchè molte si sono trovate male con questo prodotto, io lo uso da più di un anno e non ho avuto nessun problema. C’è da dire che avendo i capelli grassi non avuto problemi di secchezza, magari chi parte già con un capello secco o riccio può fare danni, questo si, però Dorothy tu hai scritto che te la sei spruzzata selvaggiamente sui capelli, ed è quà che sbagliano in molte perchè per la fretta di ottenere risultati ne mettono una quantità industriale, certo che poi i capelli chiedono pietà, poi non va assolutamente usata sui capelli tinti perchè poi si confondono i colori e si rovinano i capelli, va usata pochissimo alla volta e massimo una volta alla settimana nel primo periodo andando poi a diminuire una volta massimo due al mese nei mesi successivi, e poi abbinare sempre un buono shampoo nutriente e un buon balsamo e poi fare anche delle maschere nutrienti per tenere sempre il capello nutrito.
    Io con questi accorgimenti ho ottenuto un bellissimo biondo miele che ogni tanto ritocco passandola solo sulle crescite e poi pettinando tutti i capelli per dare un effetto omogeneo, e poi ultima cosa MAI ANDARE SOTTO IL SOLE CON LA LOZIONE IN TESTA SI BRUCIANO I CAPELLI ! Buona estate a tutti 😉

    • ILoveRemunni says:

      …eppure in entrambi i casi mi sono attenuta alle quantità e alla frequenza d’uso suggerite dalla casa di produzione, altrimenti mai mi sarei sognata di scrivere un’opinione (probabilmente tra le più approfondite che girano) su questo prodotto! 😉

      L’avverbio selvaggiamente da me usato sta ad indicare l’enfasi e l’entusiasmo con cui volevo chiarirmi i capelli, di certo non la quantità di lozione applicata (nel mio armadietto giace ancora metà flacone!). Paradossalmente se ne usa molta di più col cotone (pettinare o meno è indifferente) che col metodo spray, visto che la vecchia confezione ero riuscita a finirla, quella spruzzata giace ancora lì  per metà.

      Inoltre non cambia assolutamente nulla tra asciugarla col phon (come suggerito sulla confezione dal produttore) e applicarla prima di andare al mare: l’acqua ossigenata reagisce col calore, sarebbe meglio non riscaldarla proprio…

      La cosa fondamentale da dire a riguardo di questa lozione e affini è la solita: l’hydrogen peroxyde, meglio noto come acqua ossigenata, distrugge la struttura molecolare della cheratina del capello. Non esiste alcun impacco che possa arginarne i danni, proprio perché siamo davanti a una reazione chimica irreversibile.

      Questo è un capello sano: http://filibertobiolca.altervista.org/alterpages/medium/capello.jpg

      Questo è un capello decolorato: http://www.sitri.it/ricondizionamento/06.jpg

      Anche io la prima volta avevo ottenuto un bellissimo biondo, ciò non toglie che a distanza di alcuni mesi i capelli fossero solo da tagliare: più sono chiari più purtroppo si avvicinano alla seconda foto…si può solo cercare di mantenerli morbidi al tatto e, come dici tu, non esagerare con le applicazioni (teniamo comunque conto che questo prodotto viene messo in mano a ragazze anche molto giovani facendolo passare per innocuo e naturale!)
      Per quanto riguarda le tinte chimiche sono d’accordissimo nel dire che è una pessima idea metterci sopra la Schultz: non perché si mischiano i colori (!?!) ma perché possono reagire chimicamente in modi inaspettati!
      L’Hennè è ben diverso da una tinta chimica, tornassi indietro comunque non sperimenterei più.
      Confermo infine quel che ne penso: un prodotto veramente pessimo, solo per capelli di titanio.
      Grazie per essere passata e per il commento, visto che mi hai dato modo di specificare cose importanti! 🙂
      Dorothy

      • Maria Francesca Mannoni says:

        Grazie mille a te Dorothy per la tua recensione e per tutte le informazioni che hai dato, sono d’accordo con te è vero molte ragazze che usano questo prodotto sono molto giovani e pensano che sia solo innocua camomilla pure io infatti quando l’ho usato la prima volta avevo 16 o 17 anni e mi ricordo che mi ero letteralmente inzuppata la testa, per di più avendo già i colpi di sole, così mi sono ritrovata con due tonalità diverse di biondo (era questo che volevo dire quando ho detto che si mischiano i colori, perchè come hai detto anche tu su un capello tinto schiarendoli non sai mai che risultato viene fuori 😉 ) e i capelli si erano rovinati anche se apparentemente non sembrava, quindi non l’ho più comprata.
        Solo un anno fa ho deciso di ritentare con maggiore attenzione sui miei capelli naturali. L’ho travasata in uno spruzzino piccolo di quelli da viaggio e ne spruzzo pochissimo alla volta, e così risparmio un sacco di prodotto, pensa che in tutto l’anno ne ho usato solo due bottigliette, ora la terza l’ho cominciata a Maggio ed è praticamente ancora piena anche perchè lo passo solo una volta al mese oppure un mese si e uno no e poi uso shampoo e balsamo biologici oppure faccio le maschere dopo lo shampoo, la maschera nutri-riparatrice della Schultz è buonissima e in questo modo i capelli sono sempre morbidi, Secondo me con la Lozione Schultz i risultati e gli “effetti collaterali” sono molto soggettivi, non è un prodotto adatto a tutti i tipi di capello bisogna avere un colore naturale di base chiaro perchè agisce soprattutto sui riflessi e non avere un capello già tendente al crespo per evitare danni. Se usato bene può dare un bell’effetto e poi essendo un trattamento ad azione graduale il colore comunque ha un aspetto molto naturale.
        Al mare non lo userei perchè con l’acqua salata e il sole i capelli si schiariscono già naturalmente e con l’acqua ossigenata si possono seccare di più, infatti ora ho interrotto per l’estate e ho già notato che andando al mare si schiariscono ulteriormente. Grazie ancora!!!!!! Scusa per il romanzo, buone vacanze 🙂 !!!!!!!!
        Maria Francesca

        • ILoveRemunni says:

          Insomma, in fin dei conti sono davvero tanti gli accorgimenti che bisogna prendere per usare con tranquillità questa lozione, primo tra tutti non seguire le indicazioni del produttore… 😉 già solo per l’immagine fuorviante che ne danno non la consiglierei, ma se proprio qualcuno volesse provarla, farei presente che bisogna essere disposte a tagliare i capelli.
          Grazie a te per essere passata! 🙂
          Buone vacanze!
          Dorothy

  4. Luna says:

    ciao grazie dei consigli io la uso da anni la lozione mi trovo bene, ma dopo un pò i capelli si seccano e sono un pò bruciati nelle punte. Volevo chiederti come ti trovi con l’henne’ ? ci sono rischi con questa tinta naturale o ti trovi bene perchè ho timore ad usarla grazie in anticipo =)

    • Dorothy says:

      Ciao Luna! Con l’hennè mi trovo benissimo, rinforza molto i capelli e dona dei riflessi rossi stupendi!
      Le uniche caratteristiche di cui tenere conto sono che l’hennè non schiarisce mai, al massimo stratificandosi scurisce un pochino, asciuga la cute (ottimo in caso di capelli grassi, un po’ meno con quelli secchi), liscia i capelli (i ricci tendono a diventare mossi).
      Queste cose possono essere un pro o un contro a seconda del tuo tipo di capelli e del risultato che desideri, ma in generale la salute della tua chioma ne trae vantaggio a prescindere. 😉
      Fammi sapere se avrai voglia di provare! 🙂

  5. Madagascar says:

    Io non sono molto d’accordo su quanto detto, forse perché io ho sperimentato un metodo “particolare”.
    Ora vi spiego come faccio.
    I miei capelli sono biondo scuro/castano chiari e se faccio le meches il risultato che ottengo è un biondo grigio che odio, mi invecchia, vedi foto a questo link: https://m.facebook.com/photo.php?fbid=10151399197340983&id=735630982&set=a.10151102509905983.414952.735630982&source=43

    Per ottenere un biondo oro con effetto naturale dovrei optare per tinta+meches col pessimo risultato però di avere una ricrescita troppo visibile e dover ricorrere al parrucchiere più spesso.

    Allora che faccio…schiarisco la ricrescita di volta in volta attenuando lo stacco del mio colore naturale con il resto dei capelli già trattati e vado dal parrucchiere 1 volta ogni 3 mesi per riprendere le meches biondo chiaro…x intenderci con questo procedimento la lunghezza non la tocco più. È il risultato è questo:
    https://m.facebook.com/photo.php?fbid=10151207291995983&id=735630982&set=a.10151102509905983.414952.735630982&source=43

    Faccio questo da quando ho 18 anni ed ora ne ho 33 ma di certo non ci faccio sopra nè tinta nè hennes…non ne hanno bisogno.

    • Dorothy says:

      Ciao, scusami se dubito che tu abbia letto attentamente quanto da me recensito, per motivi semplici:
      – non ho mai detto che la schultz faccia venire un brutto colore, anzi, ho detto chiaramente che il biondo ottenuto sui miei capelli naturali era proprio carino.
      – Non ho nemmeno mai parlato di necessitá di hennè, ma ho raccontato di un esperimento per schiarire i capelli hennati, quindi su base rossa.
      Per il resto, il fatto che l’acqua ossigenata distrugga i capelli non è un’opinione sulla quale si può essere d’accordo o meno, ma un dato oggettivo incontrovertibile: il sole continuerebbe a stare fermo anche qualora io non fossi d’accordo, e la Terra a girare, che mi piaccia o no. Allo stesso modo il biossido di diidrogeno strina sempre i capelli, e lo dice la chimica…
      Non per nulla troverai solo donne coi capelli medio-corti, tipo appunto i tuoi, che riescano a usare con soddisfazione questa (e altre) lozioni schiarenti, in quanto i danni vengono tagliati via frequentemente.
      Consiglierei questa lozione a una donna coi capelli molto lunghi solo se fossi così invidiosa della sua chioma da desiderare che sia costretta a tagliarla di netto nel giro di 6 mesi, ossia non lo farei mai.

  6. Nat says:

    Ei ciao! Sono abbastanza preoccupata, credo di aver fatto una cretinata.. Ho usato questa lozione sui miei capelli hennati per schiarirli.. Risultato non eccezionale, avrei potuto farne a meno.. Ma il problema è che ho i capelli molto diradati ai lati e all’attaccatura, e in generale sono molti di meno ( io ho sempre avuto tantissimi capelli) .. Non ho idea di cosa fare..ho comprato uno shampoo anticaduta della biopoint ma non credo possa fare miracoli… Hai qualche consiglio magari? Grazie mille im anticipo 🙂

    • Dorothy says:

      Ciao cara, l’unica cosa che posso consigliarti è di tagliare la parte più rovinata delle lunghezze… Purtroppo. Anche io pur avendo avuto sempre tanti capelli mi ero ritrovata con un mucchio di chioma spezzata o caduta, e le lunghezze erano “vuote”, sembravano pochi. Tagliando un po’ si alleggeriscono, riprendono volume, e soprattutto hai più capelli che arrivano fino in fondo. Bisogna tenerli di media lunghezza per un po’, aspettando che ricrescano quelli spezzati, per non avere metà capelli lunghi e metà cortissimi che ricrescono. 😉

  7. greta says:

    Io l’ho usato ma i miei capelli sono rimasti intatti… e ho i capelli lunghi.. magari perché li ho molto grossi..chissà ..ciao!:)

  8. lily says:

    Ciao! Sinceramente non credo che la causa dei tuoi capelli spezzati sia lo schulz, ma il modo in cui l’hai usato. Non andrebbe usato tutte le volte che ti lavi i capelli per mesi, ma ogni tanto. Tra l’altro sulla confezione c’é chiaramente scritto che va usato con l’ovatta evitando di metterlo sulla cute, che é preferibile non usarlo su capelli schiariti in altri modi e che andrebbe usato solo sui capelli chiari di natura , Gia biondi o biondo cenere perché altrimenti non da un bel colore. Insomma tu hai fatto tutto quello che c’é scritto di non fare!
    Comunque confermo che é fantastico io lo uso da due anni sui miei capelli (biondo cenere) e ci ho fatto una specie di shatushe che sembra totalmente naturale: ogni volta schiarisco un pó di più le punte e qualche ciocca in alto e ora ho la parte alta biondo cenere naturale e le punte biondissime ma non danno un effetto finto! Al contrario sembra veramente naturale!

  9. Gaia De Simone says:

    Ciao, sono davvero indecisa su cosa fare.. ho i capelli lunghi fino a sotto il fondo schiena e ci tengo molto, ho fatto l’henne rosso Tiziano per due volte ma ormai non lo faciò da parecchi mesi, mi piacerebbe essere bionda o almeno schiarire i capelli dato che li ho morì.. avevo pensato allo schulz ma dopo aver letto questa recensione non so proprio che fare, purtroppo le mie punte sono già rovinate ma non ho il coraggio di tagliarle, ho i capelli molto fini come se non bastasse e l’effetto che voglio non è un color carota ma un biondo.. che mi consigli? Ho escluso subito una tinta bionda puntando su questa lozione ma forse forse a questo punto è meglio la tinta!!! Mi sto pentendo molto di aver fatto lhenne, non mi libererò mai dei riflessi rossi. Secondo te se mi limitassi a schiarire qualche ciocca? O se lo spruzzassi sui capelli per massimo un mesetto? Li rovinerei lo stesso? Scusa per il papiro ma sono in crisi, ci terrei davvero a dei capelli come minimo più chiari perché mi piacciono molto..

  10. Laura says:

    Ragazze, io temo che il problema sia proprio nel fatto che questo prodotto è stato usato per schiarire l’hennè.
    L’hennè è un prodotto naturale, ma a lungo andare tende a seccare molto i capelli.
    L’utilizzo della lozione Shultz sui capelli trattati con hennè, non può che amplificare il problema.
    Buone Feste a tutte e…tranquille, i capelli anche i più sfruttati, migliorano con impacchi e prodotti naturali (io uso olio di monoi e cocco); inoltre, i capelli danneggiati possono riprendere vita con spuntature regolari, senza per questo sacrificare l’amata chioma dorata tutta in una volta <3

    • Dorothy says:

      Ciao Laura, benvenuta!
      Come ho già avuto modo di ripetere, la lozione Schultz è stata da me provata e utilizzata in due momenti diversi e lontani tra loro:
      – sui capelli naturali,
      un anno dopo sui capelli hennati (che peraltro dovrebbero essere più resistenti in quanto l’hennè si lega alla struttura cheratinica).

      Quindi NO, non è un problema di capelli secchi/ hennati/ situazione pregressa.
      Considerando che parliamo, come saprai, di capelli grassi e costantemente sotto impacco prima di ogni shampoo.
      Quello con la lozione è stato un simpatico esperimento in cui ho fatto da cavia per la curiosità di quante si chiedessero cosa sarebbe successo a schiarire i capelli hennati con la Schultz.
      Tutto qui 😉

      Il capello per sua natura non può essere mai davvero “secco”, puó semplicemente essere rovinato e reso ruvido da stress meccanici o chimici.
      Dove per meccanico si intende spazzola, elastici, piastra, nodi, mentre per chimico penso a schiarenti, meches, tinte ecc.
      Peraltro basta inumidire e poi oliare i capelli per “idratare” i legami cheratinici del fusto, ammorbidendoli ma anche rendendoli molto più deboli e delicati.
      Con impacchi di SOLO olio, invece, si rinforza la struttura cheratinica e il capello diventa più duro e resistente, ma anche più facilmente crespo.
      Gli impacchi di solo olio, come ripeto da anni, vanno fatti almeno una volta a settimana su tutti i capelli fini e stressati, con o senza hennè, indipendentemente se grassi o poco lubrificati dalla cute.

      È innegabile invece che i danni da acqua ossigenata non si riparino con nessun olio, e purtroppo se ci sono 20 centimetri di paglia è meglio tagliarli tutti insieme piuttosto che andare in giro con un bel colore ma dei capelli ruvidi e spelacchiati…

      Detto ciò, è anche vero che ALCUNE ragazze si trovano bene con la Schultz.
      Perchè magari sono già chiare, perchè hanno dei capelli grossi (non grassi, grossi) che resistono più a lungo all’erosione dell’acqua ossigenata, perchè semplicemente poi li riempiono di cere e cristalli sintetici che ne camuffano la reale consistenza.

      Sarebbe interessante a livello chimico capire se la resistenza del capello all’acqua ossigenata può essere indebolita quando la cheratina è legata all’hennè, ma non ho mai approfondito, essendo il mio ramo la skincare.
      Facendo consulenze come cosmetologa sia per aziende che per privati, non posso proprio permettermi di presentarmi con i capelli di paglia, ovviamente esigo solo il meglio per me e per chi a me si rivolge… anche se i consigli che dò su questo sito sono gratuiti e dal tono più amichevole che professionale, ti assicuro che si tratta di articoli scritti pensando al mantenimento di una bellezza reale e a lungo termine.
      Con le dovute eccezioni, come sempre! 😉

      Buone Feste anche a te,
      Dorothy

  11. tinte per capelli says:

    Salve gente,volevo dirvi che questo è un SIGNOR sito!!!è difficile trovarne di così belli, ricchi e soprattutto molto utili..un bacio

  12. Angelica says:

    Ciao! Volevo chiedere io ho dei capelli tinti sul rosso, però ora vorrei scharirli con questa lozione,ho un po paura del risultato, (non vorrei uscissero arancioni❌❌) voi cosa mi consigliate lo faccio????

  13. francesca says:

    Eh, anch’io ho avuto un’esperienza pessima con la lozione!
    Capelli inizialmente di un bellissimo biondo, poi arancioni e bruciacchiati 🙁 , mai più.
    Non c’è modo di schiarire il capello senza però far danno, mi chiedo?

    • Dorothy says:

      Ciao Francesca, dipende dal capello in realtà: i capelli fini per loro stessa natura si rovinano molto facilmente, in compenso si schiariscono con rapidità al sole. Un capello più spesso resiste di più alle aggressioni e quindi potrà essere schiarito più facilmente con prodotti di questo genere.
      Il problema è che per schiarire, qualsiasi sia il metodo utilizzato, bisogna intaccare la steuttura cheratinica del capello per rosicchiarne la pigmentazione.
      Anche il famoso schiarente inglese, a base di miele e acqua distillata, sfrutta una reazione naturale che produce basse percentuali di acqua ossigenata, così come il limone non fa altro che consumare il capello con l’acido citrico.
      Non se ne esce…
      Dorothy

  14. silvia says:

    Anch’io ho capelli hennati che, dopo diverse passate, si sono eccessivamente scuriti. Vorrei illuminare il colore, magari utilizzando questa lozione….pensi che limitando il trattamento a poche ciocche il risultato sarebbe così terribile? Inoltre l’effetto schiarente della lozione sull’hennè è evidente? perchè se l’efficacia è minima allora il gioco non vale la candela…
    Grazie 1000 della tua disponibilità

    • Dorothy says:

      Ciao Silvia, ti rispondo per ordine:
      – si, secondo me l’effetto sarebbe terribile
      – si, l’effetto schiarente è evidente: diventano arancioni

      Personalmente ti consiglio di fare impacchi di olio (per scaricare il colore) e di aspettare che l’hennè scarichi prima di fare altre hennate.
      Per il futuro puoi invece pensare a mixare hennè e cassia (neutro) per rendere il rosso più delicato e trasparente.

      Ovviamente liberissima di procedere come preferisci
      Dorothy

  15. silvia says:

    Grazie per la risposta, rapida e dettagliata…sarò impopolare ma a me i capelli arancioni piacciono! anzi mi meraviglio sempre quando leggo di questo diffuso terrore per il rosso: magari fossi una rossa rame naturale…il problema è che invece sono castana scura e l’hennè, per quanto copra i capelli bianchi e sia un toccasana per la chioma, sulla mia base diventa scuro, troppo scuro (specialmente nei giorni successivi all’applicazione)….anche perchè (visto che i bianchi con la sola lawsonia rimanevano troppo chiari rispetto alla mia base) l’erborista mi ha consigliato un mix con amla che , come saprai, smorza ulteriormente il rosso, virando sul castano.
    Il mix è meraviglioso, anzi lo straconsiglio: copre i bianchi evitando il fastidio del doppio passaggio hennè+indigo e rende i capelli forti e lucidi. Ma presente questo inconveniente, almeno per me che amo il rosso rame….
    Comunque proverò a seguire il tuo consiglio, mixando con la cassia e ..incrociando le dita.
    Grazie ancora

    • Dorothy says:

      Ciao Silvia, grazie a te…
      Ti dirò, il rosso rame è un bellissimo colore, ma a davvero poche sta bene, anzi, ad essere sincera non sai quante (tantissime) donne ho sentito dire all’amica “oh, che bello il tuo nuovo colore” e poi commentare quanto facesse pena e quanto quella tipologia di rosso la sbattesse.
      Io preferisco essere sincera e alla tua domanda in cui mi chiedevi se il risultato sarebbe stato a mio avviso terribile la mia risposta non può essere che si, specialmente se di natura sei una mora.
      Il mix con l’amla è molto bello ma in effetti vira al castano scuro, e più si va avanti con gli anni più si tende a voler schiarire la chioma per addolcire e alleggerire i tratti, quindi ti capisco benissimo 🙂
      Ad ogni modo, se a te piace, oltre ai suggerimenti che ti ho dato, puoi fare l’esatto contrario di quello che ho scritto nella mia guida all’hennè mogano, ad esempio aggiungi acidi prima dell’ossidazione
      Dorothy

  16. silvia says:

    Verissimo: ma sono una delle poche a cui il rosso chiaro dona. Sarà perchè ho la pelle molto chiara ma anni fa avevo l’abitudine dei colpi di sole rame e ti assicuro che erano bellissimi e soprattutto illumunavano tantissimo, addolceldo i lineamenti. Il fatto è che adesso non vorrei esagerare con i toni (la mia base+i bianchi hennati, quindi più chiari…aggiungere anche altro colore mi sembra eccessivo) ma non ne posso più di vedermi ‘stà chioma “ombrosa”, anche perchè invecchia 🙁 e a qualsiasi età……perfino da ragazzina qualche ciocca schiarita faceva la differenza. Amanti del nero corvino rassegnatevi, il capello chiaro è più ruffiano!!
    Quindi mi sa che alla fine rischierò il disastro :0….male che vada ricorrerò alle forbici!
    Ma a proposito di acidi aggiunti: in rete girano versioni contrastanti: davvero aiutano a schiarire?
    Perchè qualcuno afferma il contrario…tu hai constatato personalmente?
    Grazie della disponibilità

    • Dorothy says:

      Probabilmente hai già una predisposizione cromatica tua per certe sfumature di colore, allora in quel caso capisco benissimo la tua scelta e probabilmente hai fatto un piccolo errore nell’affidarti all’hennè, che in ogni caso aggiunge toni al colore naturale, mai schiarisce e mai resta invariato.
      Non mi trovo affatto d’accordo nel denigrare il nero corvino, nè col fatto che i colori chiari migliorino necessariamente l’aspetto (basti pensare a quante ragazze bionde con occhi grigi si tingano di nero con risultati di una bellezza ineguagliabile) ma sono pareri e gusti soggettivi assolutamente opinabili
      Gli acidi aggiunti nell’impasto dell’hennè schiariscono effettivamente il rosso della colorazione, ma non il colore del capello. Ad esempio andrai ad aggiungere un rosso fragola anzichè un ciliegia (quindi un rosso più chiaro), ma sarà comunque un’aggiunta di colore al capello e mai una schiaritura.
      Dorothy

  17. silvia says:

    Davvero? io sono invece convinta che i colori scuri induriscano i lineamenti, a prescindere dai gusti…comunque la predisposizione alla quale accenni è semplicemente l’essere bruna e, come saprai, il capello scuro se schiarito vira ai toni del rosso. Uso l’hennè per coprire i bianchi evitando tinte chimiche che, al contrario delle erbe tintorie, rovinano i capeli (o almeno non lo migliorano, come appunto l’hennè): è stata quindi una scelta obbligata dall’odiato incanutimento 🙁 (per i miei gusti avrei schiarito…).
    Sì, so che stratifica, ma se il limone mi garantisse comunque un tono dello “strato” più chiaro sarei già contenta. Anche perchè (purtroppo) i bianchi aumenteranno e la base di partenza sarà di conseguenza più chiara.
    Grazie di tutto

    • Dorothy says:

      Qui si entra nel campo dell’armocromia per cui ti saprebbe rispondere certamente meglio Pia di ColorGriffe.
      Mettiamola così: ognuno di noi appartiene a una delle 16 stagioni armocromatiche che sono state ad oggi evidenziate e studiate. Ogni castano è diverso (ad esempio il mio colore naturale è un castano cenere ben scuro, ma se lo schiarisco NON vira al rosso come ci si aspetta da un castano, diventa anzi un biondo cenere), ogni biondo è diverso.
      Ad ogni stagione stanno bene delle precise sfumature di colore che sono solo sue, e in generale non esistono regole universali che vadano bene per tutti (ne ho parlato qui): certamente meglio un tono scuro della propria stagione cromatica, piuttosto che un colore chiaro di un’altra stagione.
      I toni scuri in generale è vero che induriscono e snelliscono i lineamenti, ma è anche vero che sono estremamente più giovanili, mentre i colori chiari (ammesso sempre che siano sfumature della propria stagione) tendono in ogni caso a far sembrare “più grandi”.
      Per farti degli esempi famosi, Megan Fox sta meglio nera che castana, Julia Roberts meglio castana che bionda, e invece Tyra Banks molto meglio castana che nera. 😉

      Col limone sicuramente otterrai un rosso molto più aranciato e chiaro, anche se inevitabilmente tenderà comunque a scurirsi con la stratificazione 😉
      Dorothy

  18. Elena says:

    scusate, non sono d’accordo con il vostro articolo. Parto da una base biondo scura ramata e in estate, con l’abbronzatura, mi piaccio di più bionda dorata. Uso questa lozione da quando ho 15 anni (ora ne ho 32), ho i capelli lunghi fino al sedere (che spunto ogni 3 mesi di non più di 1 cm, tranne a fine estate dove tolgo qualcosa in più) e li ho LISCI e FINISSIMI (anche se sono molti). Non ho mai avuto alcun tipo di problema se non una leggerissima secchezza nell’ultimo centimetro e dopo l’abbinamento sole/mare/camomilla al terzo mese estivo di utilizzo. Premesso che la metto in piccole quantità e faccio un’applicazione al mese (e mai di più) il risultato è questo:
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10153251188132763&set=a.432150307762.228355.779727762&type=3&theater

    • Dorothy says:

      Buongiorno Elena, mi pare abbastanza ovvio che con una sola applicazione al mese in piccole dosi e partendo da una base comunque bionda la lozione Schultz non causa assolutamente grossi problemi, ci mancherebbe altro.
      Tuttavia, dando per scontato che siamo tutti d’accordo sul dato scientifico non opinabile per cui l’acqua ossigenata per poter schiarire corrode parte del capello fino ad intaccare la melanina contenuta nel fusto, rendendolo più fragile e permeabile, due considerazioni:
      – lei ha dei capelli sicuramente bellissimi e forti, e anche se la sua foto non è accessibile mi fido di quello che dice… non oso pensare quanto sarebbero stati ancora più lunghi e sani i suoi capelli senza lozione.
      – deve tenere conto che la lozione viene normalmente utilizzata dalla maggior parte dei consumatori molto più spesso di come fa lei, in dosi generose e magari col phon. Il che è assolutamente concesso dalle istruzioni fornite dalla casa produttrice.
      In sostanza, non è d’accordo con questo articolo ma il suo utilizzo della lozione è perfettamente coerente con quanto affermo io: utilizzarla ogni volta che si fa lo shampoo, o tutti i giorni, usandone litri, è assolutamente dannoso.

      È anche vero che la maggior parte delle consumatrici parte da una base più scura della sua (modus operandi sconsigliato dall’azienda), e quindi con una sola applicazione al mese non vedrebbe praticamente differenza.

      Sicuramente poi lei utilizza moltissimi oli per ridurre i danni da sole e salsedine, per ridurre la porosità del capello e riuscire a mantenerli lunghi. Non è una ragazzina che cambia colore ogni mese a cui è venuto il pallino del biondo fai-da-te per risparmiare i soldi della tinta, è un caso più unico che raro e, mi perdoni, praticamente non fa statistica.
      È sempre la dose a fare il veleno, e se tutte usassero la lozione solo una volta al mese il problema non si porrebbe, anche se poi in fin dei conti, sia chiaro, sono capelli, mal che vada ricrescono.
      Buona serata e complimenti per l’uso giudizioso di un prodotto che definire abusato è un eufemismo
      Dorothy

  19. Chiara lussica says:

    Pure io ho usato molto tempo fa questo prodotto…io sono di natura un biondo cenere che per me era troppo scuro così decisi di usare questo shampoo….
    PRO:
    •mi sono diventati quasi biondo platino
    •erano del biondo desiderato
    CONTRO:
    •si erano tutti spezzati
    •non avevano più quel bel liscio perfetto…da allora i miei capelli sono ancora biondi ma buon più lisci…piuttosto mossi
    •la ricrescita era lentissima!!!
    •io avevo i capelli lunghissimi(92cm)…mi è toccato tagliarli fino a (70cm) erano brutti informi…si erano biondissimi ma avevano una consistenza di paglia!!!!
    FINALE:
    I miei capelli dopo essere stati tagliati notevolmente si sono ripresi benissimo,sono pur sempre biondi biondi solo molto più belli e lucidi e da quando li ho tagliati (circa 3mesi)
    Mi sono cresciuti di 15cm!!!!

    • Dorothy says:

      Ciao Chiara, grazie per aver condiviso la tua esperienza, che peraltro mi pare tra le più sincere e oneste qui riportate!
      Giustamente nè la lozione nè lo shampoo schiarente possono in alcun modo danneggiare l’attività delle radici capillari, per cui i capelli comunque ricrescono forti e sani (salvo altri problemi non correlati), basta avere pazienza. La parte danneggiata, semplicemente, si taglia come hai fatto anche tu.

      Buona serata!
      DD

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *