Ceretta o silk epil?

Ceretta-o-silk-epil-meglio-epilatore-elettrico-capillari-rasoio-yahoo-inguine

Meglio la ceretta o il silk epil? Cosa uso per depilarmi?
Scegliere la tecnica di depilazione migliore è molto importante per la salute della nostra pelle. Oggi vi racconterò la mia esperienza e i motivi che mi hanno portata a preferire L’epilatore elettrico alla ceretta 99 volte su 100.

Sia la ceretta che il silk epil funzionano grazie al medesimo meccanismo: si estirpa il pelo tirandone via anche il bulbo, in modo da non vederlo ripresentarsi troppo presto. Nel primo caso si stende sulla pelle una sostanza appiccicosa che verrà poi rimossa a strappo con un supporto in Tessuto Non Tessuto, l’epilatore è invece uno strumento da usare a casa che necessita solo di una presa della corrente.

In questo articolo contemplo solo l’alternativa tra i due metodi più diffusi di epilazione. Il rasoio è invece sconsigliatissimo a prescindere, prima di tutto perchè la base del pelo, quella che viene tagliata e che nei giorni successivi rispunta fuori, è più larga della punta: in questo modo il pelo acquista spessore e durezza.
Inoltre io non vorrei mai essere schiava della depilazione tutti i giorni, in quanto avendo una base mediterranea i miei peli sono piuttosto scuri e ricrescono in grande rapidità (in compenso posso dire lo stesso anche di unghie, ciglia e capelli).
Altro discorso andrebbe invece fatto per altri metodi usati per la depilazione, dei quali ho già parlato o di cui vi parlerò in futuro, vista l’ampia esperienza che ho sull’argomento, purtroppo.

Quando passai dalla crema depilatoria all’epilazione, mi orientai naturalmente verso la ceretta, eseguita rigorosamente presso un centro estetico.
Crescendo ho imparato a farmi la ceretta da sola un po’ ovunque, fino ad arrivare al giorno in cui le mie visite dall’estetista si sono rese necessarie solo per l’inguine, una zona troppo delicata per avventurarmi nella ceretta fai da te rischiando di causarmi ematomi (fatto✔️), tirar via lo strato superficiale della pelle (fatto✔️, ma anche qualche estetista ci è riuscita 😒), o semplicemente non avere il coraggio di strappare (e dover poi togliere la cera non si sa bene come…).

Lentamente tuttavia mi stavo abituando anche al silk epil, che inizialmente utilizzavo solo dal ginocchio in giù perchè in qualsiasi altra zona mi risultava troppo doloroso.
Infine, ad oggi utilizzo l’epilatore ovunque: gambe, cosce, inguine (e faccio la brasiliana, mica pizza e fichi 😁), ascelle (lì all’inizio sono dolori, anche con la ceretta), e pancia (avete già letto l’articolo su come eliminare i peli sulla pancia?).

L’unica zona in cui non abbandono la ceretta sono le braccia, che come saprete da questo articolo depilo solo d’inverno, mentre d’estate lascio schiarire la poca peluria che resta dopo un paio d’anni di epilazione.
Infatti, sia la ceretta che il silk epil hanno in comune un enorme vantaggio rispetto ai metodi che non sradicano il bulbo: i peli ricrescono lentamente, sempre più deboli e sempre più radi e sottili, in entrambi i casi.

Allora perché l’epilatore sarebbe meglio della ceretta?
In realtà il silk epil presenta pochissimi aspetti negativi, mentre la ceretta ne presenta altrettanto pochi a proprio favore.

Argomenti contro il silk epil

  • è doloroso (un po’ di più della ceretta)
    Niente a cui non ci si abitui col tempo, ma in effetti all’inizio è davvero atroce.
  • I peli non devono essere troppo lunghi o troppo sottili, per evitare che si incastrino o che vengano spezzati e metà.
    L’unica soluzione è accorciare i peli troppo lunghi, mentre su quelli sottili è meglio continuare a fare la ceretta.

Argomenti a favore della ceretta

  • antisbatty.
    Se vai dall’estetista tu puoi stare lì a crepare di dolore senza muovere un dito
  • La ceretta strappa piuttosto bene anche i peli lunghi e sottili (ecco perché non la abbandono quando mi devo depilare le braccia).
  •  … Già finito.

Non ti resta che scoprire quali sono i:

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

7 pensieri su “Ceretta o silk epil?

  1. The previously on theory says:

    Sono d’accordo in tutto e per tutto! Anche io uso esclusivamente il silk epil per depilarmi ovunque (gambe – non cosce perché non ne ho bisogno – inguine e ascelle). Per la pancia ho fatto la cera (sempre in casa; se fosse per me le estetiste chiuderebbero dopo un mese) ma poi ho proseguito col silk epil perché la cera sporca, è un sbatti starla a scaldare, inoltre fa caldo e i peli erano troppo corti. Io sono a rischio vene varicose quindi evito il più possibile la cera sulle gambe. Probabilmente andrò dall’estetista solo per l’inguine per averlo più sgambato (per poi riprendermelo da sola nei mesi a venire :D).

  2. The previously on theory says:

    Ma infatti riesco a farla piuttosto sgambata, è la parte alta diciamo che devo riuscire a fare da sola probabilmente bestemmiando in Turco-ottomano antico xD però se sono riuscita in meno di un anno ad abituarmi al silk epil sulle ascelle dopo aver usato per tutta la vita il rasoio, l’inguine sarà una bazzecola ahahah autoconvincimento ON

  3. Irene says:

    Ciao! Articolo molto interessante, ma non riesco a leggerlo tutto, poiché quando clicco sul link “7 motivi per non usare assolutamente la ceretta” mi dice che il blog è privato… come posso fare per leggerli? Grazie 🙂

    • Dorothy says:

      Ciao Irene,
      grazie per la segnalazione! Purtroppo i link contenuti negli articoli precedenti ad agosto 2015 fanno ancora riferimento al mio vecchio blog e quindi devo semplicemente aggiornarli avendo spostato tutto.
      Grazie per la pazienza, ora dovrebbe funzionare, oppure con la funzione “cerca” in alto a destra trovi tutto.
      Buona serata
      Dorothy

  4. Silvia says:

    Concordo su tutto.
    Anch’io da 4 anni sono silk epil dipendente. Ogni sei mesi faccio una ceretta per spezzare, ma il silk è una mano santa, una salvezza.
    Un leggero fastidio in alcune parti delicate, pero ne vale la pena di stare 20 giorni senza pelacci.
    Prima o poi però, appena ne avrò modo, provero la depilazione definitiva. 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *