Antos-crema-dermopurificante-recensioni-opinioni-inci

Antos – crema dermopurificante – opinione e INCI

Crema Dermopurificante Antos – caratteristiche

  • Cos’è – crema per il viso pensata per pelli grasse a tendenza acneica
  • Cosa promette – facilita la scomparsa di punti neri e comedoni, con azione seboequilibrante
  • Prezzo / quantità – praticamente te la regalano a 6,50 € per 50 ml
  • Descrizione – crema bianca dall’odore leggermente pungente di rosmarino (si, quello che metti nell’arrosto, e viene buono) e dal colore vagamente traslucido.

Antos-crema-dermopurificante-recensioni-opinioni-inci

valutazione

💚 Molto Buono – formulazione dermocompatibile ed ecologica, funzionalità oltre le aspettative. Bisogna lavorare sull’intera skincare routine per adattarla alle singole esigenze di chi appartiene a una tipologia eterogenea come le pelli impure.

a chi lo consiglio?

Hai la pelle tendenzialmente impura? Benissimo, allora FORSE questa crema fa per te. Se sai come usarla.
Se hai la pelle grassa, ma anche semplicemente mista, e vuoi utilizzarla di giorno, considera che dovrai spolverarci sopra del fondo minerale o della cipria. Non sono ammessi fondi siliconici, cremosi o liquidi che siano: il rischio maschera d’olio è dietro l’angolo.

Non fa per te se vuoi una crema che curi i danni di un’intera skincare routine sbagliata o sulle spalle della quale mettere tutto il destino della tua faccia.
La purezza della pelle parte dalla pulizia.

È la crema giusta per te se stai già trattando le impurità con prodotti disseccanti e hai bisogno di inserire dell’idratazione nella routine, e qualsiasi altra crema più nutriente ti crea problemi.

È la crema adatta a te se non hai l’acne ma solo qualche impurità, e dopo aver aggiustato alimentazione e skincare routine hai semplicemente bisogno di mantenere la pelle pulita.

dove si compra?

– sullo store online di Antos qui
– In uno dei rivenditori Antos, cerca qui quello più vicino a te

recensione d’uso

Recensioni-antos-crema-dermopurificante-opinioni-inci

Prima di acquistarla ho letto parecchie recensioni non esattamente entusiasmanti. Siccome ho un debole per le cause difficili, e siccome chi formula per Antos mi sembra sappia quello che fa, ho deciso di prenderla e capire come utilizzarla.

A dispetto delle recensioni, trovo che la crema dermopurificante di Antos sia relativamente leggera. Mi aspettavo una crema molto più grassa, invece per quanto possa definirsi corposa si tratta di un’emulsione estremamente stendibile, pertanto ne basta davvero poca per idratare e coprire efficacemente tutto il viso.
Basta stenderla sulla pelle leggermente umida per diminuire ulteriormente la dose di crema utilizzata.

Non sembra, ma mantenere la pelle idratata è fondamentale anche per combattere le imperfezioni, ed è esattamente quello che fa questa crema, riportando la protezione idrolipidica a un livello ottimale e riequilibrando la pelle sotto diversi aspetti.

Brucia per qualche secondo quando viene applicata sui brufoli in fase di sviluppo, sembra che faccia da “disinfettante”, e la cosa positiva è che non irrita ulteriormente. Ovvio, non fa sparire tutto in mezzo secondo, ma aiuta il naturale decorso del brufolo, che ovviamente non va toccato ogni tre secondi.

Personalmente adoro come si fonde sotto il makeup minerale, la polvere scivola molto bene ed assume la giusta consistenza cremosa senza grippare e senza lucidare la pelle troppo presto.

    • Funziona?

Si, nè più nè meno come da descrizione: AIUTA a ridurre punti neri e comedoni (questo vuol dire che non basta da sola) e a lungo termine riequilibra la produzione di sebo. Anche se, spero sia ovvio, una pelle grassa difficilmente potrà trasformarsi nella pelle più asciutta ed equilibrata della storia.

    • Cosa mi è piaciuto

La semplicità della formulazione, il prezzo, la funzionalità, e la versatilità sia come crema da notte che da giorno.

    • Cosa NON mi è piaciuto

L’odore probabilmente non è entusiasmante, ma non resta sulla pelle dopo l’applicazione.

analisi inci – ingredients list

Inci-recensioni-antos-crema-dermopurificante-opinioni

Questa crema è un’emulsione ecobio piuttosto leggera con una piccola parte di olio di mandorle e glicerina, che come emollienti aiutano a mantenere la pelle morbida e idratata.

Gli attivi dermopurificanti sono tre sostanze naturalissime: estratto di rosmarino, propoli ed estratto di salvia, tutti con proprietà antibatteriche e seboequilibranti.
Una goccia di caprylic – capric tryglyceride, olio sintetizzato da cocco e glicerina, aiuta ulteriormente l’idratazione della pelle.
Buono e interessante il sistema conservante ecobio, non contiene i classici sodium benzoate e potassium sorbate che, nonostante siano ecobiocompatibili, danno qualche problemino di allergia.

Una crema in definitiva molto semplice, adatta allo scopo preposto.

  • Bioecocompatibile? assolutamente si.
  • Certificato ecobio? è conforme al disciplinare ma non è certificato ufficialmente (altrimenti col piffero che la compreresti a questo prezzo)
  • Vegan? No, contiene propoli
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

14 pensieri su “Antos – crema dermopurificante – opinione e INCI

  1. Maria Iannaccone says:

    Antos la stimo. Mostra a parer mio un grande rispetto verso il consumatore: formulazioni semplici non sparate a prezzi esorbitanti. VIA anche quelle inutili boccette e tutti quei contenitori decorati, stampati, fighissimi che costano un botto.. ho provato varie cose e mi sono trovata davvero bene. Come il bagnoschiuma esfoliante, la crema rassodante, i profumi solidi, i tonici. La mia perplessità nasce dal sistema conservante che non ho ben capito. Ed una tirata di orecchie per il ” grape fruit seed extract”, trovato per esempio nell’ottimo gel aloe.

    • Dorothy says:

      Antos è sicuramente l’entry level della cosmesi ecobiologica per chi non vuole spendere granchè con prodotti comunque di ottima qualità ancorchè molto semplici.
      Tagliano sul packaging, non utilizzano certificazioni a pagamento nè attivi ultra complessi o tecnologici…insomma, tutto al risparmio ma fatto bene.
      Personalmente non disdegno formulazioni anche più complesse e ricercate come hai visto, sul mercato c’è spazio per tutti.
      Mi risulta che la composizione del gel di Aloe non contenga più l’estratto di semi di pompelmo

      • Maria Iannaccone says:

        Cara Dorothy…si, se un prodotto costa in base ad attivi e prestazioni, sono d’ accordissimo con te. Io stessa ho acquistato prodotti di Sisley, Chanel e Dior (quando non capivo un tubo di Inci), per esempio..però, ecco cosa intendevo, ho capito di aver pagato più il contorno, che il contenuto!!
        In definitiva…penso a chi non può spendere un capitale per cosmetici, e amo quelli più democratici, pur apprezzando quelli più articolati, come dicevi, ke apprezzi tu ♡

        • Dorothy says:

          Ovviamente acquistando i prodotti delle aziende che hai citato, specialmente nel caso di Chanel e Dior, si paga anche un’immagine, uno status symbol, che va al di là del concetto di cosmetico come cura della pelle, rientrando più che altro nell’acquisto di un’esperienza di lusso.
          Dorothy

          • Maria Iannaccone says:

            Hai perfettamente ragione. Ero più giovane: nella mia inesperienza ero convinta di pagare di più quel tipo di prodotti, perché credevo che il marchio fosse anche sinonimo di una maggiore qualità. Non immaginavo che Chanel usasse economici petrolati spaccalabbra per i suoi Rossetti costosi. :0

          • Dorothy says:

            Tieni sempre conto che i rossetti sono makeup e non vi è effettiva necessità che siano dermocompatibili, anzi, devono restare in superficie, avere una buona durata, essere confortevoli ecc.. Tutte cose che a un cosmetico di skincare non sono richieste.
            Difficile poi che i petrolati siano “spaccalabbra”, se consideriamo che filmando la pelle riducono la perdita di acqua e di conseguenza… Idratano! Ovviamente tralasciando i problemi legati all’ingestione di certe sostanze. 🙂

            Dorothy

  2. marcella says:

    Grazie per il commento precedente 🙂
    Sono in fase sperimentazione, quindi scusa se sono un po’ petulante.
    Sono molto incuriosita da questo prodotto per l’azione ”purificante” (odio i punti neri profondamente), ma non ho ben capito se anche in questo caso è troppo pesante (o il contrario?)
    Non ho una pelle tendenzialmente acneica, ho solo i punti neri su naso e un po’ di guance (no brufoli in genere), mi seccherebbe troppo?
    Grazie 🙂

    • Dorothy says:

      Ciao Marcella, senza conoscere bene la tua pelle (cosa che può avvenire solo il consulenza) non posso avere davvero la più pallida idea di come si può comportare un prodotto su di te.
      Posso confermarti quanto già scritto nella recensione: è una crema ben idratante, dalla texture vagamente oleosa ma leggera e spalmabile.
      Per i punti neri credo sia molto utile una pulizia ben fatta, le creme possono farci poco e nulla. 😉
      Dorothy

  3. Maria Iannaccone says:

    Buongiorno, Dorothy. Ho fatto l’esempio sui rossetti, perché sono i trucchi, che maggiormente compravo di quelle aziende. E quindi, è giusto parlare sulle cose che si conoscono.. Io, dopo l’applicazione di quel rossetto, mi ritrovavo sempre con le labbra sbriciolate e tutte piene di pellicine super secche!! 🙁 nella lista ingredienti, il petrolato c’era e mi ricordo che era in alto… ovviamente oggi non ho più lo scatolino, altrimenti ti avrei chiesto una opinione sugli ingredienti disseccanti!! Grazie mille come sempre per l’attenzione un bel bacione

    • Dorothy says:

      Ciao Maria, gli ingredienti che più di altri portano via idratazione alla pelle sono certamente i solventi, come alcohol denaturato e propylene glycol. I petrolati possono al massimo evidenziare screpolature di labbra già secche o disidratate, ma dipende anche dal resto della formula, visto che certamente non conteneva solo quello 😉
      Dorothy

  4. Maria Iannaccone says:

    Dorothy, perdonami di essere uscita fuori tema. Sto per fare un ordine alla Antos. Se hai in serbo qualche altra recensione di questa marca, però aspetto… i tuoi consigli mi hanno aiutato a fare buone scelte!!! Grazie infinite ♡♡♡

    • Dorothy says:

      Grazie a te! Direi comunque che per la settimana entrante non sono previste review Antos, per le prossime ancora non so.
      Dorothy

  5. Giulia says:

    Ciao Dorothy, da quest’inverno mi sono appassionata a questa crema Antos che finalmente sembra essere adatta adatta alla mia pelle che tende a presentare impurità ma per cui i normali prodotti per pelli impure non risultano idratanti in modo soddisfacente.
    Dopo il recente aggiornamento del sito però mi sono accorta che l’inci è leggermente cambiato e volevo chiederti se secondo te quanto questo possa aver cambiato il prodotto:
    AQUA, CETEARYL OLIVATE-SORBITAN OLIVATE*, GLYCERYL STEARATE*, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS SEED OIL*, GLYCERIN, PROPOLIS CERA EXTRACT**, SALVIA OFFICINALIS EXTRACT**, ROSMARINUS OFFICINALIS EXTRACT**, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE*, CETEARYL ALCOHOL*, STEARIC ACID* (VEGETAL), GLYCERYL CAPRYLATE*, TOCOPHEROL*, p-ANISIC ACID, ROSMARINUS OFFICINALIS ESSENTIAL OIL*, LIMONENE, LINALOOL.
    ti ringrazio in anticipo per la risposta e soprattutto per tutto il lavoro che metti in questo blog e sul tuo profilo.
    Giulia

    • Dorothy says:

      Ciao Giulia,
      Grazie a te per la tua gentilezza!
      L’inci della crema dermopurificante è rimasto sostanzialmente invariato, hanno solo aggiunto una goccia di olio essenziale di rosmarino ed è stata lievemente modificata la texture del prodotto aggiustando gli addensanti. Nessun ritocco a livello di funzionali, nè di ingredienti principali.
      Buona giornata,
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *