Giardino Cosmetico – struccante bi-fase occhi e labbra – opinione e INCI

struccante bifasico occhi e labbra Giardino Cosmetico – caratteristiche

  • Cos’è – struccante bifasico per makeup anche waterproof
  • Cosa promette – demaquillage perfetto senza residui e senza irritare gli occhi
  • Prezzo / quantità – 125 ml per circa 5 euro
  • Descrizione – stuccante liquido con fase oleosa chiara e fase acquosa di colore giallo, senza profumo. Flacone in plastica trasparente riciclabile con tappo erogatore

image

valutazione

Eccellente – prezzo onestissimo, qualità alta, efficacia ottima

a chi lo consiglio?

Se ti trucchi e hai bisogno di rimuovere mascara e rossetto con un prodotto a parte prima della pulizia vera e propria, il bifasico Giardino Cosmetico è adatto a te, senza spendere miliardi.
Adatto anche agli occhi delicati, es. portatori di lenti a contatto (presente!), fermo restando che non devi usarlo come collirio.

dove si compra?

  • Giardino Cosmetico è un marchio dei supermercati Crai
  • …tuttavia puoi trovarlo anche in svariati market per l’igiene della casa e della persona, io ad esempio l’ho acquistato da Iper Soap.

recensione d’uso

Giardino-cosmetico-struccante-bifasivo-opinione-recensione-inci

È il primo bifasico di cui parlo qui su ILoveRemunni, nonostante ne abbia usati abbastanza (volevo parlarti anche di un orrore di bifasico di Diego della Palma che ho usato anni fa, ma ho visto che non c’è più… Non mi stupisce)… Questa mancanza andava colmata.

Dunque, prima di tutto devi essere rapidissima a versarlo sul dischetto di cotone dopo averlo shackerato, perchè tende a separarsi alla velocità della luce, ben più rapidamente di altri suoi colleghi più sintetici (es. silicone e acqua)

Un piccolo trucco quando si usa struccante e dischetto di cotone: prendi un solo dischetto e separa le due metà, una per occhio. Userai meno prodotto ma sembrerà essercene di più, perchè impregnerai di più le ciglia.
Il cotone si chiama idrofilo per un motivo: tende a bersi l’acqua, e quindi addio tonici struccanti, lozioni ecc. ecc…

Lo tieni qualche secondo poggiato sugli occhi, e poi pian piano inizi a lavorare intorno alle ciglia e insomma, dove c’è più roba da togliere.
Non brucia gli occhi grazie al pH isolacrimale e a una formulazione priva di profumo (alleluja), e se lo fa vuol dire che li hai già parecchio irritati e forse non dovevi truccarti, o metterti le lenti a contatto (si, sto parlando per esperienza).

Non è particolarmente unto, gli oli della fase grassa sono tendenti al “secco” e non appesantiscono inutilmente la pulizia. Tanto poi ti aspetta un bel burro detergente e un panno in mussola, vero?
Ad ogni modo, va benissimo anche prima di un latte detergente.

La rimozione del makeup è oggettivamente molto buona, funziona bene anche sul trucco waterproof e da amante del mascara l’ho trovato adeguatamente delicato e efficace allo stesso tempo.

    • Funziona?

Si, fa esattamente quello che promette. Il concetto di “demaquillage perfetto” tuttavia varia a seconda della quantità di roba che hai in faccia e della manualità. Ad ogni modo, un validissimo supporto.

    • Cosa mi è piaciuto

Rapidità e facilità di utilizzo, formulazione dermocompatibile e allo stesso tempo anallergica.

    • Cosa NON mi è piaciuto

Non ho riscontrato alcun difetto, nonostante la mia conclamata pignoleria.

analisi inci – ingredients list

Inci-giardino-cosmetico-struccante-bifase-occhi-labbra-opinione-recensione-inci

 

Uno struccante bifasico è un prodotto in cui una la fase acquosa e la fase oleosa sono ancora ben distinte, quindi è privo di emulsionanti (altrimenti il prodotto sarebbe omogeneo).
Diamo quindi per scontato che gli ingredienti idrosolubili (che si sciolgono in acqua) sono nella fase acquosa, che sta sotto in quanto più pesante dell’olio, mentre i componenti oleosi o liposolubili saranno nella fase oleosa e quindi sopra.

La fase oleosa è composta principalmente da due oli sintetici di origine vegetale: ethylhexyl palmitate e dicapriylyl carbonate. Il primo più unto, il secondo più secco ed evanescente.
Vi troviamo poi olio di mandorle e vitamina E (tocopherol).
La fase acquosa è invece banalmente a base di acqua, con glicerina e zucchero (sucrose) umettanti.

Gli estratti vegetali sono svariati e tutti molto carini:
– Estratto di Amamelide, dalle proprietà lenitive
– Estratto di Bardana, antimicrobico e anti rossore
– Estratto di Anice verde, purificante
– Estratto di Rosa Canina, lenitivo e antiossidante
Vorrei comunque sottolineare che in un prodotto a risciacquo gran parte delle proprietà degli attivi si perdono, e quindi ti suggerisco di non farci troppo affidamento.

Una goccina infinitesimale di coco-glucoside, tensioattivo biodegradabile molto delicato, aiuta le due fasi a sciogliere il makeup degli occhi e delle labbra.

Ottimo il sistema conservante biodegradabile, che vede il dehydroacetic acid accompagnato dai classici della cosmesi ecobio sodium benzoate e potassium sorbate.

  • Bioecocompatibile? decisamente Si.
  • Certificato ecobio? certificato ICEA.
  • Vegan?Si
  • Halal? Non è certificato idoneo per consumatori di fede islamica, ma non contiene ingredienti proibiti

Dorothy

Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

13 pensieri su “Giardino Cosmetico – struccante bi-fase occhi e labbra – opinione e INCI

  1. Maria Iannaccone says:

    Ciao Dorothy e grazie davvero per questa recensione. Sinceramente, aspettavo un tuo commento sui prodotti di questo marchio perché ne ho già presi un paio: contorno occhi e crema nutriente notte. Avevo lasciato il bifasico sullo scaffale, perché ho veramente pianto lacrime amare con un bifasico erbolario ( nello specifico, all’acido ialuronico). In generale, a me tutti gli oli a contatto con gli occhi anche se risciacquati, tendono ad irritarmi molto. Non credevo potesse succedere col bifasico erbolario, appunto perché non era olio assoluto. ti ringrazio… mi hai fatto venire voglia di provarlo. Vorrei chiedere la tua opinione sul micellare a confronto col bifasico, per quanto riguarda lo strucco degli occhi.

    • Dorothy says:

      Ciao Maria, molto semplice:
      – micellare = acqua e tensioattivi
      – bifasico = acqua e olio
      Personalmente preferisco gli struccanti bifasici senza tensioattivi perchè più delicati, ma come hai notato con la tua esperienza con L’Erbolario, non sempre è così.
      Dorothy

  2. Tamara says:

    Allora, sto usando questo bifasico da qualche giorno e devo dire che mi piace molto, è delicato, ma efficace. Non brucia e non offusca gli occhi. Ho trovato problemi solo di rimozione di un eyeliner, che però è praticamente un tatuaggio, difficilissimo da rimuovere anche con altri struccanti siliconici e che comunque uso pochissimo(è andato via solo con olio di cocco 😉 e tanta pazienza).
    Alla fine , quindi, direi più che promosso, grazie per avermelo fatto scoprire,era da un po’ che volevo abolire i bifasici siliconici!

    • Dorothy says:

      Ciao Tamara, sono proprio contenta che ti stia trovando bene! Grazie a te per il feedback 🙂
      Quando incontro prodotti così ostici da rimuovere (di solito mascara) per non sfregare troppo tengo il dischetto di cotone una decina di secondi premuto fermo sull’occhio, e solo dopo inizio a lavorarci, dovrebbe nel frattempo aver ammorbidito un po’ il make up 😉
      Buona serata
      Dorothy

  3. Sonia says:

    Cara Dorothy, perdonami la domanda assurda ma ho un dubbio che mi assilla (soprattutto per via dei problemi che ho).
    Da novembre a questa parte ho spesso reazioni allergiche agli occhi. Pensavo fossero i trucchi visto che mi trucco rarissimamente e le reazioni le ho sempre avute il giorno dopo che mi ero truccata. Questa volta però mi sono ritrovata con l’ennesima reazione e non mi truccavo da 2 settimane.
    Premetto che ho fatto visita oculistica ed è risultato tutto ok e che dall’allergologo dove ho fatto i patch test per i cosmetici, è risultata una leggerissima (ma proprio minima) reazione a: cobalto cloruro, lyral, fragrance mix II.
    Detto ciò il mio dubbio è questo: quando io mi lavo la faccia, a prescindere da cosa uso per farlo (saponetta, detergente apposito, latte detergente) io passo sempre tutto anche sugli occhi, per pulire anche loro. Di certo non mi passa per l’anticamera del cervello di usare uno struccante occhi solo per lavarmi, e lavare tutto il viso senza passare sugli occhi non mi fa sentire pulita. A questo punto però ho pensato… può essere che ho la pelle talmente delicata e secca (perchè è davvero molto secca) che qualsiasi prodotto io uso sul contorno occhi (che è già di suo molto rovinato perché l’ho maltrattato per anni facendo maschere viso all’argilla senza stare attenta a non toccarlo) lui si irriti e si secchi a tal punto da darmi delle reazioni allergiche simili a congiuntiviti allergiche con edema sulle palpebre?
    Io ho guardato i prodotti che uso per lavarmi ma non contengono le sostanze a cui risulto leggermente allergica e non so più dove sbattere la testa.
    Scusa il papiro ma magari tu mi sai dare qualche consiglio.
    Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *