Skincare-routine-primavera-2016-dorothy-danielle

Primavera 2016 – My SKINCARE ROUTINE by Dorothy Danielle

Bentornata alla mia Skincare Routine!
La rubrica trimestrale per fare un giro virtuale nel mio armadietto cosmetico.

Si conferma il trend “ammazza che caldo”, a parte forse in questi ultimi giorni in cui abbiamo delle temperature frescoline prettamente primaverili.
Per il resto, pare giugno. E personalmente ho timore di come sarà davvero, giugno. La skincare, com’è ovvio che sia, risente di questi cambiamenti.

La routine di questa primavera comprende i prodotti che mi sono piaciuti di più e che quindi ho utilizzato più spesso in assoluto: ce n’è per tutti i gusti e per tutte le tasche.
Da The Organic Pharmacy ad Antos, da Caudalie a Clarins. Un bel minestrone.

La mia skincare routine è adatta a te? Scoprilo leggendo questo semplicissimo schema, in base al tuo tipo di pelle.

  • Hai la pelle grassa o impura?
    – Se odi sentire i prodotti sul viso, usi fondotinta liquido oppure hai meno di 20 anni… è molto probabile che la mia skincare routine sia troppo pesante per te. Soprattutto i trattamenti. Scegli soprattutto i prodotti che segnalo come oil free, prova i miei prodotti per la pulizia. E magari cambia fondotinta. Poi scrivimi per ringraziarmi, donna di poca fede.
    – Se invece usi fondotinta minerale e hai capito che idratare la pelle è meglio che seccarla, iniziamo a capirci di più. Evita solo i trattamenti viso che ti segnalo come troppo pesanti.
  • Hai la pelle normale/mista? Probabilmente la mia skincare routine ti piacerà.
  • Hai la pelle secca? Evita i prodotti che segnalo come “asciutti”, “gel”, “oil free”. Il resto va bene anche per te, soprattutto i miei trattamenti notte, e la pulizia. Amo la delicatezza e il nutrimento profondo, fidati.

MY SKINCARE ROUTINE – prodotti preferiti primavera 2016

Pulizia del viso

  • STRUCCANTE (il prodotto da combattimento per sgrossare la pulizia togliendo il trucco)

Sto usando con una certa soddisfazione il bifasico Giardino Cosmetico in alternativa al mio amato olio di mandorle. Ne trovi la recensione qui. Funziona bene, dà quel tanto di soddisfazione che basta per passare al detergente vero e proprio…

  • DETERGENTE DA MASSAGGIO (la coccola serale che rimuove il trucco, nutre la pelle e ripristina l’equilibrio cutaneo)

Ho provato parecchi detergenti in questo periodo, volendo inserire delle nuove eccellenze nella mia agenda personale per le consulenze, eppure sono sempre tornata dal mio caro olio di cocco. Quest’anno ne sto facendo fuori diversi barattoli, e da qualche settimana ho aperto il vasetto di Bio-Kokosol della Kulau (questo qui). Alimentare, biologico, e profumato.
Come sempre da rimuovere con una mussola bagnata calda.

  • SECOND CLEANSER (delicato, per il mattino e all’occorrenza per rifinire la pulizia serale)

Fitocose non manca mai, e in questa primavera mi sta accompagnando col latte detergente per pelli reattive nickel tested.
Posso già dirti che si tratta di un’Eccellenza di cui parlerò sicuramente e che l’ho già assegnato a diverse mie clienti molto soddisfatte.
Privo di profumo, non unge e pulisce bene i residui della notte.

TRATTAMENTI

  • TONICO IDRATANTE

Anche in questo caso, provo e riprovo tante cose ma sono davvero convinta che il tonico Clarins alla camomilla senza alcool sia uno dei migliori mai provati, nonostante la formulazione non ineccepibile. Recensito tempo fa qui, è quello che sto usando più spesso in assoluto.

  • MASCHERE E TRATTAMENTI SPECIALI

Nelle recensioni che troverai nei prossimi giorni ti parlerò proprio di maschere, tutte e tre mi sono piaciute tantissimo e si tratta di prodotti con funzionalità completamente diverse tra loro.
La mia preferita, nonostante gli eccipienti della formulazione lascino a desiderare, è stata la maschera purificante all’oligo-glicina dei Farmacisti Preparatori.
Sostituisce benissimo i peeling quotidiani a cui sottopongo la pelle in inverno, rinnovando la pelle e tenendola pulita e liscissima con due applicazioni settimanali da 20 minuti circa.

  • SIERO GIORNO

La mia passione per i sieri in olio ha colpito anche questa volta con l’olio divino di Caudalie, alternato ad altri prodotti analoghi. Da applicare come sempre sulla pelle ancora ben bagnata di tonico, lascia la pelle piacevolmente morbida, nutrita e profumata.
Recensito nello specifico qui.

  • SIERO NOTTE

Per la notte, invece, ho preferito l’Antioxidant gel di The Organic Pharmacy. L’ho trovato eccezionale solo se mescolato ad altri prodotti, in questo caso ho optato per qualche goccia di olio di Argan. È un prodotto per pelli davvero grasse, che probabilmente preferirei di giorno se non fosse tendenzialmente fotosensibile.
Stranamente, da applicare anche questo sulla pelle almeno umida.

  • CONTORNO OCCHI

Dopo la bocciatura senza appello del trattamento notte, la linea Phytovital di Bottega Verde si è guadagnata un posto tra i preferiti del periodo col suo contorno occhi illuminante. Una cremina delicata e priva di profumo, molto gradevole e dalla formulazione carina, te ne parlerò presto.

  • CREMA VISO GIORNO

Per bilanciare l’olio siero, la crema giorno che sto usando di più ha un finish piuttosto opaco e appartiene a una marca della quale (assurdamente) mi rendo conto di non aver ancora parlato: Naturys. Sto adorando la crema restitutiva della linea per pelle sensibile.

  • CREMA VISO NOTTE

Non fosse altro che per sentirne il profumo, la crema antirughe effetto lifting di Antos è la crema notte che mi accompagna costantemente da qualche settimana e che mi salva quando provo dei prodotti orrendi. Leggera, fondente, e recensita qui!

Integratori

Omega 3 (olio di pesce) con buona percentuale di EPA (acido eicosapentaenoico), sostanzialmente un toccasana per tutto: impurità, acne, produzione di collagene, protezione dall’invecchiamento fotoindotto, secchezza e irritazioni cutanee. Sto usando l’Omegor Vitality (questo qui da 45 perle), e devo dire che non dà nemmeno quel brutto ritorno in bocca che di solito accompagna l’olio di pesce.

Vitamina D, almeno nei giorni in cui non sto nemmeno una mezz’ora al sole, è fondamentale. Ho già spiegato tutti i motivi nella rubrica dedicata. La mia scelta per questa primavera è ricaduta su questa da 1000 UI. Se hai meno di 20 anni, scegli dosaggi inferiori

– Volendo preparare la pelle al sole estivo e incuriosita dalla combinazione con estratto di mirtillo protettivo della vista (alzi la mano chi non passa tanto troppo tempo davanti a tablet, telefoni e computer, magari per lavoro…), quest’anno sono partita col MultiSpring Monelli Ezio (questo qui). Gli estratti secchi sono più concentrati di altre tipologie di integratori, e qui abbiamo germe di grano, carota, beta carotene, vitamina E e mirtillo. Per ora mi sto trovando benissimo.

Tra l’altro ho appena visto che qui hanno la versione del MultiSpring con grammatura maggiore, da 100 capsule anzichè 90, allo stesso prezzo che ho pagato io, a meno che non si siano sbagliati.

Fammi sapere in un commento qui sotto qual è la tua skincare routine preferita per la primavera 2016 e se ti piace o meno qualche prodotto tra i miei preferiti… Sarò felicissima di leggere e risponderti! 😉

Dorothy 🌸
Newsletter-iloveremunni

Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

35 pensieri su “Primavera 2016 – My SKINCARE ROUTINE by Dorothy Danielle

  1. Marta says:

    Quanti nuovi e interessanti prodotti! 🙂 personalmente mi ispira la maschera purificante, mentre il gel di top è arrivato con il mio travel kit, non mi resta che provarlo :).

    • Dorothy says:

      Ciao Marta, grazie! Per il gel di TOP, ti suggerirei di tenerlo per quando farà veramente veramente caldo, come doposole mischiato a una goccia di un olio che ti piace: credo che sia l’utilizzo migliore che se ne possa fare… 😉
      La review della maschera invece arriva prestissimo, ma tante resteranno deluse dalla formulazione, è bella sintetica purtroppo
      Buona giornata!
      Dorothy

      • Marta says:

        Grazie per la dritta! Ieri ho cercato l’inci della maschera, ma mi pare di aver capito che contiene acido glicolico e al momento non credo di aver la pelle abbastanza abituata/resistente, in ogni caso aspetto curiosa tutte le tue recensioni, è sempre un piacere leggerti :):) Buona giornata☺

  2. Maria Iannaccone says:

    Ciao, cara Dorothy. Aspettavo da qualche giorno un tuo nuovo post, eccolo qui, come sono contenta!! Eh, no, è proprio chiaro che non ti ho tempestato di messaggi solo per il giveaway… ×D!!!
    Anche io uso olio di cocco per detergermi mattina e sera. Attualmente, sto usando tonico di rose Roberts (te lo consiglio assolutamente, me lo ha suggerito una persona in gamba!! Ha ha ha); poi Crema Giorno riso/cotone Naturaline e crema anti-age Stella Alpina/Argan Naturaline per la notte.
    Io sono più spartana, devo tenere a bada reminiscenze di acne e quindi uso pochi prodotti per volta. Queste creme viso Naturaline le trovo molto buone…. non mi lasciano affatto la pelle unta!, e la mattina la sento più tonica e compatta.
    Un bacino, buonanotte

    • Dorothy says:

      Ciao Maria! Bella la tua routine, e soprattutto sono contenta che il tonico alla rosa ti stia piacendo 🙂 inevitabilmente una pelle stressata dall’acne ha bisogno di molta cautela…
      Buona giornata e un abbraccio
      Dorothy

      • Maria Iannaccone says:

        Ciao bella…♡☆♡☆♡☆
        Mi piacerebbe sapere cosa ne pensi della Naturaline Conad.
        Se l’ hai usata…è fatta in Svizzera.
        Spero che i consumatori la sostengano…io compro sempre le linee naturali dei Super, nonostante ormai da due anni acquisti molto online prodotti ecocert e BDIH. La mia speranza è che, acquistandoli nei supermercati, le linee restino lì accanto ai soliti cosmetici ricchi di petrolati e siliconi, affinché le persone Cedano verso prodotti più verbo ed eco-compatibili. Non sono totalmente contraria al sintetico, esiste anche un sintetico funzionale, come ci dimostri anche tu tramite il tuo blog, e che anche io personalmente uso. Però, credo che bisogna provare il naturale… il più possibile.

        • Dorothy says:

          Ciao Maria, concordo ovviamente con la necessità di rivolgersi sempre di più a prodotti dermo ed eco compatibili ogni qual volta si possa fare 🙂
          Della linea Naturaline non ho provato nulla semplicemente perchè…qui non c’è il Conad (dovrebbero aprirne uno, a quel punto sicuramente ci darò un occhio). In compenso se sei curiosa di sapere cosa penso di un prodotto (limitatamente alla formulazione, ovvio) puoi mandarmene l’inci e sono come sempre a disposizione 😉
          Buona giornata
          Dorothy

  3. Simona says:

    Cara Dorothy, con le tue recensioni di fitocose mi hai aperto un mondo!! Mentre aspetto di sapere cosa ne pensi del detergente, ti chiedo: credi che la crema alle ceramidi sia adatta a questo periodo dell’anno? Per il giorno o per la sera?
    Ti abbraccio! ❤️
    Ps. Il tuo blog crea dipendenza 😉

    • Dorothy says:

      Ciao Simona, ti ringrazio moltissimo!
      Del latte detergente ti posso già dire che ne penso ogni bene, soprattutto per chi ha reali esigenze causate da allergie e sensibilità ed è costretto a utilizzare prodotti parafarmaceutici anallergici ma davvero poco dermocompatibili.
      La crema alle ceramidi direi che in primavera ancora ci può stare per pelli normali/miste, anche perchè volendo si spalma bene, si riesce a metterne poca e non ingrassa. Non ha alcun tipo di controindicazione ad essere utilizzata di giorno anche come base makeup, ma se vedi che è troppo pesante va benissimo anche di sera sopra a un buon siero antiossidante. 😉
      Un abbraccione anche a te e ancora grazie!
      Dorothy

    • Dorothy says:

      Ciao Consiglicauti, se addirittura puzzava ti direi di contattare l’azienda perchè è molto molto strano, al massimo può non piacere ma l’odore di quella crema è comunque molto leggero… Di cosa sa la tua?
      Dorothy

      • Maria Iannaccone says:

        Ciao Dorothy.
        Mi è arrivato l’ordine di Antos proprio oggi. Avevo ordinato anche il pacchetto prova, in cui è contenuto un campioncino della crema antirughe da te ottimamente recensita. L’ho appena messa, ha un ottimo profumo che a me ricorda quello delizioso delle creme di alta profumeria (ma senza petrolati e siliconi!). Capisco che gli odori siano soggettivi, capisco che questo odore possa non piacere ad un’altra persona, ma concordo con te… definirla puzzolente, assolutamente no!!
        Comunque, benvenuta “consiglicauti”…
        Un saluto educato è d’obbligo!

  4. Giovy says:

    Ciao Dorothy, dopo secoli torno a commentare, anche se silenziosamente seguo sempre i tuoi post!
    Vorrei farti delle domande a proposito della pelle impura. Il problema principale è che non ho capito bene cosa si intenda con questo termine: pelle che produce sebo facilmente (quindi grassa o quanto meno mista)? Pelle con brufoli o punti neri molto evidenti? O anche brufoli non molto grossi ma che si presentano continuamente possono segnalare una pelle impura? E ci sono ingredienti particolari nelle formulazioni cosmetiche per cui si può capire se tendenzialmente provocheranno o meno delle impurità o bisognerebbe semplicemente evitare prodotti troppo pesanti? Spero che le mie domande non siano troppo generiche o imprecise! In ogni caso grazie, anche solo per il tempo dedicato a leggere il commento!
    Un abbraccio

    • Dorothy says:

      Ciao Giovy, ti rispondo subito 🙂
      Per pelle impura considera la pelle di qualsiasi genere (grassa, mista, sensibile… Non importa) che presenti punti neri, punti bianchi (ossia comedoni aperti e chiusi) e/o brufoli più o meno sporadici.
      La pelle molto oleosa che non presenta alcuna impurità è semplicemente una pelle grassa con una produzione di sebo ben fluido e che quindi non ostruisce (caso rarissimo).
      Ovviamente considera tutte le vie di mezzo possibili tra questi due casi.
      Infine, tra le pelli impure vengono spesso annoverate le pelli acneiche, con molti brufoli, papule, pustole e a volte cisti o noduli. Questi casi a mio avviso sono da collocare più tra le pelli molto sensibili, considerando che l’acne è un processo infiammatorio autoalimentato.
      Riguardo agli ingredienti potenzialmente comedogeni, in generale in presenza di impurità vanno evitate skincare troppo occlusive (prodotti a base di siliconi pesanti, petrolati, ma anche oli vegetali molto grassi), tenendo sempe conto che è la dose a fare il veleno e che prodotti troppo evanescenti o leggeri portano al problema opposto. 😉
      Dovrò sicuramente scrivere un articolo in merito 🙂
      Buona giornata!
      Dorothy

      • Giovy says:

        Dorothy, grazie mille, come sempre sei stata chiara, precisa e velocissima!!
        Aspetterò l’articolo e intanto continuo con la mia skincare, che per ora non mi sta dando troppi problemi. Al mattino uso il siero antiossidante di Biofficina toscana – preso perché mi sembrava che avesse ingredienti compatibili e protettivi di una pelle con cuperose – e la loro emulsione per pelli giovani, mentre la sera, sotto a una crema piuttosto pesante della Fitocose che però si assorbe molto bene, metto il jalus c10, sempre di Fitocose, mescolato a poche gocce di olio di argan. Ah, e ovviamente la pulizia che tu consigli, con detergente oleoso e panetto 😉
        Da quando ti leggo, saranno circa 6-7 mesi, la mia pelle ha davvero un altro aspetto, anche se non ho ancora risolto tutti i problemi è davvero molto più luminosa, turgida, e anche la sua grana è migliorata moltissimo. Davvero grazie di cuore per il lavoro che fai!
        Buona giornata anche a te!

        • Dorothy says:

          Grazie a te cara, queste sono delle bellissime soddisfazioni anche per parte mia!
          Da quel che mi dici, se la skincare funziona e non ti dà problemi, meglio continuare così.
          Soprattutto considera che chi è predisposto alla formazione di impurità, almeno coi punti neri dovrà combattere molto a lungo, altro discorso invece per brufoletti e punti bianchi 😉
          Dorothy

  5. Isa Valsecchi says:

    buonasera è ancora grazie per le info e lo stile — ti si legge volentierissimo e mi resta in mente tutto …. La sera x rilassarmi mi piazzo sul divano e esploro il tuo sito , appena scoperto – che bellezza!!
    Un sacco di notizie precise, non comuni, articolate e poi il tuo stile brillante !
    E la voglia di condividere e spiegare
    Volevo segnalarti x le vitamine il sito internazionale Boots che ha prodotti ( nella mia esperienza ) buoni e e prezzi / offerte interessanti , anche col cambio e le spese spedizione da UK
    http://www.international.boots.com/en/Boots-Vitamin-D-25-g-90-Tablets-_1127509/
    Trovo ottimo il b complex , assorbimento progressivo – niente altro di quelli che ho provato funziona così – ma anche le altre vitamine . Tra cui la d con le stesse componenti e dosi che indichi
    Un abbraccio con gratitudine isa

    • Dorothy says:

      Ciao Isa, ti ringrazio moltissimo, davvero gentile 🙂
      La Boots è una bella marca da farmacia con prezzi direi democratici, hai ragione. Da me si trovano molto i loro prodotti di skincare e i solari, varrebbe la pena di chiedere per gli integratori visto che il prodotto che mi segnali ha davvero un ottimo rapporto qualità/prezzo.
      La differenza che giustifica il prezzo del Vegan D3 che sto utilizzando in questo periodo è l’estrazione della vitamina D da fonti esclusivamente vegetali e formula adatta ai vegani, mentre il Boots dice di essere adatto “solo” ai vegetariani, che è già comunque un’ottima cosa.
      Compresse masticabili a parte, personalmente ho trovato ottimo nei mesi scorsi questo della Natural Point: formulazione breve e concisa, prezzo ottimo, stesso dosaggio del Boots, ma una ventina di dosi in meno, ed esclusivamente per onnivori visto che la capsula è in gelatina 🙂
      Io preferisco questi in capsule con meno eccipienti possibili, ma il prezzo del Boots (meno di 8 centesimi al giorno) non si batte 🙂 sarebbe utile trovarlo qui, perchè con le spedizioni la convenienza cala parecchio.
      Grazie per la segnalazione e un abbraccio anche a te!
      Dorothy

  6. Asja says:

    carissima, adoro il tuo blog, mi è sempre di grandissimo aiuto e ispirazione. 🙂
    Volevo chiederti se la spirulina può essere considerata come integratore. Io la prendo due o tre volte al giorno e mi sta aiutando tantissimo con i crampi mestruali e alcuni problemi di brufoli che avevo .

    • Dorothy says:

      Ciao Asja, ti ringrazio moltissimo!
      La spirulina è un ottimo integratore per vari motivi, non da ultimo la buona percentuale di vitamina A (che come hai notato funziona molto bene sulle impurità della pelle), minerali e antiossidanti.
      Non va a sostituire una bella integrazione di omega tre, nè di vitamina D: il suo profilo è spostato più sugli omega 6 (l’acido gamma linoleico è il più abbondante), non contiene vitamina D, ma in compenso può sostituire egregiamente gli integratori di preparazione all’esposizione solare proprio per il suo apporto antiossidante (le classiche vitamine ACE, per intenderci).
      Buona giornata!
      Dorothy

  7. enrica says:

    Acquisti della settimana: olio di cocco Kos e shampoo al Rassoul di Carone…beh, shampoo ottimo, profumo speziato che adoro e capelli puliti x tre giorni! E olio di cocco tutto da scoprire…lo sto usando ovunque, viso e corpo, come detergente viso e come idratante labbra, pre e post doccia…fantastico! Ma xke non l’ ho comprato prima????

    • Dorothy says:

      Ciao Enrica, sono davvero felice che l’olio di cocco ti sia piaciuto così tanto 🙂
      In effetti ho sentito parecchie persone chiedersi perchè non l’avessero comorato prima… Meglio tardi che mai, no? 😉

      Buona giornata!
      Dorothy

  8. Maria Iannaccone says:

    Cara Dorothy, ma quanto mi piace la tua affermazione riguardo l’olio di cocco!!
    Pur vero che le pelli non sono tutte uguali, ma come strucca l’olio di cocco, hai ragione… anche io, ho provato altre soluzioni alternative, ma nessuna mi lascia la pelle così morbida.
    Grazie anche per segnalare marke non esattamente commerciali, come Naturys.
    Aspetto ovviamente le tue recensioni…
    A proposito di marche meno commerciali, hai mai provato qualcosa di Bioteko? 🙂

    • Dorothy says:

      Ciao Maria, Bioteko mi manca alla prova pratica, in compenso ne ho sentito parlare come di una bella realtà artigianale.
      Naturys non è artigianale in senso stretto (l’azienda formula nel ramo del naturale da qualche decennio, sono grossini), eppure per ora sto provando solo prodotti che mi piacciono molto 😉

      Dorothy

  9. Francesca says:

    Buonasera concordo pienamente con quello che ha scritto Isa Valsecchi, nn ti poteva descrivere meglio. Allora ho iniziato a fare la pulizia del viso che descrivi tu e devo dire che mi trovo bene. La pelle rimane subito morbida, mi sono rimasti dei punti neri, ma nn è neanche un mese che ho iniziato, xcui spero che col tempo spariscono. Pensa che l altra sera sono rientrata quasi alle 4.00 di mattina e ho fatto la skincare completa, con gli occhi abbottonati dal sonno ma l’ho fatta. La mattina quando mi sono alzata pensavo di trovarmi con delle occhiaie finto ai piedi, invece niente apparte il sonno gli occhi nn mi parevano stanchi, per cui mi auguro che questo dipenda oltre che dai prodotti eco, anche dalla giusta skincare. Ora ho una domanda: da quando ho iniziato questo nuovo percorso di pulizia e di cosmesi, mi pare di avere i pori della pelle ai lati del naso ( dove cominciano le guance spero tu abbia capito dove) più aperti, é un bene o un male? Ultima cosa un siero anti age da mettere la sera in questa stagione?Grazie e scusa la pappardella lunghissima. Baci Fra

    • Dorothy says:

      Ciao Francesca!
      Ti ringrazio ancora e sono felice che ti stia trovando bene col nuovo metodo di pulizia…
      Sicuramente una buona skincare fa tanto anche a livello di occhiaie, soprattutto una leggera stimolazione del microcircolo evita il ristagno dei liquidi. 😉
      Per i pori aperti, i casi sono due:
      – o stai usando prodotti per la notte troppo nutrienti o occlusivi per la tua pelle
      – o col caldo è una normale reazione dovuta all’aumento dell’attività dei sebociti

      Per il siero antiage da utilizzare di sera in estate… Dipende. 😉
      Dipende da cosa vuoi ottenere, dalle necessità della tua pelle relative all’età e alle condizioni concrete in cui si trova la cute. Tra tutte le clienti private che sto seguendo in questo momento posso dirti che nessuna ha lo stesso trattamento dell’altra da seguire per i prossimi mesi, indicativo di come non ci sia una soluzione universale che vada bene per tutte 🙂

      Buona giornata,

      Dorothy

  10. Deborah says:

    Ciao cara Dorothy.. ti seguo sempre e sei fantastica.. ho acquistato il latte detergente pelli reattive di fitocose.. mi lascia la pelle morbida utilizzato con il panno in bamboo di nacomi.. però lo trovo molto acquoso ( rispetto anche a quello di antos all’uva ), non so se anche a te la sensazione è la stessa. Poi tonico pelle reattiva e la sera brufocrema. Al mattino sempre latte detergente di fitocose , stesso tonico e crema antos dermopurificante.. questa routine va bene per una pelle con brufoletti sottopelle, lucida nella zona t e con qualche punto nero sul mento? O è troppo?Per quanto riguarda l’idratazione ho risolto perché la pelle non tira più, è luminosa, più tonica.. grazie di cuore

    • Dorothy says:

      Ciao Deborah, ti ringrazio per i gentilissimi complimenti!
      La consistenza dei diversi latti detergenti è ovviamente diversa da un prodotto all’altro semplicemente perchè varia la tipolgia di emulsionante utilizzato, che può limitarsi a unire acqua e olio lasciando una texture più fluida, oppure addensare il prodotto dando una consistenza più cremosa e ricca. Va a gusti, anche a me piacciono maggiormente quelli più corposi, ma la resa è analoga.
      La routine è molto semplice e, soprattutto se sei molto giovane, non necessita di grandi aggiustamenti. Tuttavia, vista la presenza di brufoletti sottopelle (immagino un po’ infiammati) eviterei un uso così costante della brufocrema, poichè l’acido salicilico alla lunga può stimolare la risposta infiammatoria e peggiorare le cose, oltre a renderti necessaria una protezione solare durante il giorno.
      Altro problema è l’unilateralità di questa routine: hai preso come target solo le impurità della pelle senza considerare le altre sue necessità.
      Ti direi di usare di sera la crema dermopurificante, sostituendola 2-3 volte alla settimana dalla brufocrema. Evita il contorno occhi, mi raccomando.
      Di giorno hai invece bisogno di un trattamento leggero che sia lenitivo e idratante, magari anche con una goccia di antiossidanti. Di sera curi le impurità, di giorno proteggi la pelle e le dai il tempo di ripararsi.
      Buona serata!
      Dorothy

      • Deborah says:

        Grazie di cuore per la risposta.. allora ho letto la recensione della crema antirughe di antos che è legggera e ha degli antiossidanti. Per me potrebbe andare? Anche se ho 22 anni.. grazie ancora. Ah acquisterò l’olio acnevia e gli omega 3 omegreen.

        • Dorothy says:

          Buongiorno Deborah,
          Purtroppo non ho modo di aiutarti ulteriormente, tieni conto che per ogni mia cliente privata in consulenza ho bisogno di fare una settantina di domande prima di capire se un prodotto può essere adatto a loro. Non ho abbastanza indicazioni per sapere se una routine va bene per la tua pelle, di sicuro l’impostazione precedente era sbagliata a prescindere.
          Grazie per la comprensione e buon proseguimento!
          Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *