Viviverde-coop-gel-detergente-rinfrescante-viso-opinione-inci-recensione

VIVIVERDE COOP – Gel detergente rinfrescante – OPINIONE E INCI | cINCIschiando

Gel detergente viso Viviverde Coop – caratteristiche

Per Mena 🌸

  • Cos’è – gel detergente per la pulizia del viso
  • Cosa promette – pulizia profonda e rimozione delicata del trucco, lasciando la pelle pulita, fresca e morbida
  • Prezzo / quantità – circa 4 euro per 150 ml
  • Dove si acquista – nei supermercati Coop
  • OpinioneBocciato

Analisi inci

Inci-viviverde-coop-gel-detergente-rinfrescante-viso-opinione-recensione

L’inci di questo gel detergente viso Viviverde è il più classico esempio di cosmetico per la pulizia del viso a base di tensioattivi.
In questa formula, i due tensioattivi scelti sono il sodium coco-sulfate, più sgrassante e aggressivo, e il coco-glucoside, più delicato e in grado di tamponare un pochino il primo, addensati dal semplice sale da cucina (sodium chloride)
Per quanto ecologiche, si tratta comunque di sostanze molto dislipidemizzanti che su una pelle già indebolita danno letteralmente il colpo di grazia.

I formulatori che hanno lavorato per Coop al gel detergente Viviverde hanno poi scelto di aggiungere anche un po’ di vitamina E antiossidante (tocopherol) e un velo di estratto di fiordaliso (centaurea cyanus) , unico ingrediente certificato biologico. Questi attivi, in un detergente schiumogeno a risciacquo con un elevato potere lavante, sono del tutto inutili perchè non agiscono nel tempo della detersione né restano sulla pelle dopo la rimozione del prodotto.

La formula è infine tenuta insieme da un paio di emulsionanti ecosostenibili, entrambi abbastanza emollienti ma non tanto da addolcire l’aggressività del detergente.
È apprezzata la profumazione priva di allergeni, mentre il conservante sodium benzoate, rigorosamente ecobio, conta un buon numero di reazioni avverse.

– Leggi anche: la più recente My Skincare Routine! –

Commento

Viviverde-coop-gel-detergente-rinfrescante-viso-opinione-inci-recensione

L’inci del gel detergente rinfrescante della linea ecobiologica Viviverde dei supermercati Coop è ovviamente ecosostenibile.
Tuttavia, la stessa formulazione potrebbe essere scambiata per quella di un bagnoschiuma, mettendo in prospettiva la promessa di una pulizia profonda, che andrebbe in realtà letta più come “sgrassatutto per stoviglie sempre brillanti“.
La desertificazione della pelle, attraverso detergenti di questo tipo che rovinano più o meno rapidamente il film idrolipidico cutaneo, porta sempre a disidratazione e a maggiore irritabilità, dovuta alle diminuite difese cutanee.

In alternativa, il gel detergente rinfrescante Viviverde Coop si può usare per la pulizia di pennelli e strumenti per il trucco, per la detersione dei panni in mussola e per tutti quegli oggetti che vanno a contatto col viso e che necessitano di una pulizia più delicata rispetto al detersivo per lavatrice.
Chi utilizza le mascherine di raso per riparare gli occhi dalla luce durante il sonno, sa di cosa parlo.

È ovvio che una formulazione del genere resta comunque preferibile, sia in termini di sostenibilità ambientale, sia in termini di aggressività sul viso, rispetto a detergenti affini formulati con ingredienti non ecosostenibili e con tensioattivi più aggressivi.
Chi volesse comunque arginarne i danni, può almeno provare ad utilizzare il gel detergente Viviverde dopo aver massaggiato sulla pelle un burro o un olio, che struccano molto meglio e contrastano l’aggressività dei tensioattivi.

  • Rispetta il claim dell’azienda? Trattandosi di un gel detergente che toglie dalla pelle tutto ciò che incontra nel suo cammino, la promessa di una pulizia profonda appare tendenzialmente corretta. Che tolga il trucco delicatamente e che lasci la pelle morbida dipende anche da cosa si è abituati ad usare di solito, ma tutto sommato mi sembrano affermazioni eccessive.
  • Ecosostenibile / dermocompatibile? Ecosostenibile non dermoaffine.
  • Certificato ecobio / cosmetico biologico? Ecobio non certificato.
  • Vegan?
  • Per cute sensibile? testato dermatologicamente / senza allergeni del profumo

Dorothy Danielle 🌸

I post pubblicati nella rubrica cINCIschiando NON sono recensioni d’uso ma analisi richieste dai lettori, che mandano l’INCI di un prodotto cosmetico di loro interesse affinché sia commentato. Ottieni la tua analisi INCI in cINCIschiando cliccando qui.

SOS SKINCARE – Consulenza Cosmetica personale

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Migliore-protezione-solare-2018-come-sceglierla-ebook-iloveremunni

4 pensieri su “VIVIVERDE COOP – Gel detergente rinfrescante – OPINIONE E INCI | cINCIschiando

  1. Carlotta says:

    Buongiorno. Innanzitutto voglio farle i complimenti per il blog, è veramente interessante, l’ho scoperto da poco ed è stato la mia lettura preferita negli ultimi giorni. Si vede che scrive con cognizione di causa. Vorrei farle una domanda: sto usando un gel detergente simile a questo della viviverde (almeno credo, non so leggere un inci), ecobio e con gli stessi due tensioattivi da lei citati in posizioni abbastanza alte. Quando consiglia di usarlo dopo un olio o un burro, intende dopo aver rimosso l’olio o il burro con un panno (come da sue istruzioni per la pulizia del viso) oppure usarlo per togliere direttamente l’olio dal viso? La ringrazio per l’attenzione, un saluto.

    • Dorothy says:

      Buonasera Carlotta,
      Grazie per i gentilissimi complimenti e per essere diventata lettrice di questo spazio!
      Confermo che il gel detergente si può utilizzare per la rimozione di un olio/burro detergente precedentemente massaggiato con cura: la schiuma del gel viene a quel punto notevolmente addolcita dalla protezione oleosa sulla pelle. Dopo il gel, si può comunque perfezionare la detersione aiutandosi con un panno in mussola.
      Questo metodo è comunque pensato per essere non permanente ma temporaneo, in modo da finire il detergente schiumogeno senza sprechi e senza aggredire la pelle per poi passare ad una più delicata detersione per affinità (di cui si parla qui).
      In alternativa i gel schiumogeni possono essere utilizzati per la detersione degli strumenti per il trucco e per la pulizia della mussola utilizzata sul viso.
      Buon proseguimento

      Dorothy

  2. Maria Iannaccone says:

    Ciao Dorothy, complimenti e Grazie come sempre per le precise spiegazioni. Spero tu stia bene….
    volevo chiederti, Cosa ne pensi di alcune formule più moderne di struccanti viso, in cui le sostanze lipidiche, cioè gli oli, vengono abbinati ad uno o più tensioattivi denominati delicati, per asportare sia i grassi del detergente che il trucco ho la sporcizia del viso.
    per la precisione, mi riferisco al burro struccante ai frutti rossi di bio officina toscana, non ti sto chiedendo tra le righe È un’analisi inci, ma se hai avuto modo di vederne la formulazione, vorrei sapere tu cosa ne pensi di questo prodotto che a me sembra un po’ un ibrido tra un burro struccante a base di Oli vegetali, è un detergente con tensioattivi.
    Potrebbe essere una sorta di buon compromesso tra le due alternative?
    LE mie amiche, non riescono proprio a lavarsi il viso con un olio o un burro, preferiscono la praticità Dei detergenti.
    non sono riuscita a far cambiare loro idea. Un caro saluto e buon proseguimento, Abbi cura di te.

    • Dorothy says:

      Buongiorno Maria,
      Uno dei miei burri detergenti preferiti, il Take The Day Off di Clinique di cui ho citato qui, è formulato esattamente in quel modo, ma in generale quasi tutti i burri e gli oli detergenti pronti hanno un minimo di “aiuto”, compreso l’olio della mia attuale routine.
      In questo tipo di formulazione possono essere inseriti, in dosi assolutamente minime e innocue, tensioattivi o emulsioanti che facilitano sia l’asportazione dei residui di inquinamento e make up sia soprattutto il risciacquo del prodotto, senza avere alcun effetto dannoso sulla pelle, perchè chiaramente è impossibile che un prodotto totalmente grasso risulti dislipidemizzante.
      Buon proseguimento!
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *