Loreal-struccante-occhi-bifasico-waterproof-inci-opinione-recensione-ingredienti

L’ORÉAL – struccante bifasico occhi waterproof – OPINIONE E INCI

struccante occhi waterproof L’Oréal- caratteristiche

    • Cos’è – bifasico struccante delicato per make up occhi waterproof
    • Cosa promette – elimina ogni traccia di trucco con efficacia e delicatezza, senza residui grassi, anche per occhi sensibili e portatori di lenti a contatto
    • Prezzo / quantità – circa 3 euro per 125 ml
    • Descrizione – liquido bifasico inodore in flacone di plastica trasparente e tappo dosatore

Loreal-struccante-occhi-bifasico-waterproof-inci-opinione-recensione-ingredienti

valutazione

❤️ Non consigliato – delicato sugli occhi ma aggressivo sulla pelle, formula efficace e ipoallergenica, ma non eco-dermocompatibile.

a chi lo consiglio?

Il bifasico struccante waterproof di L’Oréal potrebbe andare bene per te se proprio non tolleri struccanti più oleosi di questo e soffri di fastidi all’interno dell’occhio.
È adatto SOLO per un uso sporadico, mentre NON fa per te se ti trucchi molto tutti i giorni e se la pelle della tua area perioculare è mediamente sensibile, sottile o delicata. Di solito lo è.

dove si compra?

– online qui
– In tutti i supermercati e negozi per l’igiene della casa e della persona

recensione d’uso

L'oreal-opinione-struccante-occhi-waterproof-inci-recensione-bifasico

PRIMO IMPATTO

L’Oréal ha pensato questo struccante per dare sin da subito l’idea di un prodotto funzionale e poco irritante, a partire dalla totale assenza di profumazione, requisito indispensabile per un make up remover destinato non solo alla già delicatissima area oculare, ma addirittura ad occhi sensibili e per la rimozione del make up waterproof, che notoriamente richiede più tempo, impegno e stress per gli occhi.

La consistenza del bifasico, che una volta agitato diventa celeste chiaro, è liquida e poco untuosa. La parte grassa del prodotto, infatti, non è costituita da ingredienti vegetali, ma da sostanze oleose di sintesi, dal tocco asciutto e setoso, totalmente diverso dalla sensazione di unto e spessore tipica degli oli vegetali non trattati.

USO / APPLICAZIONE

Dopo aver adeguatamente agitato il flacone, lo struccante bifasico va versato sui classici dischi di cotone e adagiato sugli occhi, premendo per 20-30 secondi sulle ciglia, per permettere al prodotto di impregnare il make-up e renderne più facile la rimozione.
In caso di trucco waterproof, il tempo di attesa passa da qualche secondo ad almeno un minuto, perchè qualsiasi struccante delicato, per quanto adatto alla rimozione del trucco a lunga durata, avrà comunque bisogno del suo tempo.
Chi inizia a sfregare pensando di finire prima, ha già fatto danni in partenza a ciglia e pelle, e non avrà guadagnato un minuto di tempo.

Visto che si parla di occhi e lenti a contatto, una precisazione: le lenti vanno rimosse PRIMA di struccare gli occhi. Prima. Non dopo. Altrimenti trucco, detergenti e sporcizia si accumulano sopra e sotto la lente e possono sporcarla irrimediabilmente, peggiorando lo stato di salute degli occhi.

Durante la delicata procedura necessaria poi per rimuovere, pian piano, il mascara waterproof che si sgretola e si scioglie, lo struccante occhi waterproof di L’Oréal si dimostra a tutti gli effetti molto gentile con gli occhi: non li appanna, non brucia, non pizzica e generalmente non li lascia arrossati.

Diversa invece l’azione sulla pelle del contorno occhi, che col passare dei giorni e quindi dopo diversi utilizzi, inizia a patire l’assenza di emollienti eudermici, soprattutto durante le procedure di strucco un pochino più lunghe, pur senza sfregare la cute.
Sul lungo periodo, la pelle resta in molti casi arrossata sullo zigomo e sulla palpebra, e risulta pesantemente disidratata, infastidita e tesa dopo la rimozione del make up

Queste sensazioni spariscono da sole procedendo con una  skincare restitutiva, a partire da una seconda detersione del viso con un prodotto il più possibile emolliente, e preferendo poi prodotti per il contorno occhi lenitivi e dermocompatibili.
Tuttavia, l’unico modo per interrompere questa progressiva sensibilizzazione, altrimenti destinata ad aggravarsi, è utilizzare questo struccante occhi di L’Oréal solo ogni tanto.

RISULTATI

Per chi fosse interessata a sapere solo se questo struccante rimuove bene il trucco waterproof, la risposta è si. Non con la bacchetta magica, non senza il congruo e usuale impegno da parte tua, ma il trucco se ne va.

Per chi fosse invece interessata a sapere se gli occhi ne escono vivi, anche qui la risposta è sì, e non si avrà alcun tipo di appannamento della vista che talvolta capita a chi utilizza struccanti oleosi vegetali (e non chiude bene gli occhi o applica troppo prodotto).
Questo bifasico non ha dato problemi nemmeno ad occhi estremamente sensibilizzati dall’uso delle lenti a contatto (presente), nemmeno su una cornea delicata come quella della sottoscritta.

Eppure tutto questo non basta, perché esistono centinaia di struccanti altrettanto delicati sugli occhi, ma che non danno nemmeno problemi alla pelle, lasciandola morbida e omogenea, mai irritata.
Mi dispiace dover bocciare un prodotto così economico, ma la delicatezza sulla pelle è assolutamente indispensabile. L’uso frequente e prolungato nel tempo di questo struccante L’Oréal rischia non solo di seccare e disidratare la cute del contorno occhi, ma anche di causare infiammazioni più serie e durature.

    • Funziona?

Pensando solo al claim del prodotto, sì, funziona. Il trucco waterproof si riesce a togliere, quasi con la stessa velocità di quello normale e senza fastidi all’interno dell’occhio.

    • Cosa mi è piaciuto

L’assenza di profumazione e il prezzo.

    • Cosa NON mi è piaciuto

È intollerabile ritrovarsi con gli zigomi rossi che tirano da morire alla fine di ogni detersione con questo struccante, nonostante tutta la calma e la pazienza per non sfregare la pelle.

analisi inci – ingredients list

Inci-l'oreal-struccante-occhi-waterproof-opinione-recensione-bifasico

La formula dello struccante occhi waterproof di L’Oréal ci mostra un prodotto molto semplice, per quanto in larga parte sintetico, tutt’altro che dermocompatibile e non ecosostenibile.

L’inci è breve ma intenso, e ci svela come il principale componente della fase oleosa del prodotto (“quella blu che galleggia“, tecnicamente è una definizione perfetta) sia un bel silicone leggero e volatile, il ciclopentasilossano, responsabile della sensazione scivolosa ma non unta, struccante ma senza residui, di questo bifasico L’Oréal.
Oltre a non essere in alcun modo biodegradabile, questo silicone evapora molto rapidamente e non restituisce emollienza alla pelle, che non ne può ricavare alcun beneficio.
L’unico reale pregio di questa molecola e di tutti gli altri ingredienti di questo struccante è il loro essere molto poco allergizzanti, non potendo biologicamente interagire con la pelle.
Nella fase oleosa, accompagnano il silicone altri oli sintetizzati, in particolare un’isoparaffina (isohexadecane) e un lontano discendente di un grasso vegetale (isopropyl palmitate).

La parte acquosa dello struccante occhi waterproof è invece composta quasi esclusivamente da semplice acqua, nella quale sono disciolti un po’ di sale e un tensioattivo (poloxamer 184), che contribuisce a rendere questo bifasico disidratante e sensibilizzante sulla pelle, deprivandola del suo naturale film idrolipidico.
L’unico “attivo” in tutto il prodotto, utile ma anche no, è una goccia di pantenolo, vitamina B5, che dovrebbe lenire la cute e favorirne l’idratazione, ma chiaramente può fare poco in un prodotto troppo aggressivo e pensato per togliere il trucco waterproof, non per fare carezze.

Il resto sono ingredienti puramente tecnici, tra il colorante necessario a distinguere le due fasi dello struccante, qualcosa per regolare il pH, e infine il conservante, polyaminopropyl biguanide, che pur risultando tossico per inalazione, pare sia abbastanza delicato per uso un contenuto uso topico.

Inutile ribadire che questo inci non rappresenta lo struccante ideale per il benessere della pelle.

    • Bioecocompatibile? No, contiene ingredienti potenzialmente inquinanti e non dermoaffini
    • Certificato ecobio? No.
    • Vegan? Si
    • Per allergici? Difficilmente un prodotto così inerte può scatenare allergie, essendo anche testato sotto controllo oftalmologico, ma non lo consiglio assolutamente su pelle già irritata o sensibilizzata.

Dorothy Danielle 🌸

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *