Bottega-verde-maschera-scrub-mela-verde-opinione-inci-recensione

Bottega Verde – maschera scrub alla mela verde – opinione e inci

Maschera scrUb alla mela verde di bottega verde- caratteristiche

  • Cos’è – Bottega Verde propone questo prodotto come “double face”, utilizzabile come scrub oppure come maschera, in entrambi i casi da risciaquare dopo il massaggio o, alternativamente, i minuti di posa.
  • Cosa promette – la maschera scrub alla mela verde promette di rendere più luminosa e omogenea la pelle, specialmente se grassa e impura
  • Prezzo / quantità – confezione 75 ml, prezzo 12,99 € (spesso molto scontata)
  • Descrizione – confezione in tubo di plastica trasparente e stampata con tappo dosatore a scatto. La maschera scrub si presenta come una crema morbida di color verde chiaro, dal denso profumo di mela verde. Non particolarmente ricca di granuli.

image

valutazione

💛 Sufficiente – come maschera è un po’ banale, come scrub / latte detergente va benissimo ma inquina più di quanto dovrebbe

a chi lo consiglio?

La maschera scrub alla mela verde di Bottega Verde è un ottimo esfoliante per pelli giovani e con tendenza mista o grassa. Da non utilizzare su brufoli infiammati e con la testa bianca!

dove si compra?

  • Nei vari negozi monomarca di Bottega Verde
  • qui sullo shop online della marca

recensione d’uso

Questa maschera scrub di Bottega Verde si usa rigorosamente sulla pelle asciutta, sia come maschera che come scrub.

In particolar modo, sul viso bagnato non si riesce ad ottenere un’apprezzabile azione esfoliante: i già non troppo numerosi granuli vengono infatti diluiti rendendo la pulizia del viso un fastidio mortale, dovendo rincorrere le singole palline vaganti per strofinarle accuratamente su ogni zona.
Quindi: pelle asciutta.
Utilizzandola in questo modo i granellini ci sono e si sentono, permettendo di fare uno scrub accurato e soddisfacente, ma comunque delicato.

Dopo l’uso, quindi dopo aver risciacquato e asciugato, la maschera scrub alla mela verde di Bottega Verde lascia la pelle molto morbida, liscia, ben pulita e senza residui di prodotto.
Ovviamente non toglie il make up, ma sulla pelle nuda deterge bene e non c’è bisogno di rilavare successivamente con altri prodotti.
Una gradevolezza d’uso che trovo FONDAMENTALE in questo genere di prodotti.

Non l’ho utilizzata come maschera in quanto preferisco prodotti più ricchi per questa funzionalità.
Vedrai dall’inci che in questo caso ci troviamo di fronte a una formulazione assimilabile a quella di un latte detergente, piuttosto che a una maschera, posto che comunque la pelle risulta visibilmente più bella dopo l’uso.

analisi inci – ingredients list

Ai primi posti troviamo gli emulsionanti: non perchè il prodotto contenga per la maggior parte questi ingredienti, ma perchè le loro quantità superano, magari anche di poco, quelle degli oli successivi.
L’impiego di emulsionanti in abbondanza serve a detergere la pelle evitando i tensioattivi: si emulsiona lo sporco aggredendo molto meno dei normali detergenti le naturali protezioni della pelle.

Troviamo poi un paio di oli leggeri, cioè olio di girasole (heliantus annuus) e un estere da olio di palma (ethylhexyl palmitate).
Gli attivi, utili per chi usa il prodotto come maschera, seguono in piccole quantità: brassica, proteine idrolizzate, olio di mandorle dolci, olio di vite, ed estratto di mela (pyrus malus extract) dalle proprietà astringenti.

Le note negative.
Nonostante i vari rimaneggiamenti della formula avvenuti negli anni (ricordiamoci infatti che questo è un prodotto storico nell’arsenale di Bottega Verde), sono purtroppo rimaste minuscole e quasi irrisorie quantità di petrolatum, che possiamo trovare dopo il profumo, e di conservante sospetto cessore di formaldeide (dmdm hydantoin).

Considerate le quantità davvero microscopische, alle quali vi aggiungo anche una goccia di silicone (dimethicone) che aumenta la scivolosità del prodotto, ovviamente non possiamo definire questo prodotto eco bio compatibile e di certo non va nell’Olimpo delle maschere viso, ma come scrub per me resta ottimo. Quando correggeranno questi piccoli difetti diventerà un prodotto da eccellenza.

A livello di impatto ambientale segnalo anche il fatto che i granuli dello scrub sono in polyethilene, non degradabili e nemmeno facilmente catturabili da parte dei depuratori.

Inci-maschera-scrub-mela-verde-recensione-opinione-bottega-verde

 

  • Bioecocompatibile? No, contiene ingredienti di sintesi inquinanti e non dermoaffini.
  • Certificato ecobio? No.
  • Vegan? Si
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *