Bittega-verde-rosa-mosqueta-stick-contorno-occhi-labbra-opinione-recensione-inci

Bottega Verde – Rosa Mosqueta Stick Antirughe – opinione e INCI

stick contorno occhi e labbra all’olio di rosa mosqueta bottega verde – caratteristiche

    • Cos’è – stick cremoso per la prevenzione dell’invecchiamento dell’area contorno occhi e labbra
    • Cosa promette – distende i tratti e riduce i segni del tempo
    • Prezzo / quantità – la quantità è un mistero, in quanto non segnalata nè online nè sulla confezione. Indicativamente saremo tra i 5 e i 7 ml. Il prezzo pieno di questo stick è 16,99 €, ma come al solito consiglio l’acquisto in sconto.
    • Descrizione – stick burroso dal colore giallo chiaro, profumazione neutra delicata e gradevole, packaging in plastica opaca di colore rosa

Bittega-verde-rosa-mosqueta-stick-contorno-occhi-labbra-opinione-recensione-inci

valutazione

💖 Eccellente – formulazione ottima, funzionalità eccezionale

a chi lo consiglio?

Normalmente lo stick all’olio di Rosa Mosqueta di Bottega Verde sarebbe un prodotto indicato per pelli secche o mature.
Tuttavia, ritengo sia un ottimo prodotto anche per chi soffre di secchezza e screpolature localizzate, ad esempio dovute a trattamenti dermatologici molto aggressivi, e abbia necessità di emollienza e sollievo.

dove si compra?

– online qui
– Nei monomarca Bottega Verde

recensione d’uso

Ad essere sincera, questa sarà la quinta o la sesta confezione che faccio fuori.
Mi ricordo ancora quando questo stick aveva un packaging in plastica trasparente, piú corto e largo.
Poi a Bottega Verde qualcuno si svegliò male e lo cambiarono con un orrendo packaging in plastica rosa trasparente e scritte nere, che si spaccava con niente.
Ora siamo arrivati al rosa opaco con dettagli dorati, e mi sembra che la confezione stia reggendo benone.

Considerazioni futili a parte,  questo stick all’olio di Rosa Mosqueta (del Cile, specifichiamolo, che con gli anni Bottega Verde ha aggiunto anche l’indicazione geografica di provenienza degli ingredienti, tipo l’Argan del Marocco), mi è stato decisamente d’aiuto in diverse condizioni della pelle:

  • Ai tempi dei farmaci topici anti imperfezioni, che seccavano da morire e mi creavano una marea di screpolature ai lati del mento e vicino all’angolo esterno degli occhi. Questo stick è stata manna, in quanto dona immediatamente sollievo alla pelle che tira e nel giro di qualche applicazione cura e ripara la cute screpolata.
  • Quando fa un freddo atroce e sento la pelle che protesta: altro frangente in cui si rivela un supereroe
  • Se ho le labbra secchissime, un velo di stick e passa la paura

Insomma, l’ho utilizzato anche ben al di fuori delle aree indicate, e si è sempre dimostrato all’altezza di una pelle secca, irritata e sensibile.
Sul contorno occhi e labbra indubbiamente è molto efficace a livello di prevenzione e contro la comparsa e il peggioramento dei segni del tempo, mantenendo la pelle elastica e nutrita.
Certo, se hai delle rughe marcate, potrà fare poco (ti consiglio in quel caso di precederlo con sieri a base di ialuronico e creme al retinolo).

Uno piccolo difetto marginale: è un vero e proprio burro. Quindi unge.
Le pelli più secche riusciranno a utilizzarlo anche durante il giorno, dosandolo con parsimonia, mentre personalmente preferisco tenerlo per la sera e come trattamento di emergenza in caso di irritazioni e secchezza.

    • Funziona?

Assolutamente SI

    • Cosa mi è piaciuto

La consistenza, burrosa e nutrientissima, ma soprattutto efficace!

    • Cosa NON mi è piaciuto

Si spappola un pochino… Amen.

analisi inci – ingredients list

Inci-stick-rosa-mosqueta-bottega-verde-opinione-recensione

La formulazione dello Stick antirughe alla Rosa Mosqueta di Bottega Verde è uno di quei tesori vicini alla perfezione tanto rari in questa marca tanto più da provare almeno una volta.

La base completamente naturale dello stick è costituita da olio di ricino, un estere di derivazione naturale (il caprylic/capric teiglyceride è appunto un olio saturo ottenuto da cocco e glicerina), cera d’api e burro di karitè.

Sintetico è invece il Bis-diglyceryl polyacyladipate-2, un olio grasso emolliente che personalmente non disdegno in quanto rappresenta un validissimo sostituto della lanolina (grasso ottenuto dal vello delle pecore, certamente più “naturale”, ma anche più ricco di pesticidi e impurità).

L’inci prosegue con il celeberrimo olio di rosa mosqueta, un altro olio vegetale, e diversi grassi sintetici totalmente innocui e di derivazione vegetale.

Segnalo per amor di cronaca la presenza di polvere di silicio (l’elemento base da cui vengono creati i siliconi, semplificando al massimo), in questo caso lipofila e quindi utile a dare consistenza a questo mix di grassi. A mio avviso decisamente innocua, se non addirittura utile come eccipiente, considerate le quantità.

In fondo alla lista ingredienti spiccano tre attivi di alto pregio ed efficacia, pur presenti in quantità minime:
vitamina E (tocopherol), che oltre ad essere un ottimo antiossidante previene l’irrancidimento dello stick
Vitamina A (in forma esterificata, retinyl palmitate), rigenerante
Acido ialuronico (il suo sale sodico, sodium hyaluronate), uno dei migliori idratanti

  • Bioecocompatibile? In larghissima parte si.
  • Certificato ecobio? No.
  • Vegan? No, contiene cera d’api
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica

Dorothy 🌸

Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

3 pensieri su “Bottega Verde – Rosa Mosqueta Stick Antirughe – opinione e INCI

  1. Elenucci says:

    Carissima Doroty, grazie per la tua descrizione così esauriente. Mi sa che questo stick fa proprio al caso mio: lo prenderò senz’altro, alla prima occasione.
    Grazie e buona giornata!

  2. Maria Iannaccone says:

    Questo è un prodotto che terrò presente in un eventuale acquisto futuro da Bottega Verde (è un marchio che aborro, per alcuni problemi alla pelle avuti con due prodotti BV), ma se un prodotto è fatto bene, bisogna riconoscerglielo e tirarlo fuori dal mucchio di quelli fatti male.

    • Dorothy says:

      Bottega Verde nella mia mente ha sempre meritato il soprannome di Campo Minato, poichè senza delle indicazioni specifiche chi è a corto di nozioni di formulazione cosmetica difficilmente riuscirà a individuare cosa prendere e cosa no… Un peccato, perchè hanno diverse cose davvero eccellenti
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *