Acqua-distillata-alle-rose-tonico-roberts-opinione-recensione-inci

Roberts – acqua distillata alle rose – opinione e INCI

acqua distillata alle rose Roberts- caratteristiche

  • Cos’è – tonico alle rose (acqua distillata tripla superiore) da utilizzare dopo la pulizia del viso
  • Cosa promette – previene irritazioni, rossori e rughe. Tonifica la pelle cancellando la stanchezza.
  • Prezzo / quantità – bottiglietta da 300 ml, prezzo fino a 3 euro
  • Descrizione – liquido acquoso dall’intenso profumo naturalmente derivante dalle rose, incolore.

Acqua-distillata-alle-rose-tonico-roberts-opinione-recensione-incivalutazione

💚 Molto Buono – formula storica di alta qualità a prezzo stracciato. Non prende l’eccellenza perchè i conservanti sono tosti, ma si può chiudere un occhio.

a chi lo consiglio?

L’acqua distillata alle rose Roberts NON fa per te se sei allergica alla miscela kathon (vedi analisi inci), mentre è il tonico perfetto per te se non hai problemi di allergie e il tuo budget è risicato.
In casa mia viene ciclicamente riacquistata, è un prodotto di buona qualità conosciuto da decenni (e io non ho sempre voglia di spendere e spandere).

dove si compra?

  • Nella maggior parte dei supermercati
  • In tutti i market per l’igiene della casa e della persona (Tigotà, Iper Soap, ecc…)
  • Online qui

recensione d’uso

Non è che ci sia molto da dire.
Ti lavi la faccia (possibilmente senza detergenti schiumogeni e senza spazzoline elettroniche) e poi su un battuffolo di cotone versi un po’ di acqua distillata alle rose.
Lo passi sul viso, tamponi l’eccesso con l’asciugamano, e già la faccia è meno rossa, più distesa e più luminosa.

Puoi ottenere la quantità perfetta di prodotto premendo il batuffolo di cotone all’apertura della bottiglietta, la capovolgi, e aspetti un paio di secondi che il prodotto abbia impregnato il batuffolo. Così:

Acqua-distillata-alle-rose-roberts-tonico-opinione-recensione-inci
Non aspettare troppo con la bottiglia a testa in giù, che altrimenti ti fai la doccia e poi rischi di passare per una che soffre di incontinenza. No buono. Anche se profumata alla rosa.

Ovviamente metà confezione è stata da me travasata in una bottiglietta spray (quella di quest’altra acqua distillata), perchè tra uno step e l’altro della skincare dò una spruzzata di tonico al viso, come ti ho raccontato qui.
Non potrei applicarlo col solito batuffolo perchè altrimenti mi porterebbe via il siero.
So che mi capisci.

Un piccolo segreto dell’acqua alle rose Roberts consiste nel metterla in frigo, per poi tenere qualche minuto sugli occhi due dischetti di cotone imbevuti di acqua distillata fredda.
Se hai pianto, se hai gli occhi gonfi per l’insonnia o per genetica, questo aiuta.
Oltre ovviamente a bere quanta più acqua riesci durante il giorno.

    • Funziona?

Svolge il suo lavoro alla perfezione.

    • Cosa mi è piaciuto

Personalmente amo il profumo naturale delle rose, così talcato, dolce e polveroso.
Adoro questa confezione dal gusto ottocentesco, e ovviamente apprezzo i prodotti che coniugano qualità e prezzi accessibili a tutti. Qui abbiamo entrambi.

    • Cosa NON mi è piaciuto

Quelle due piccole sbavature che leggerai nell’analisi inci.
Prodotto delicato nella grande distribuzione = necessità di conservarlo al meglio.
Magari col tempo troveranno alternative più ecologiche.

analisi inci – ingredients list

Inci-acqua-alle-rose-distillata-roberts-tonico-opinione-recensione

L’inci di quest’acqua distillata è davvero semplicissimo.
La formula è sostanzialmente costituita da acqua, estratto di Rosa Centifolia, estratto Rosa Canina ed estratto di Rosa Damascena, ottenuti per distillazione e solubilizzazione.
Una goccia di glicerina contribuisce a rendere il prodotto ancora più umettante e idratante. Stop.

Ovviamente per conservare un’acqua distillata delicatissima come quella di rosa, i formulatori della Manetti & Roberts hanno dovuto aggiungere qualche goccia di sostanze conservanti, che non inficiano la base della formula (ottima), MA che rendono il prodotto meno delicato e molto meno ecologico.

Purtroppo contiene la miscela conservante detta Kathon (methylchloroisothiazolinone, methylisothiazolinone), alla quale si contano un buon numero di allergici.
Se non hai problemi di allergie e pelle sensibilissima, non preoccuparti.
Ti segnalo inoltre la presenza di tetrasodium EDTA, chelante che solubilizza i metalli pesanti inquinando le acque marine (compresa la trota che mangerai stasera).

Considerando che si tratta di un prodotto che deve avere una buona resistenza sugli scaffali, con un PAO di ben 12 mesi, la scelta di questi conservanti “ammazzatutto” è praticamente obbligata. L’alternativa è una coltura di germi e batteri, fai tu.

  • Bioecocompatibile? Potrebbe diventarlo facilmente cambiando i conservanti e altre due cosucce in inci.
  • Certificato ecobio? No.
  • Vegan? Si, senza dubbio.
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

15 pensieri su “Roberts – acqua distillata alle rose – opinione e INCI

  1. Maria Paola says:

    Non posso più farne a meno. Mia madre lo usa per gli occhi gonfi (lo ha scoperto per caso xD ) io lo uso dopo essermi struccata o dopo qualche maschera, oppure lo uso sui brufoli, perché allevia i rossori.

  2. Bianca says:

    Per chi ama questo genere di prodotto io consiglierei di provare l’acqua distillata alle Rose di Erboristeria Magentina. L’estrazione avviene tramite corrente vi vapore e non ci sono in inci altri ingredienti oltre alla rosa centifolia e alla vitamina e. Costa poco meno di dieci euro ma il prodotto è davvero ottimo!

  3. Maria Iannaccone says:

    ….bellissimi qui tre estratti e così in alto!! Comprendo perfettamente la necessità di conservare un’acqua con conservanti potenti. Una domanda: su greenme.it, proprio ieri avevo letto di questi conservanti come ingrediente dannoso nei cosmetici. Perché si crea così tanta confusione sul web, per noi poveri consumatori che non abbiamo le competenze scientifiche necessarie per fare una corretta valutazione? Il khaton nn si può sostituire con fenoss+ sodium Benz, x esempio?

    • Dorothy says:

      Ciao Maria, che sia un ingrediente dannoso ho dei dubbi, sicuramente ha un buon potenziale allergico che non va sottovalutato.
      Le sostituzioni dei singoli ingredienti vanno valutate con molta attenzione, perchè i conservanti non sono tutti uguali: ognuno di loro “copre” contro una certa tipologia di batteri, funghi o muffe, alcuni con uno spettro più ampio e altri meno.
      Compito del buon formulatore è combinarli al meglio. Se pensi poi che questo è un prodotto che sta per mesi sugli scaffali del supermercato e che puó stare mesi nel nostro bagno a prendere calore, ecco che magari il formulatore vuole un conservante “ammazzatutto”.
      Dorothy

      • Maria Iannaccone says:

        Cara Dorothy sono stata adesso da “acqua e sapone”… ho preso in mano la bottiglietta blu e…Gesù, non trovo più il Kathon!! Ho letto e riletto pensando di avere le visioni ma non lo leggo tra gli ingredienti. A catturare la mia attenzione, la voce “parfum”… sotto la quale si potrebbe anche celare il conservante. O no?? L’ EDTA c’è… volevo farti una fotografia ma essendo vicino alla cassa mi sono vergognata…

        • Dorothy says:

          Hanno migliorato la formulazione, togliendo il methylchlorothiazolinone 😉
          Peccato non avere quella nuova, ne sono contenta comunque 🙂

  4. Maria Iannaccone says:

    Dorothyyyyy!!!!, non scrivere queste cose che i tuoi post mi creano dipendenza… già avevo fatto una fatica a non comprarla… pensando al possibile potere allergizzante del Kathon.. ora mi dici che l’hanno migliorata… mi fai venire voglia di uscire dalla macchina e tuffarmi di nuovo in negozio!!!

    • Dorothy says:

      Esagerata 😀
      Pensala cosí: se hai già uno, massimo due tonici a casa, non ne hai bisogno.
      Mai spendere soldi per tenere lì i prodotti a stagionare 😉
      Dorothy

      • Maria Iannaccone says:

        Ehm…. ho preso il siero Antos, la vitamina d ed il burro cocco…leggendoti.
        Sono esagerata? Nooo….ti ascolto e seleziono in base alle mie necessità. Tonico, ne ho uno…però lo uso tanto. Ci sta il secondo… ha ha!!

  5. Sonia says:

    Ho appena acquistato questo prodotto perché necessitavo di un tonico delicato, a portata di mano (non sto bene quindi vado solo al negozio sotto casa) e che avesse una recensione tua positività.
    Vedo però che l’inci è diverso.
    Ti copio qui quello nuovo:

    Aqua, Rosa Gallica Flower Water, Rosa Centifolia Flower Extract, Rosa Canina Fruit Extract, Rosa Damascena Flower Extract, Glycerin, Propylene Glycol, Sodium Gluconate, Parfum, PEG-40 Hydrogenated Castro Oil, 2-Bromo-2-Nitropropane-1, 3-Diol, Geraniol, Hydroxycitronellai, Citronellol

    L’hanno migliorata?

    • Dorothy says:

      Buonasera Sonia,
      Da aprile 2016 è stata vietata la commercializzazione di prodotti leave on che utilizzino come conservante la coppia kathon (methylisochlorothiazolinone e methylisothiazolinone), a causa dell’alto numero di dermatiti allergiche da contatto che questi provocano.
      L’azienda ha ovviamente dovuto riformulare il prodotto, che quindi presenta un sistema conservante nuovo e più sicuro, ma proprio perchè più delicato ha anche una durata inferiore.
      Buon proseguimento!
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *