Foreo-ufo-opinione-recensione-prezzo-significato

FOREO UFO: il motivo per cui NON lo vuoi avere

Foreo, l’azienda che ha creato i celebri Foreo Luna, massaggiatori ad ultrasuoni per la pulizia del viso, sta producendo (attraverso una raccolta fondi su Kickstarter) l’ennesima estensione di linea dopo gli spazzolini da denti: Foreo UFO, che vorrebbe sostituire tutte le maschere nella nostra skincare.

Analizzando le caratteristiche di Foreo UFO ho trovato una serie di affermazioni inesatte e anti-scientifiche che tentano di farlo passare come il nuovo messia e che, causa nervoso, mi hanno portata a NON acquistare alcuna pre-vendita.
Voglio quindi condividere con ogni lettrice queste dovute considerazioni.

Cos’è Foreo UFO e come “funziona”.
Foreo UFO è un device elettronico multifunzione, che vorrebbe essere “smart masking“, ossia un trattamento maschera intelligente, dimensionato per stare nel palmo della mano.
Il lato funzionale di Foreo UFO permette di inserire delle speciali maschere in tessuto, ovviamente refill monouso prodotti solo da Foreo, che in 90 secondi dovrebbero sostituire le maschere viso da 20 minuti.
Considerando che questo piccolo strumento tecnologico cambia temperatura, vibra e ha una serie di led luminosi che cambiano colore, credo che il collegamento col nome “UFO” sia alla portata di tutti: peccato che non basti la coreografia di un disco volante alieno a renderlo per forza uno strumento efficace.

Foreo-ufo-funziona-opinione-recensione-prezzo-significato

FOREO UFO “smart mask”: Multifunzionalità pasticciata.

Le varie caratteristiche del Foreo UFO si alternano nei 90 secondi di trattamento, con variazioni di temperatura, di luce, e di intensità delle pulsazioni a ultrasuoni.
L’effetto caldo-freddo è utile al benessere della pelle, ma forse non abbiamo bisogno di un device apposito per ottenerlo:

– Il riscaldamento della pelle fino a 40 gradi non è detto che faccia bene nè agli attivi della maschera, nè alla pelle stessa, che si suppone sia già stata lavata con acqua tiepida e non ha bisogno di ulteriore calore.
– La funzione di raffreddamento a 4 gradi Celsius è facilmente sostituibile con un bel risciacquo freddo in fase di pulizia del viso, oppure con il passaggio di un cucchiaio tenuto in freezer dopo la rimozione di una normale maschera.

Le pulsazioni ad ultrasuoni sono la tecnologia T-sonic™ che ha reso famosa l’azienda Foreo, con l’eccellente linea Luna per la pulizia del viso.
Le pulsazioni ad ultrasuoni hanno infatti dimostrato scientificamente di migliorare la pulizia della pelle e costituiscono un eccellente massaggio in alternativa a quello manuale, per la circolazione sottocutanea e la tonicità dei tessuti.
A questo fine, tuttavia, basta e avanza avere un Foreo Luna, tra cui ho sempre preferito e consigliato l’economico e piccolo Luna Go, questo, e non i fratelli più grossi, costosi e troppo scomodi per poter raggiungere bene tutte le aree del viso.

Foreo UFO non porta alcuna innovazione in questo senso e dobbiamo metterci d’accordo: gli ultrasuoni migliorano la pulizia della pelle o migliorano l’assorbimento dei funzionali? Una cosa esclude l’altra e la prima risulta scientificamente più verosimile.

Foreo UFO e terapia LED

Foreo-ufo-funziona-led-opinione-recensione-prezzo-significato

Il costo di Foreo UFO sarebbe assolutamente ben investito se qualche azienda seria e conosciuta producesse dei dispositivi per il trattamento dell’invecchiamento cutaneo basati su irraggiamento LED a luce rossa o infrarossi, seguendo rigorosi parametri scientifici e modalità di trattamento altrettanto studiate nel dettaglio.
Questi dispositivi, prodotti seriamente, oggi costano sulle migliaia di euro e sono spesso in dotazione solo a centri estetici specializzati.

La luce rossa è in particolar modo interessante perchè, a determinate condizioni, produce effetti positivi sulla produzione di collagene, quindi sull’invecchiamento cutaneo, e sulla riduzione delle infiammazioni.
Tuttavia, gli studi più accreditati parlano di lunghezze d’onda di 830 nm, praticamente infra-rossi, ben maggiori degli spettri di luce utilizzati da Foreo UFO, tra i 620 e i 750 nm.

Non solo, gli studi scientifici pubblicati sull’efficacia della fototerapia si basano su trattamenti della durata di almeno 15-20 minuti, da una a tre volte a settimana, per cui potremmo già considerare di dubbia utilità l’esposizione alle luci led di Foreo UFO, che trattano ogni spot di pelle solo per pochissimi secondi (90 passandolo su tutto il viso), con intensità variabile e probabilmente sotto-dimensionata.

Poche informazioni sono a disposizione sulla luce verde, che parrebbe aiutare la guarigione dalle ferite, ma non l’omogeneità del colorito cutaneo.
Più problematica è invece la luce blu, che ha effettivamente una buona efficacia sull’acne infiammatoria e batterica, ma solo per usi limitati nel tempo e a breve termine, poiché il rischio di stimolare macchie post-infiammatorie è elevato e permane il rischio di ricevere danni foto-indotti paragonabili a quelli dei raggi UV, per quanto di entità largamente inferiore.
In pratica si tratta di una terapia utile solo come ultima spiaggia prima di antibiotici e farmaci anti-acne con più gravi effetti collaterali, come il benzoyl peroxide.

La possibilità di regolare le luci led tramite l’applicazione Foreo UFO sul telefono può essere pericolosa se si lascia in mano a chi non sa nulla di fototerapia la possibilità di variare parametri importanti, oppure questa App permette solo variazioni innocue e, pertanto, inutili già in partenza.
Senza considerare che i telefoni cellulari sono dei ricettacoli di batteri e mai andrebbero toccati durante la skincare routine.

Foreo UFO non può sostituire tutte le maschere viso

Foreo-ufo-maschere-opinione-recensione-funziona

Le maschere Foreo compatibili con Foreo UFO sono dei banali dischetti di tessuto bagnato di essenza, ossia piccoli pezzi delle nostre classiche sheet mask, per cui NON possono sostituire l’azione delle maschere all’argilla (assorbenti sull’eccesso di sebo) e di quelle acide effetto peeling (rinnovatrici ed esfolianti, che allentano la coesione delle cellule morte).
Queste sono maschere che dovrai continuare comprare e che continueranno a sporcare e a farti “perdere tempo”.

Dell’utilità delle maschere viso e delle loro diverse tipologie ho già ampiamente parlato in questa rubrica, peraltro convenendo sull’inutilità di alcuni cosmetici venduti come maschere.
Foreo UFO rientra alla perfezione tra i prodotti che NON migliorano lo stato attuale della tua skincare, di seguito i motivi specifici.

Foreo UFO funziona meglio delle normali maschere in tessuto / sheet mask?

La pubblicità del Foreo UFO massacra le classiche maschere in tessuto dicendo che sono inefficaci ed una perdita di tempo.
Considerando che Foreo UFO utilizza dei normalissimi pezzetti di sheet mask, urge considerare che se le normali maschere non sono efficaci, non c’è motivo per cui le Foreo debbano portare qualche beneficio.

Per riassumere brevemente:
Le normali maschere in tessuto agiscono attraverso la prolungata idratazione e “macerazione” degli strati superficiali della pelle, che allenta la propria barriera e permette un migliore assorbimento degli idratanti e degli eventuali attivi contenuti nella maschera, ma anche dei funzionali aggiunti con l’applicazione di un siero.
L’efficacia degli attivi contenuti nella propria routine di cura della pelle è infatti soggetta a due varibili: tempo e dose applicata.

Le piccole maschere del Foreo UFO vengono spostate in 90 secondi su tutto il viso, ritornando sul singolo spot di pelle per non più di 3-4 secondi in totale.

Non c’è modo di ottenere in pochi secondi gli stessi risultati in termini di idratazione e assorbimento degli attivi che si possono avere con una maschera da 20 minuti.
Nemmeno scaldando e raffreddando la pelle.
Nemmeno con gli ultrasuoni.
Nemmeno con le lucine colorate.
È un meccanismo di macerazione e idratazione che NON è possibile ottenere diversamente, la pelle ha i suoi tempi e vanno rispettati.

Il risparmio di tempo nella cura della pelle NON esiste.

Non solo: le mascherine di tessuto compatibili con Foreo UFO sono in confezioni da 6 grammi, mentre una normale sheet mask in confezione singola varia dai 20 ai 30 grammi.
L’efficacia dei cosmetici, come già detto, non è solo tempo-dipendente, ma anche dose-dipendente. A te le conclusioni.

Foreo UFO non è più comodo delle normali maschere in tessuto

Foreo-ufo-maschere-opinione-recensione-grammi-funziona

Da sinistra a destra: Maschere in cellulosa Foreo UFO, 6 grammi / maschere in cellulosa Dr. Jart+ Vital Hydra Solution, 25 grammi / aderenza perfetta delle maschere Dr. Jart+. Immagini web.

L’utilizzo di Foreo UFO è pensato per farti compagnia due volte al giorno, mattina e sera. Alla fine della settimana sono almeno 25 minuti (tra preparazione del device e utilizzo) che avrebbero dato risultati migliori se concentrati nell’utilizzo appropriato di una singola sheet mask di qualità.

Non tutti hanno la testa, il tempo e la voglia di ricordarsi di caricare due volte al giorno il proprio UFO, smanettare l’applicazione per regolare le varie impostazioni a piacimento, e passare la maschera, oltre a tutta la routine cosmetica successiva e insostituibile.

Non solo, l’utilizzo del Foreo UFO è manuale, e in questi 25 minuti settimanali non c’è possibilità di fare altro nel frattempo.
Le classiche sheet mask possono invece essere tenute ferme sul viso con delle semplici, economiche ed eterne sovra-maschere di silicone (tipo queste) che si attaccano alle orecchie e permettono di fare qualsiasi cosa nel frattempo: dal ciondolamento su Instagram e Youtube (cose che avremmo fatto comunque), fino al sano esercizio fisico, oppure studio, lavoro, pulizie e più o meno qualsiasi attività.
In questo modo, anche fare una maschera classica tutti i giorni non è più un problema di “perdita di tempo”.
Certo, le maschere classiche non sono belle da vedere né comode, ma a meno che tu non sia una Instagram Influencer credo che il problema estetico sia marginale.

Altra fesseria da smascherare, è proprio il caso di dirlo, è l’accusa secondo cui le normali sheet mask non coprirebbero bene ogni area del viso, staccandosi dalla pelle.
In parte questo è vero, soprattutto con le maschere di tessuto troppo spesso, poco elastico e poco imbevuto di essenza idratante.
Tuttavia esistono anche sheet mask di elevatissima qualità e mediamente economiche, che aderiscono alla perfezione al viso, il primo esempio che mi viene in mente sono le dr. Jart+ (queste), visto che le sto usando proprio in questi mesi.

Al contrario di quello che statuisce il creatore di Foreo UFO, non è credibile che questo device possa trattare adeguatamente tutte le curve cutanee, naso compreso, considerando che l’UFO è grosso, poco adattabile e contornato dalle luci led, mentre la maschera è solo al centro. Ai lati del naso non ci arrivi bene nemmeno pregando in lingua aliena.

Purtroppo Foreo UFO non è tecnologia extraterrestre né particolarmente innovativa, ma un pasticcio che vuole fare troppe cose accontentando tutti in poco tempo e, verosimilmente, non ne farà bene neppure una.

Opinione finale su Foreo UFO

Foreo-ufo-opinione-recensione-prezzo-significato

Nulla fa presagire che Foreo UFO possa portare un qualsivoglia miglioramento rivoluzionario nel mondo delle sheet mask.

Il prezzo del Foreo UFO classico sarà sui 280 dollari (circa 230 euro).
Il Foreo UFO Mini, che è già in produzione, sarà di dimensioni identiche, ma non ha l’effetto freddo e costerà circa 180 dollari.
Le maschere refill verranno vendute in confezioni da 7 pezzi per circa 10 dollari; ad oggi ne sono disponibili solo due tipologie.
Si prevede che nei prossimi anni, con l’aggiunta di nuove maschere diverse (che vengono citate come Top Secret) Foreo vorrebbe legare la clientela all’uso esclusivo di maschere Foreo UFO.

Capisco la necessità di Foreo di garantirsi introiti e clientela sul lungo periodo, tuttavia uno degli aspetti che caratterizzavano e differenziavano positivamente la linea di dispositivi Foreo era proprio l’assenza di pezzi di ricambio, la sicurezza di acquistare uno strumento di qualità che, se trattato bene, dura decenni senza ulteriori spese.

Il nuovo Foreo UFO ha tutte le premesse per essere un flop:

nessuno ha voglia di acquistare solo le maschere prodotte da Foreo per il resto dei propri giorni

– in pochi hanno voglia di spendere 300 dollari per un applicatore di maschere che non supera la funzionalità delle normali sheet mask e tanto meno quella di un vero trattamento led

nessuno ha voglia di abbandonare i propri trattamenti acidi, che si tratti di vitamina A (retinolo) o dei classici glicolico, salicilico, mandelico…
Ad una domanda specifica, il creatore di Foreo UFO ha risposto che la presenza dei led rende incompatibile Foreo UFO con i trattamenti acidi.
In pratica l’utilizzo di Foreo UFO avrebbe senso solo in estate, quando questi trattamenti vengono sospesi.

-la scelta di spalare montagne di fango sulle attuali maschere per il viso è una pessima strategia pubblicitaria, perchè Foreo UFO poteva essere presentato come una cosa totalmente diversa e innovativa senza concorrenza alcuna, mentre è scivolato sulla pericolosa china del paragone, che le consumatrici non dimenticheranno nel momento di confrontare, rapporto prezzo/beneficio sul piatto, quale sia la sheet mask più efficace.

Soluzione di skincare “fuori dal mondo”? No, solo un gran pasticcio.
In definitiva, Foreo UFO non è l’acquisto che rivoluzionerà la tua skincare, per quanto male non faccia e per quanto, se ti avanzasse qualche centinaio di euro, può essere senza dubbio simpatico da provare.
Personalmente passerò oltre, pur con tutta la simpatia che posso avere per un’azienda come Foreo che ha combattutto l’abominio Clarisonic con prodotti di qualità superiore.

Dorothy Danielle 🌸

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Cincischiando-valutazione-analisi-inci-cosmetici

8 pensieri su “FOREO UFO: il motivo per cui NON lo vuoi avere

  1. Simona says:

    Devo essermi persa, se lo hai già detto, il tuo parere positivo sul foreo luna e il negativo sul clarisonic. Una serie di considerazioni da parte di una “profana” in materia quale sono mi hanno portato all’acquisto proprio del foreo luna go, ormai un anno fa, e da allora mi chiedo tu cosa ne avresti pensato e come lo avresti collocato nella pulizia del viso (es. sostituisce il panno in muffola? Con che tipo di detergente andrebbe usato?). Detto ciò, grazie per aver espresso la tua opinione su questo device, che stava avendo un po’ troppi attributi miracolosi per i miei scettici gusti.
    Come sempre chiarissima, un abbraccio

    Simona ❤️

    • Dorothy says:

      Buonasera Simona!
      Del confronto tra Clarisonic e Foreo si è sicuramente parlato in giro per i commenti, ma non in un articolo apposito, che continuo colpevolmente a rimandare pensando che ormai sia passato troppo tempo dalla loro uscita.
      La differenza principare è l’abrasione e irritazione causata dalla rotazione del Clarisonic, oltre alla questione igienica delle spazzole che restano spesso umide e diventano covi batterici.
      Il Foreo Luna va benissimo con qualsiasi detergente, basta lavarlo bene dopo ogni uso, e sostituisce solo il massaggio manuale per una pulizia e una stimolazione migliore della cute, mentre la mussola continua a ricoprire il suo ruolo speciale per la rimozione di cellule morte e detergente a fine pulizia.

      Grazie a te per il tuo gentilissimo commento! Un abbraccio enorme,

      Dorothy

  2. Irene says:

    Davvero un bell’articolo! Ti ringrazio, stavo per cascarci ma mi hai fatto cambiare idea. Sei stata davvero molto chiara e dettagliata! È da un po’ che seguo il tuo blog e mi piaci molto, complimenti, si vede che sei molto preparata 🙂

    Irene

    • Dorothy says:

      Buonasera Irene e grazie a te per il commento gentilissimo!
      Le considerazioni positive di voi lettrici sono la migliore forza motrice per ogni approfondimento e condivisione, tutto questo non ci sarebbe senza di voi.
      A presto e grazie ancora,
      Dorothy

  3. Renata says:

    Complimenti per questo articolo e grazie per averlo scritto. Era da qualche giorno che cercavo in rete informazioni su questo nuovo dispositivo di cui si sentiva solo parlare bene e che invece non mi convinceva. Troppe funzioni e ben poca chiarezza, nonostante io adori il brand foreo proprio grazie al Luna. Approfitto dell’occasione per chiederti un parere anche sul massaggiatore del contorno occhi Iris. Pensi possa essere efficace per evitare, se non le rughe, almeno le borse? Oppure temi possa fare danni se usato male? Grazie ancora

    • Dorothy says:

      Buongiorno Renata e grazie a te per il gentilissimo commento!
      Il massaggiatore Issa è un attrezzino simpatico che senza dubbio, sul lungo periodo, fa il suo dovere sostituendo la corretta applicazione manuale dei prodotti per il contorno occhi (che vanno effettivamente tamburellati).
      Ritengo comunque che il massaggio manuale, unito all’attività ad ultrasuoni del Foreo Luna Go, che è abbastanza piccolo da poter andare sul contorno occhi ed è munito della funzione massaggiante “antiage”, siano del tutto sovrapponibili all’attività del massaggiatore Foreo Issa.
      Insomma, basta un solo dispositivo ad ultrasuoni per il trattamento di tutto il viso e tanto vale prendere un Luna per la pulizia.
      Buon proseguimento!
      Dorothy

  4. Erica says:

    Grazie per aver scritto questo articolo, davvero completo e ben fatto! Il giro purtroppo si trovano recensioni di questo tipo di prodotti quasi esclusivamente da parte di persone che lo hanno ricevuto e che spesso non sono minimamente preparate in materia. Ho scoperto il tuo blog di recente e ho letto già tantissimi articoli, in primis quello sulla pulizia del viso che mi ha aiutato a capire come sto maltrattando la mia pelle usando detergenti non idonei soprattutto ora che sono in cura da una dermatologa per un’acne lieve. A tal proposito vorrei farti una domanda: ho visto leggendo qualche articolo che hai già parlato di acne in un tuo post, ma non riesco più a trovarlo. Come mai? E’ stato eliminato?

    • Dorothy says:

      Buongiorno Erika e grazie per il tuo commento!
      Purtroppo è ormai più di un anno che, a causa di problemi informatici, un po’ di articoli sono andati persi e non c’è stato modo di recuperarli (anche per colpa mia che non salvavo nulla in backup).
      Sarà l’occasione per riscriverli ancora meglio e senza dubbio più aggiornati, soprattutto considerando che l’acne e in generale la pelle impura necessitano non tanto di un solo articolo ma di un’intera serie su tutte le casistiche.
      Buon proseguimento!
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *