L'oreal-maschera-detox-argilla-pura-inci-opinione-recensione

L’ORÉAL – Maschera Detox Argilla Pura – Opinione e INCI

maschera detox argilla pura L’Oréal skin expert – caratteristiche

    • Cos’è – maschera illuminante e purificante, detox non vuol dire nulla
    • Cosa promette – rimuove le impurità e illumina il colorito
    • Prezzo / quantità – circa 10 euro per 50 ml
    • Descrizione – crema morbida, grigio scuro, in vasetto di vetro

L'oreal-maschera-detox-argilla-pura-inci-opinione-recensione

valutazione

💛 Accettabile – Una formulazione semplice e senza dubbio efficace, con un inci quasi ecobio, ma con troppi dettagli negativi per avere una promozione piena

a chi lo consiglio?

È una classica maschera all’argilla, ottima per assorbire l’eccesso di sebo e cellule morte su una pelle grassa o mista.
NON fa per te se hai una cute secca, sensibile, reattiva o infiammata, ad esempio con acne attiva.

dove si compra?

– online qui

recensione d’uso

Inci-opinione-maschera-detox-argilla-pura-l'oreal-uso-recensione

PRIMO IMPATTO
Il primo impatto con la maschera detox di L’Oréal sicuramente parte dal packaging: cartone esterno, vasetto di vetro, e sottotappo protettivo in plastica da riposizionare ad ogni utilizzo per evitare il disseccamento del prodotto. Molto bene.
Il colore della maschera detox è, come si apprezza dalla foto, un grigio scurissimo, quasi nero, che nasce sull’onda della moda per le maschere al carbone.
Il carbone non fa certo male, ma dall’inci si scopre che qui buona parte del colore nero è dovuto ad un quantitativo indegno di colorante minerale, ossido di ferro, che non mi piace in un prodotto che va a diretto contatto con la pelle pulita (nel commento agli ingredienti mi spiego meglio) e che, purtroppo, rende scomoda e lunga la rimozione dei residui di maschera da pelle e tessuti.
La profumazione è il tipico fiorito fresco di L’Oréal: sono abbastanza certa di aver già sentito questa fragranza in molti prodotti dell’azienda da almeno 10-15 anni e, se nei cosmetici per il corpo è effettivamente molto piacevole, per quanto intensa, in un prodotto per il viso risulta eccessiva, soprattutto per chi non è abituato ai profumi sintetici.

USO / APPLICAZIONE
La maschera detox di L’Oréal ha effettivamente una texture cremosa, meno pastosa di altre maschere all’argilla, grazie alla presenza di alcuni solventi ed emulsionanti che ne migliorano la consistenza.
L’applicazione è semplicissima, soprattutto con un pennello sintetico per maschere, che rende la stesura del prodotto facile e veloce.
Ti sconsiglio caldamente di applicare la maschera detox con le dita, se non vuoi passare i successivi dieci minuti a toglierti il nero da sotto le unghie.

Sulla pelle può capitare che dia un leggero fastidio, con un minimo di pizzicore che purtroppo non è positivo, indice di poca delicatezza della maschera e probabilmente dovuto a qualche solvente.
Per questo si tratta di un prodotto NON adatto a qualsiasi pelle abbia problemi, anche solo temporanei, di disidratazione, secchezza o sensibilità, ma anche a chi stia facendo dei trattamenti che inficiano la funzionalità della barriera cutanea.
Non crea alcun tipo di problema su cute spessa e resistente.

Durante il tempo di posa la maschera diventa grigio chiaro, con un cambiamento notevole tra prodotto asciutto e prodotto ancora umido.
Tira parecchio, per cui NON vanno fatte smorfie e boccacce per spaccare il prodotto secco, altrimenti si rischia di danneggiare le strutture elastiche a sostegno della cute.

La rimozione è molesta.
Questa maschera nera si scioglie bene con l’acqua calda, ma per rimuoverla al meglio da pelle e pori la cosa migliore è utilizzare un vecchio fazzoletto o, nel mio caso, un panno di mussola ormai deteriorato e molto morbido, prima utilizzato per la pulizia del viso.
In questo modo la maschera detox si rimuove molto bene ed evita di macchiare i sanitari.
Il problema sarà poi smacchiare il tessuto, per cui consiglio il sapone di marsiglia, consci che comunque dopo qualche uso resterà un minimo di alone grigio.

Opinione-l'oreal-maschera-detox-argilla-pura-inci-recensione-uso

RISULTATI
– L’azione sull’eccesso di sebo accumulato nei pori è senza dubbio ottima: la maschera detox argilla pura assorbe visibilmente l’unto, che si nota poi in tanti punti scuri sulla maschera asciutta, soprattutto sulla zona T.
L’aspetto assorbente e purificante è senza dubbio il lato migliore di questo prodotto L’Oréal, contribuendo senza dubbio anche a illuminare l’incarnato.

– La dicitura “non secca la pelle” è francamente eccessiva: secca eccome, a meno che non si vada a rimuoverla prima che sia asciutta, oppure se ne applichi talmente poca da renderla inutile.

Il nome detox su un prodotto cosmetico è scientificamente ridicolo, non si capisce quali tossine ci siano da combattere su una pelle sana e, se davvero sei intossicata da qualcosa, non sarà certo questa maschera a salvarti la vita, anzi, visto che è assolutamente inadatta a pelle in qualsiasi modo problematica.
Se la tua preoccupazione sono le particelle inquinanti e i batteri, allora semplicemente una buona skincare, anche non “detox”, ti darà ottimi risultati.
Oggi pomeriggio mi preparo una scodella di pop corn per protesta, visto che vengono messi nel video pubblicitario di questa maschera come “eccessi alimentari” e invece, se preparati in casa e poco salati, rappresentano uno spuntino sano e gustoso.

Detto questo, la maschera detox argilla pura L’Oréal merita una recensione più che sufficiente, perchè tutto sommato non è un prodotto terribile e se volessi provarla non c’è problema a togliersi questo sfizio. Basta che la tua pelle non sia infiammata o sensibile.

    • Funziona?

Assorbe l’eccesso di sebo, rimuovendo le impurità, e illumina il colorito. Quindi sì.

    • Cosa mi è piaciuto

Nessun aspetto del prodotto mi ha entusiasmato in modo peculiare, ma volendo ricavarne almeno due caratteristiche molto positive, direi la texture e la capacità assorbente.

    • Cosa NON mi è piaciuto

La profumazione eccessiva, il pizzicore che talvolta appare all’applicazione, alcuni aspetti della formula.

analisi inci – ingredients list

Inci-l'oreal-maschera-detox-argilla-pura-opinione-recensione

L’inci della maschera detox argilla pura di L’Oréal ci conferma che gli ingredienti principali del prodotto sono, oltre all’acqua, due argille molto assorbenti: caolino, argilla bianca perfetta per le pelli grasse, e montmorillonite, un’argilla minerale dal colore variabile in base alla gamma di minerali che la compongono.

Il resto della composizione è in larga parte occupato da emulsionanti, in parte vegetali come la lecitina, in parte sintetici come il polysorbate 20, ma anche da solventi (propylene e butylene glycol), che senza dubbio contribuiscono alla setosità del prodotto e al distaccamento delle cellule morte dalla superficie della pelle.
In queste dosi, non dovrebbero dare alcun problema all’integrità della barriera cutanea.

Solo a questo punto si incontrano le altri polveri assorbenti (amido di riso, polvere di carbone e rhassoul), ma anche l’infelice colorante già citato nella recensione a questa maschera.
Il CI 77499 / iron oxides è, appunto, ossido di ferro dal colore nero, utilizzato come pigmento minerale anche nel make up. Il problema è che nel make up ho BISOGNO di prodotti colorati, mentre nella skincare possiamo decisamente farne a meno e tenerci il prodotto del colore che ne viene fuori dai suoi ingredienti essenziali, soprattutto se l’aggiunta di colorante peggiora la gradevolezza d’uso del cosmetico stesso.
Non solo, l’ossido di ferro è una sostanza ossidata, che in ambito make up viene applicata su cute opportunamente trattata e protetta dagli antiossidanti contenuti nella skincare. Dunque perchè applicare un ossido sulla pelle perfettamente pulita e ricettiva? Potrebbe aumentare il rischio di radicali liberi?
Per quanto l’uso di un barattolo di questa maschera, peraltro da risciacquare, non darà alcun tipo di problema, non si tratta di un prodotto così eccezionale da convincermi che ne valga la pena.

L’inci prosegue con altri emulsionanti sintetici, che a piccole dosi migliorano la texture e la cremosità della maschera, una scelta sicura per il conservante (phenoxyethanol), e infine la profumazione, accompagnata da un paio di allergeni.

    • Bioecocompatibile? In larga parte si, ha una formulazione pulita
    • Certificato ecobio? No.
    • Vegan? Sì, nessun ingrediente arriva da fonti animali
    • Per allergici? testata sotto controllo dermatologico, ma NON adatto a soggetti allergici

Dorothy Danielle 🌸

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *