Fast-Lifting-natural-fit-crema-opinione-inci-recensione-funziona

NATURAL FIT – Fast Lifting crema viso – OPINIONE E INCI | cINCIschiando

Fast Lifting crema viso Natural Fit – caratteristiche

  • Cos’è – crema viso antiage
  • Cosa promette – restituisce elasticità, per una pelle morbida, soda e priva di rughe
  • Prezzo / quantità – circa 50 euro per 50 ml (teoricamente scontata da circa 80 euro)
  • OpinioneBocciato

Analisi inci / ingredienti


Premessa: non vedevo un INCI così mediocre a un prezzo così alto da molto tempo.
Leggendo la lista ingredienti della crema viso Fast Lifting di Natural Fit è palese come questo prodotto abbia beneficiato di una campagna marketing molto aggressiva, vendendo in realtà il vuoto siderale di questa formula, praticamente priva di funzionali e farcita di molecole abbandonate da anni per le loro criticità allergizzanti, ad un prezzo che moltiplica il suo valore effettivo decine e decine di volte.

Il marchio Natural Fit presenta la crema viso Fast Lifting puntando su due attivi principali: acido ialuronico e burro di karitè.
Peccato che l’INCI di questa crema sia in pratica solo una lista di emulsionanti e conservanti, tanto che per trovare finalmente questi due semplicissimi funzionali sia necessario arrivare alle ultime due righe.
Chi ha un minimo di dimestichezza con la formulazione cosmetica sa che l’acido ialuronico (o meglio, il sodium hyaluronate, la sua forma più utilizzata in cosmesi) si utilizza intorno all’1%, e pertanto è normale trovarlo verso il fondo delle liste ingredienti.

Il burro di karitè (butyrospermum parkii), invece, si può usare in abbondanza, anche puro sulla pelle, e sarebbe normale trovarlo nelle prime righe dell’INCI di una crema viso che ne fa il suo vessillo, in modo che questo grasso vegetale sia parte consistente della quota grassa della crema.
Nella crema Fast Lifting di Natural Fit non solo non c’è una percentuale di burro di karitè utile ad esercitare le sue rinomate virtù riparatrici ed elasticizzanti, ma manca in generale una quota di emollienti, risultando in un prodotto non solo asciutto, ma proprio vuoto. Acqua emulsionata col nulla.

A parte una goccia di glicerina umettante, ben oltre il 95% della crema è costituito da acqua ed emulsionanti, ma tutti di origine vegetale e biodegradabili. Tra questi spicca il potassium palmitoyl hydrolized wheat protein, che potrebbe sembrare un funzionale e invece si usa come tensioattivo ed emulsionante derivato dalle proteine del grano.
Tutt’altro che “ecobio” e dermocompatibile, invece, è il sistema conservante, che si rivela una fiera dell’orrore:

Imidiazolidinyl urea, molecola che conserva il cosmetico cedendo formaldeide nel tempo
Sodium benzoate, conservante ecobio ad elevato rischio sensibilizzazione
Isothiazolinones mix. Da almeno trent’anni vengono pubblicati articoli su come gli isothiazolinoni stessero causando già allora delle epidemie di dermatite in diversi stati europei a causa del loro uso in cosmesi. Finalmente, negli ultimi anni le due molecole più comuni di questa categoria (methylchloroisothiazolinone e methylisothiazolinone, noti come Kathon) sono state totalmente bannate dai prodotti leave on (quelli che non si risciacquano).

Ora, resta da capire se Natural Fit sia riuscita a rientrare nei parametri della legalità utilizzando molecole analoghe non vietate, ma comunque fortemente sconsigliate per la salute della pelle dei consumatori, oppure se siamo davanti ad un cosmetico illegale.

– Leggi anche: la più recente My Skincare Routine! –

Commento

Fast-Lifting-natural-fit-crema-opinione-inci-recensione-funziona

Credo che una breve considerazione sul prezzo della crema Fast Lifting si Natural Fit sia perlomeno necessaria se non doverosa: la lettrice che mi ha segnalato questa crema ha ricevuto una proposta di acquisto di tre confezioni da 50 ml a 79 euro in totale, abbassando così il costo del singolo barattolo a circa 23 euro. Sembra un affare? E invece no.
Questa è una di quelle formule che starebbero bene solo nel mercatino delle occasioni a 2 euro al vasetto, e costerebbe comunque troppo. È probabile che valga più il vasetto del contenuto.

La realtà è che in un qualsiasi supermercato degno del XXI secolo, per meno di 5 euro si trovano senza subbio formule di gran lunga superiori, sia in termini di sicurezza per il consumatore, sia in termini di potenziale efficacia.
Non ho davvero molto altro da aggiungere, se non ribadire che l’INCI della crema Fast Lifting è quello di una semplice crema minimamente idratante, di fascia bassissima,  con un elevato potenziale allergizzante e sensibilizzante. Ne risulta un prodotto mediocre e superato sotto ogni punto di vista.

  • Rispetta il claim dell’azienda?La crema Fast Lifting non può far altro che idratare un pochino la pelle, non ha alcuna potenziale azione antiage
  • Ecosostenibile / dermocompatibile? No, contiene ingredienti potenzialmente inquinanti e non dermoaffini
  • Certificato ecobio / cosmetico biologico? No.
  • Vegan? Direi di si
  • Per cute sensibile? Assolutamente NO

Dorothy Danielle

I post pubblicati nella rubrica cINCIschiando NON sono recensioni d’uso ma analisi richieste dai lettori, che mandano l’INCI di un prodotto cosmetico di loro interesse affinché sia commentato. Ottieni la tua analisi INCI in cINCIschiando cliccando qui.
Desideri una skincare routine personalizzata? SOS SKINCARE – Consulenza Cosmetica personale

RESTA AGGIORNATO!


Iscriviti alla Newsletter e ricevi i nuovi post di Dorothy Danielle sulla tua mail

La tua privacy è protetta e al sicuro. NO spam.
Migliore-protezione-solare-2018-come-sceglierla-ebook-iloveremunni

2 pensieri su “NATURAL FIT – Fast Lifting crema viso – OPINIONE E INCI | cINCIschiando

  1. Maria Iannaccone says:

    Senza parole. Leggevo l’ inci. Mai letto nulla di simile…. Reputo questa azienda piuttosto scorretta verso i consumatori, sia per la formulazione Meschina del prodotto, ma anche per il prezzo al quale il prodotto è proposto. ci sono molti modi di fare soldi nella vita, ma speculare sul consumatore poco preparato, vendendo il nulla, è veramente una pratica volgare. A me sembra una truffa. Dorothy, ma non c’è nessun ente che controlla questi prodotti, prima di essere immessi sul mercato? Tu parli di molecole superate da tempo e comunque a rischio fortemente allergizzante, di dermatiti, per i consumatori. E chi tutela un consumatore da un eventuale dermatite, per questo film dell’orrore che incautamente potrebbe mettersi sul viso? Scusami, ma sono veramente scandalizzata oltre che arrabbiata.

    • Dorothy says:

      Buonasera Maria,
      Generalmente ogni azienda ha almeno un tecnico di riferimento che compila per ogni prodotto un documento specifico e si assume la responsabilità di quanto viene immesso sul mercato. La vigilanza è svolta dal Ministero della Salute, a campione o su segnalazione (dove questa, tuttavia, riguarda di solito gli effetti indesiderati).
      Avrebbe senso in casi come questi rivolgersi semplicemente ai Carabinieri e farsi guidare per una segnalazione, posto che prendano sul serio la questione.
      Sottolineo e ribadisco comunque che NON abbiamo la certezza che i conservanti utilizzati dall’azienda siano quelli vietati dalla normativa europea, in quanto la dicitura in INCI “isothiazolinones mix”, peraltro anomala, non permette di identificare di quali sostanze stiamo parlando.
      Parlare di truffa è potenzialmente diffamatorio se non si hanno dati certi, per cui non posso che dissociarmi, rilevando comunque una pratica perlomeno fortemente scorretta nei confronti della clientela.
      L’uso di ingredienti sgradevoli ma comunque consentiti dalla legge sarebbe in ogni caso motivo sufficiente per ritenere il prodotto legale e perfettamente vendibile, considerando che anche il consumatore dovrebbe conoscere la sua pelle e sapere se è allergico o sensibile a determinate classi di sostanze.
      Dal mio punto di vista, non posso far altro che ribadire una totale bocciatura.
      Buon proseguimento
      Dorothy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *