Avene-tolerance-extreme-crema-opinione-recensione-inci

Avene – Tolerance extreme crema viso – opinione e INCI

crema viso tolerance extreme – caratteristiche

  • Cos’è – crema viso per pelli (molto) sensibili e allergiche
  • Cosa promette – la pelle più sensibile è rigenerata e meglio preparata ad affrontare le aggressioni quotidiane.
  • Prezzo / quantità – confezione da 50 ml per circa 22 euro
  • Descrizione – crema sterile senza allergeni, in tubo di plastica dotato di sistema sigillante DEFI (Dispositivo Esclusivo Formula Intatta) che permette alla crema di uscire ma impedisce ad aria e batteri di entrare.
    ATTENZIONE: questa recensione si riferisce alla formula sintetica venduta ancora nella maggior parte degli esercizi commerciali. Avene ha nel frattempo messo a punto una nuova formula decisamente migliore di questa, per cui attenzione alla confezione.

Avene-tolerance-extreme-crema-opinione-recensione-inci

valutazione

💛 Sufficiente – questa valutazione grosso modo positiva si riferisce alla reale utilità di questa crema per lo scopo preposto. Se la formulazione fosse più bella, questa crema è talmente ben congegnata che meriterebbe l’eccellenza.
Dal packaging alla formulazione, tutto di questa linea è pensato per non dare fastidio a pelli con problemi dermatologici mediamente gravi: dermatiti, allergie da contatto, sensibilizzazioni gravi, totale intolleranza a qualsiasi cosa…
Questo per dire che la mia Sufficienza non va intesa universalmente per chiunque (cosa valida per ogni singola recensione, ma ancora di più in questa) ma solo ed esclusivamente alle condizioni che espongo qui di seguito.

a chi lo consiglio?

Se hai una grave irritazione, allergia o dermatite che ti ha portato a doverti rivolgere ad un medico, questa crema potrebbe essere adatta a te per sostituire temporaneamente una skincare attiva e dermocompatibile in modo da mantenere un po’ di emollienza senza infastidire la pelle fino alla risoluzione del problema.

È totalmente inadatta a pelli grasse, acneiche o comunque con tendenza a sviluppare facilmente impurità.
Si tratta infatti di una formula molto più adeguata a pelli normali o con tendenza alla secchezza, posto che sul lungo periodo la crema Tolerance extreme può rivelarsi inadatta anche a loro.

dove si compra?

  • Online qui
  • in farmacia e parafarmacia

recensione d’uso

La crema viso Tolerance Extreme si presenta come una corposa emulsione bianchissima, grassa al tatto e virtualmente inodore all’olfatto. Sa di emulsione, un odore totalmente neutro.

Avene-tolerance-extreme-opinione-recensione-inci-defi-erogatore-

Il primo impatto con prodotto è molto particolare, perchè deve scontrarsi con il sistema di erogazione tutt’altro che di semplice utilizzo.
Come puoi vedere dalla foto, sotto il tappo c’è una superficie piana con al centro due cerchi concentrici: un piccolo cilindro di plastica, e un cilindro più grande in gomma dura.
Esercitando una leggera pressione sul tubetto, il cilindro in gomma si solleva lasciando uscire dal suo centro il prodotto.
Smetti di premere e il gommino torna al suo posto.
Questo sistema brevettato (DEFI) permette di avere un prodotto totalmente privo di conservanti e totalmente al riparo da aria e batteri.
Questo dovrebbe farti intuire la serietà del ricerca che c’è dietro.

L’applicazione su pelle asciutta risulta untuosa e grassoccia più o meno su ogni tipologia di pelle, in quanto devi considerare che contenendo un mix di grassi di sintesi non si assorbe nemmeno su richiesta in carta bollata.
La situazione migliora notevolmente con qualche spruzzata di acqua termale o tonico (ave al tonico che salva più o meno qualsiasi prodotto) precedente all’applicazione, che quindi andrà fatta su pelle umida, il che rende estremamente più lavorabile la crema con un risultato meno unto.

Avene-tolerance-extreme-crema-viso-opinione-recensione-inci

La cosa fondamentale di questa crema è che si tratta di un prodotto davvero inerte, delicato, anallergico, tra i più “efficaci” che tu possa trovare per pelli in piena dermatite, con reazioni allergiche, che non tollerano nemmeno sè stesse.
Cosa intendo per efficace?
Che non infastidisce la pelle, non peggiora la situazione, non interagisce con eventuali farmaci e ti permette di passare indenne oltre il periodo di disastro totale.
Serve semplicemente a non lasciare la pelle totalmente scoperta proprio quando è più delicata, da un lato proteggendola dall’esterno e dall’altro dandole un minimo di emollienza e idratazione (tramite riduzione della perdita d’acqua trans-epidermica col film plastico che crea).

Questo comporta alcune cose, prima di tutto che questa crema NON va intesa come una crema viso qualsiasi ma come TRATTAMENTO SPECIALE da usare solo nei periodi di reale necessità, ossia quando la tua pelle è troppo irritata e qualsiasi altro prodotto potrebbe scatenare ulteriori reazioni.
In questi casi:

– se hai delle rughette, macchie, cicatrici di cui ti vuoi sbarazzare, ci penserai quando la tua pelle starà meglio.
– Se hai delle impurità ma stai soffrendo di allergia o dermatite, usala solo quando indispensabile e sospendila appena la pelle sta meglio, momento in cui puoi pensare di risolvere eventuali brufoletti e comedoni con trattamenti delicati appositamente studiati.

Questo vuol dire che se ti lavi la faccia, devi stare a casa e senti che la pelle non ha particolare bisogno di una crema (es. pelle grassa), puoi saltare l’applicazione.

È necessario che mi rivolga anche a qualche dermatologo buontempone che prescrive questo prodotto come skincare quotidiana a lungo termine ad adolescenti con pelle grassa e acne, senza particolari allergie nè dermatiti: no, no e ancora NO.
Date loro un fluido di acido ialuronico semplicissimo e NON questa roba, che poi mi arrivano con la pelle spenta, il doppio dei brufoli, punti neri come se piovesse ma soprattutto irrimediabili pori dilatati a cratere.

Il fatto che ci sia scritto “non comedogeno” non è garanzia che su ogni pelle non causi eccessiva occlusione e fioritura di brufoli.
Allo stesso modo tieni conto che quando questa scritta manca, non hai comunque alcuna certezza.
Nella mia esperienza, la crema Tolerance Extreme di Avene causa molto facilmente qualche punto nero e brufoletto in più nelle pelli già predisposte, questo soprattutto se resta sulla pelle per molte ore e ancora di più se vi si abbina un fondotinta siliconico, cosa che avviene spesso con le pelli grasse e acneiche che tipicamente mi tirano fuori fondotinta da farmacia come Couvrance (Avene), Toleriane (La Roche Posay) e Dermablend (Vichy).
Ecco, NO.
Se puoi addirittura truccarti, devi proprio usare questa crema e hai la pelle mista o grassa con impurità, usa solo ed esclusivamente fondotinta in polvere minerale.

Infatti, Tolerance Extreme di Avene è una base makeup assolutamente perfetta sotto qualsiasi trucco, come un classico primer siliconico (ma un pelo più leggero di molti primer).

Con l’uso costante di questa crema, i risultati sono drasticamente diversi a seconda che l’uso sia particolarmente prolungato (mesi e mesi) oppure relativamente breve (qualche settimana):
un uso periodico permette di proteggere la pelle, evitare che si secchi e si disidrati troppo, e di avere un minimo comfort in situazioni di necessità
– un uso prolungato senza reale necessità di utilizzo può portare in alcuni casi a pori dilatati, pelle asfittica e sofferente per soffocamento della naturale traspirazione cutanea, secchezza e disidratazione (insomma: otteniamo il risultato opposto di quello voluto)

    • Funziona?

Tecnicamente si, la pelle è protetta dalle aggressioni esterne, ed è praticamente impossibile che sviluppi reazioni avverse a questa crema Avene.

    • Cosa mi è piaciuto

Lo studio, la tecnologia e l’immensa cura che ci sono dietro la produzione di questo packaging.l

    • Cosa NON mi è piaciuto

Il fatto che nel 2014 non siamo ancora riusciti a trovare degli ingredienti inerti di origine vegetale adatti ai casi di pelle davvero allergica e ipersensibile, magari meno impattanti sull’ambiente rispetto a paraffina e silicone.

analisi inci – ingredients list

Inci-Avene-tolerance-extreme-opinione-recensione-inci-crema-viso

La lista ingredienti è estremamente breve e ogni singola sostanza è presente in buona percentuale, nel bene e nel male:

acqua termale Avene, con proprietà lenitive
Glicerina, idratante e umettante, in buona percentuale
Paraffina (mineral oil / paraffinum liquidum), petrolato in questo caso sicuramente purissimo e di grado più che farmaceutico. Scongiurato il problema delle impurità che i petrolati comportano, resta comunque quello della scarsissima biodegradabilità e dermocompatibilità. Il punto è che questa crema NON deve essere dermocompatibile, non deve interagire con la pelle ma limitarsi a proteggerla e a non darle fastidio.
Squalano, emolliente sintetizzato dallo squalene, idrocarburo presente naturlmente nel nostro sebo.
Olio di cartamo (carthamus tinctorius seed oil), ottimo emolliente ricco di omega 3 e utile in particolar modo sulle pelli sensibili
Silicone volatile (cyclomethicone), in quantità comunque rilevanti, direi 2-3%

Infine, gli emulsionanti, anche carini (carbomer e glyceryl stearate).
Come promesso, niente profumo e niente conservanti, niente che possa dare allergia o reattività.

  • Bioecocompatibile? No, contiene ingredienti potenzialmente inquinanti e non dermoaffini
  • Certificato ecobio? No.
  • Vegan? Tecnicamente si
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *